Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

alcol

Progetto Ipib: sensibilizzazione alla formazione sull’Identificazione precoce e intervento breve riguardanti il consumo dannoso e rischioso di alcol

Emanuele Scafato - responsabile scientifico progetto Ipib, direttore Osservatorio nazionale alcol, Cnesps-Iss

 

30 maggio 2013 - Dal 2011 l’Istituto superiore di sanità conduce il progetto Ipib “Programma per l’identificazione precoce e per l’attuazione dell’intervento breve sul consumo rischioso e dannoso di alcol finalizzato alla prevenzione” finanziato dal Dipartimento delle Politiche antidroga (Dpa) della Presidenza del Consiglio dei Ministri e affidato all’Osservatorio nazionale alcol, sede del Who Collaborating Centre for research and Health Promotion on Alcohol and Alcohol-Related Health Problems.

 

Il progetto ha l’obiettivo di potenziare le abilità professionali, le conoscenze, le attitudini e le motivazioni degli operatori sanitari impegnati nell’assistenza sanitaria primaria, mettendoli in condizione di incrementare la padronanza d’uso di strumenti e procedure efficaci di identificazione precoce del rischio alcol-correlato e di intervento qualificato offerto ai pazienti con consumo rischioso e dannoso di alcol.

 

Il documento “Rischio alcol. La necessità di colmare il gap di conoscenze e formazione medica per la diagnosi precoce e l’intervento breve” (pdf 1,1 Mb) intende proporre le basi, le evidenze e gli elementi di giudizio utili a sensibilizzare e stimolare alla riflessione a all’attivazione di iniziative specifiche le Direzioni Generali e Sanitarie, i Dipartimenti di prevenzione, i Sert e i Servizi di alcologia delle Aziende sanitarie locali del Sistema sanitario nazionale, al fine di sollecitare l’adozione di adeguati programmi di formazione specifica come strumento essenziale delle attività di aggiornamento del personale sanitario quale investimento prioritario per la prevenzione alcol-correlata in Italia.

 

La consapevolezza di aver identificato, testato, selezionato, validato e condiviso a livello internazionale nel corso degli ultimi 25 anni le modalità e gli strumenti più efficaci e dotati del migliore rapporto costo-beneficio per la prevenzione alcol-correlata ci rende fiduciosi, in qualità di interlocutori privilegiati dell’organo di consulenza tecnico–scientifica del Ssn, che quanto messo a disposizione dei decisori politici e istituzionali possa rappresentare un valore aggiunto per favorire l’attuazione di programmi aziendali per i quali sin da ora l’Osservatorio nazionale alcol è lieto di porgere le esperienze e le competenze di cui si intenderà disporre nell’eventualità auspicata di condivisione dell’approccio complessivo delineato.