Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Vaccini e vaccinazioni

Iniziative e progetti

Nel mondo

 

Giornata mondiale della salute mentale 2017

L’edizione 2017 del World Mental Health Day (10 ottobre) è dedicata alla salute mentale nel luogo di lavoro: la maggior parte di chi che soffre di disturbi mentali è infatti in età lavorativa e la perdita di produttività legata a disturbi come depressione e ansia è stata stimata in un trilione di dollari statunitensi l’anno. Il rischio di sviluppare depressione legata al lavoro, stress e burnout può essere contrastato attraverso buone pratiche che proteggono e promuovono la salute mentale tra cui coinvolgere i dipendenti nei processi decisionali e favorire un buon bilancio tra vita privata e lavorativa. Per maggiori informazioni leggi la notizia sul sito Oms, le fact sheet sulla salute mentale al lavoro e leggi gli articoli “stress lavorativo e salute mentale”, a cura di Antonella Gigantesco e Ilaria Lega (Iss), pubblicato nel 2013, che riporta i risultati del rapporto europeo “European risk observatory report No.9. OSH in figures: stress at work—facts and figures” e di uno studio italiano condotto su oltre 700 operatori sanitari di un ospedale.

 

“I vaccini? Funzionano!”: Settimana europea, e mondiale, delle vaccinazioni 2017

“I vaccini? funzionano! Proteggono la salute in ogni fase della vita”. È questo lo slogan, e filo conduttore, dell’edizione 2017 della Settimana delle vaccinazioni che si svolge dal 24 al 30 aprile in tutto il mondo sotto iniziativa dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). La World Immunization Week (WIW), che in Europa prende il nome di European Immunization Week (EIW), mira a sensibilizzare la popolazione e i decisori sull’importanza delle vaccinazioni in tutte le fasi della vita. In occasione della EIW EpiCentro propone la traduzione in italiano di nuovi materiali di comunicazione prodotti dall’Oms Europa: due poster, un banner e un kit per la comunicazione che possono essere utilizzati, in diversi contesti, per promuovere e sostenere le vaccinazioni. Consulta l’approfondimento a cura del Reparto di Epidemiologia – Dipartimento Malattie infettive, Iss.

 

Settimana mondiale ed europea delle vaccinazioni 2016

L’edizione 2016 della World Immunization Week (24-30 aprile) rappresenta la prosecuzione ideale di quella del 2015, riconfermando l’obiettivo di garantire a tutti, e in ogni età, la possibilità di proteggersi dalle malattie grazie alle vaccinazioni. Al secondo anno dall’attivazione del Global Vaccine Action Plan i dati parlano chiaro: nel mondo le vaccinazioni evitano ogni anno 2-3 milioni di decessi per malattie infettive, ma si potrebbe fare molto di più per centrare l’obiettivo dichiarato (“Close the immunization gap”) di “colmare il divario nelle immunizazzioni”. In occasione della settimana delle vaccinazioni EpiCentro pubblica la riflessione di Donato Greco (Ecdc) “Ancora 15 anni per un mondo polio free” e quella di Antonietta Filia (Cnesps-Iss) “I progressi verso l’eliminazione di morbillo e rosolia nella Regione Europea dell’Oms”. In occasione della Settimana, il network TeamVax Italia ha elaborato la “Carta italiana per la promozione delle vaccinazioni”, un vero e proprio strumento di advocacy utile a tutti coloro che desiderano impegnarsi per sostenere e diffondere l’importanza dei programmi vaccinali. Per approfondire leggi la presentazione di Daniel Fiacchini (Asur Marche, Area vasta 2). Infine, per aiutare gli operatori e i cittadini ad avere maggiori informazioni sull’andamento delle coperture vaccinali, EpiCentro pubblica in forma grafica i dati italiani di copertura vaccinale (per anno e per Regione), i calendari vaccinali regionali e le relative delibere, e i dati di copertura mondiali (per il 2013).

 

Settimana mondiale e europea delle vaccinazioni 2015

Colmare il divario e raggiungere l’equità nei livelli delle vaccinazioni come sottolineato dal Global Vaccine Action Plan (Gvap): questo il focus dell’edizione 2015 della World Immunization Week (24-30 aprile), iniziativa mirata a promuovere l’uso dei vaccini per proteggere le persone di ogni fascia d’età. In questi giorni (20-25 aprile), anche nel vecchio continente si celebra l’importanza delle vaccinazioni con il 10 anniversario dell’European Immunization Week (Eiw), iniziativa di pochi giorni sfalsata rispetto a quella mondiale. Per aiutare gli operatori e i cittadini ad avere maggiori informazioni sull’andamento delle coperture vaccinali, EpiCentro, pubblica in forma grafica i dati italiani di copertura vaccinale (per anno e per Regione) sulla base dei dati del ministero della Salute e quelli mondiali (per il 2013) sulla base dei dati Oms/Unicef e segnala l’articolo che riporta il numero di casi gravi e di decessi dovuto a influenza registrati nella stagione influenzale 2014-2015.

 

Settimana mondiale e europea delle vaccinazioni 2013

Prevenire, proteggere, vaccinare (Prevent. Protect. Immunize): lo slogan della settimana europea e mondiale delle vaccinazioni 2013, al via rispettivamente a partire dal 22 e dal 20 aprile, racchiude in sé l’obiettivo dell’iniziativa: aumentare le coperture vaccinali a livello globale. Per l’occasione EpiCentro offre una ricca proposta di materiali per operatori e cittadini, all’insegna della riflessione su una comunicazione migliore.

 

Settimana mondiale ed europea delle vaccinazioni 2012

In tutto il mondo, sotto l’ombrello dell’Organizzazione mondiale della sanità, e in Europa sotto la guida dell’Ufficio regionale dell’Oms, l’attenzione della sanità pubblica sarà rivolta  per sette giorni al tema delle vaccinazioni. È al via, infatti, il 21 aprile la seconda edizione della World Immunization Week (21-28 aprile) e, parallelamente, la settima edizione dell’European Immunization Week (21-27 aprile). Secondo i dati forniti dall’Oms, sono circa 2-3 milioni i decessi evitati ogni anno grazie alle vaccinazioni, mentre più di 19,3 milioni sono i neonati non vaccinati completamente nel 2010. Leggi l’approfondimento a cura del reparto Epidemiologia delle malattie infettive (Cnesps, Iss).