Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Vaccini e vaccinazioni

Cosomministrazione: aggiornamento del parere Cnesps del 14 luglio 2005

14 settembre 2006 - Il parere del 14 luglio 2005, espresso dal Cnesps in risposta a una richiesta regionale in materia di co-somministrazione dei vaccini, riportava che, a quella data, un unico vaccino coniugato contro il meningococco C (Meningitec®, Wyeth) prevedeva la possibilità di somministrazione contemporanea con il vaccino eptavalente coniugato contro lo pneumococco (Prevenar®, Wyeth).

 

Veniva inoltre segnalato che anche le altre ditte produttrici di vaccini coniugati contro il meningococco stavano rivedendo i rispettivi riassunti delle caratteristiche dei prodotti (Rcp), in modo da aggiornarli su questo argomento.

 

Ad agosto 2006, sia il Menjugate® (Chiron) che il Meninvact® (Sanofi Pasteur Msd) hanno completato questa procedura, inserendo le informazioni disponibili sulla somministrazione contemporanea con il Prevenar, nonché con i vaccini esavalenti.

 

In particolare, è stata condotta una valutazione clinica che ha confrontato la risposta immune alle vaccinazioni in tre gruppi di bambini. Il primo gruppo ha ricevuto contemporaneamente il Menjugate® e il vaccino esavalente Infanrix Hexa®, il secondo ha ricevuto Prevenar® e Infanrix Hexa®, il terzo Menjugate®, Prevenar® e Infanrix Hexa®.

 

Tutti i vaccini sono stati somministrati con un ciclo di tre dosi, a 2, 4.5 e 6.5 mesi di età media. Le uniche differenze osservate tra gruppi riguardano le medie geometriche di alcuni titoli anticorpali, di cui non è tuttavia stabilita la rilevanza clinica. La proporzione di bambini con titoli anticorpali considerati protettivi è invece risultata simile nel gruppo che aveva ricevuto tutti e tre i vaccini rispetto agli altri due.