Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

caldo

Piano caldo 2015: le iniziative locali

9 luglio 2015 - EpiCentro propone una rassegna delle iniziative avviate a livello locale per contrastare gli effetti sulla salute delle ondate di calore. Per segnalare attività, prodotti e link utili è possibile scrivere alla redazione.

L'Azienda sanitaria locale di Matera, in Basilicata, nell'ambito del Piano di sorveglianza per gli anziani fragili, propone una lista di consigli utili per prevenire e combattere la calura estiva.

 

Per la Provincia autonoma di Bolzano, come di consueto, il Comune propone l’iniziativa “Un’estate da brivido” con informazioni utili per proteggersi dalle ondate di calore, l’elenco dei centri climatizzati a disposizione della popolazione ultra 75enne e l’attivazione del numero verde 800.00.18.00.

 

In Emilia-Romagna, sono operative, fin da giugno, le reti di prevenzione e assistenza gestite in modo integrato da Aziende Usl e Comuni, in particolare per aiutare persone anziane e disabili, chi ha malattie croniche, persone che vivono sole, chi è più fragile per le proprie condizioni socio-economiche. Per maggiori informazioni consulta i piani locali delle Aziende Usl di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Imola, Romagna. Inoltre, sul sito dell’Arpa sono disponibili le informazioni sul rischio relativo alle ondate di calore.

 

La Regione Lazio ha coinvolto 5000 i medici di famiglia a Roma e in tutto il Lazio per tutelare la popolazione più a rischio (in particolare gli anziani oltre i 64 anni) attraverso un sistema di visite domiciliari correlate al livello di rischio segnalato. Per maggiori informazioni scarica il documento “Piano operativo regionale di intervento per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore. Piano di sorveglianza delle persone anziane che rimangono sole nel periodo estivo” (pdf 372 kb).

 

In Liguria, Arpal e Protezione civile pubblicano quotidianamente i bollettini metereologici con la segnalazione dei livelli di rischio per il territorio regionale.

 

Come ogni anno, la Regione Lombardia, promuove la campagna “Solo il bello del caldo” (pdf 1,9 Mb) che fornisce informazioni utili sulle modalità di esposizione al sole più sicure e sugli atteggiamenti maggiormente adatti alle giornate di calore. Inoltre, per le città di Milano e Brescia sono consultabili i bollettini emessi a cura del Centro di Competenza Nazionale del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, mentre per gli altri capoluoghi di Provincia, è possibile consultare il bollettino emesso da Arpa Lombardia. Il sito dell’Arpa propone inoltre la sezione Meteo Expo 2015 in cui fornisce, in tempo reale, per tutti i 184 giorni della Fiera Espositiva, il bollettino climatico relativo all’area vasta, con i dati di temperatura, umidità relativa, vento e pioggia rilevati in corrispondenza dello scalo Trenitalia-Trenord di Milano Fiorenza, nel Comune di Rho.

 

L’Azienda sanitaria unica regionale delle Marche dedica agli anziani, alle loro famiglie e a chi si occupa di loro, il Progetto Helios, un servizio gratuito di assistenza telefonica domiciliare che assicura agli anziani soli tutela e monitoraggio delle condizioni di salute. Il numero 800.45.00.20 è attivo tutti i giorni nell’orario 9-19 sino a settembre. Nel sito sono inoltre disponibili le raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa in italiano, inglese, spagnolo, rumeno, russo e polacco, le informazioni sulle ondate di calore, i consigli per viaggiare sicuri, le indicazioni per utilizzare al meglio gli impianti di aria condizionale e le raccomandazioni per il personale delle strutture che ospitano anziani non autosufficienti. La Protezione civile delle Marche fornisce il bollettino biometereologico regionale e quello sulle ondate di calore nella città di Ancona.

 

In Puglia, la Asl di Taranto ha attivato la decima edizione del Piano operativo tutela della salute anziani e fragili 2015, rivolto agli ultra 65enni, ai bambini da zero a 1 anno, a diabetici, ipertesi, portatori di malattie renali, venose e respiratorie, alle persone non autosufficienti e a pazienti sottoposti a terapie farmacologiche particolarmente “pesanti”.

 

La Regione Sicilia, tra il 16 maggio e il 15 settembre, mette a disposizione dei cittadini il bollettino sulle ondate di calore, dal livello 0 (condizioni non a rischio) a livello 3 (ondate di calore) per le città di Palermo, Catania e Messina.

 

Si chiama Estate anziani ed è una pagina del portale web della Regione Toscana interamente dedicata ai consigli per la popolazione anziana. Attivo anche il servizio Biometeo che informa la popolazione sul meteo della propria città, sulle ricadute delle temperature sulla salute, e offre consigli sull’abbigliamento adatto alla stagione estiva.

 

Nella Provincia autonoma di Trento, a Rovereto, nei mesi di luglio e agosto 2015 sarà attivo il progetto emergenza caldo anziani - estate 2015 che offre la possibilità di recarsi negli atri delle nostre Rsa, per passare un po' di tempo in un ambiente fresco, in compagnia di altre persone.

 

In Veneto, la Protezione civile fornisce indicazioni quotidiane sulle temperature regionali.

 

Nella Regione Valle d’Aosta, la pagina “Cosa devo fare in caso di ondate di calore” fornisce consigli utili alla popolazione.