Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Comunicazione

Farmacisti per la salute

L’ultimo rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Global Status Report on noncommunicable diseases 2014) punta l’attenzione sul pesante bilancio di morti premature (prima dei 70 anni di età) provocato dalle malattie croniche, oggi considerate la principale causa di morte nel mondo. La maggior parte delle morti premature sono legate a fattori di rischio comuni e modificabili: fumo, alimentazione scorretta, sedentarietà, consumo di alcol, e sono causate da comportamenti che dipendono solo in parte da scelte individuali.

 

Il contesto economico, sociale e ambientale esercita spesso una forte pressione nell’adozione di stili di vita nocivi per la salute. A tal proposito il piano d'azione globale per la prevenzione e il controllo delle malattie non trasmissibili 2013-2020 (WHO Global Action Plan for the Prevention and Control of NCDs 2013-2020) ribadisce il ruolo primario e la responsabilità dei governi. In questo scenario, la lotta alle malattie croniche si configura sempre più come una priorità di salute pubblica, caratterizzata da azioni sinergiche che competono alla responsabilità individuale e a quella collettiva.

 

Secondo il Programma nazionale Guadagnare Salute: rendere facili le scelte salutari per contrastare le malattie croniche è fondamentale adottare un approccio intersettoriale, coordinare le iniziative condotte a diversi livelli e individuare i soggetti che sul territorio possono avere un ruolo decisivo nella promozione di stili di vita salutari.

 

Il farmacista, nel contesto della farmacia, è senza dubbio un interlocutore privilegiato in grado di operare in modo capillare nella realtà territoriale, può contribuire infatti alla diffusione di informazioni e indicazioni utili e creare relazioni basate sull’ascolto per approfondire eventuali dubbi e problematiche.

 

Dalla collaborazione nell’ambito del Programma Guadagnare Salute, tra il ministero della Salute, l’Istituto superiore di sanità e Federfarma, sono stati realizzati prodotti di comunicazione focalizzati sui corretti stili di vita che possono essere utilizzati dal farmacista sia come supporto informativo per aumentare le conoscenze dei cittadini, sia come spunto per approfondire tematiche specifiche correlate ai rischi prevenibili e modificabili.

 

Questa pagina, accessibile direttamente dal sito di Federfarma, è dedicata ad iniziative di promozione della salute e diffusione di materiali di comunicazione rivolti a gruppi specifici di popolazione che si rivolgono al farmacista come donne, anziani, mamme e bambini.

 

Corretti stili di vita

Sono disponibili materiali con informazioni sui principali fattori di rischio: fumo, alimentazione scorretta, sedentarietà, consumo di alcol:

  • Il farmacista e le competenze di base del counselling. Una figura chiave per l’adozione di stili di vita salutari” (pdf 748 kb). Scheda informativa, pubblicata a settembre 2018, e pensata per offrire ai farmacisti un valido strumento per gestire in modo adeguato la relazione professionale con il cittadino finalizzata alla promozione di stili di vita salutari.

  • Un corretto stile di vita ti aiuta a vivere meglio” (pdf 3,1 Mb). È un pieghevole rivolto alla popolazione generale, descrive i principali fattori di rischio per la salute e, attraverso brevi e significativi messaggi, illustra alcuni comportamenti da seguire per condurre uno stile di vita sano.
  • Aiutati a fare una vita più sana”. È un video della durata di 30 secondi, si sofferma sulla difficoltà che si incontrano ad abbandonare un comportamento non salutare.
  • Il tempo è salute” (pdf 6,8 Mb). È un poster pensato per essere collocato nelle farmacie, ha l’obiettivo di fornire alcune informazioni e suggerimenti per la messa in atto di uno stile di vita salutare. Viene valorizzato il ruolo del farmacista, figura chiave in grado di fornire informazioni appropriate e approfondite sugli argomenti illustrati. Visualizza anche il video "Il tempo è salute".