Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

malattie cardiovascolari

Ultimi aggiornamenti

26/10/2017 - Prevenzione primaria, avanguardia della lotta all’ictus

Il 29 ottobre prossimo si celebra la giornata mondiale dell’ictus, una patologia di cui oggi si conosce molto rispetto ai suoi determinanti e fattori di rischio. La ricerca epidemiologica ha dimostrato, infatti, che più del 50% degli eventi può essere prevenuta e, considerando le dimensioni epidemiologiche di questa patologia, l’impatto socio-economico e le sue conseguenze in termini di mortalità, disabilità e disturbi della capacità cognitiva, diventa fondamentale implementare azioni di prevenzione a livello di popolazione generale (sia sulle persone ad elevato rischio e su coloro che hanno già avuto un evento). Leggi l’approfondimento di Simona Giampaoli (Iss) “Prevenzione primaria, avanguardia della lotta all’ictus” e quello di Federica Censi (Iss) “Fibrillazione atriale e attività fisica: una relazione causa/effetto?”.

 

28/9/2017 - Indagini di popolazione: ecco CuoreData, il database del Progetto Cuore

In occasione della Giornata mondiale del cuore, che ricorre ogni anno il 29 settembre, è on line CuoreData, il sistema di interrogazione dati del Progetto Cuore che mette a disposizione le statistiche principali relative allo stato di salute della popolazione italiana adulta, sulla base di dati raccolti nell’ambito di indagini di popolazione a partire dagli anni Ottanta che hanno utilizzato procedure e metodologie standardizzate per la raccolta dei fattori di rischio, delle condizioni a rischio, degli stili di vita e delle malattie coronariche e cerebrovascolari. Nelle prossime settimane la piattaforma verrà implementata con l’aggiunta di grafici e testi che faciliteranno i confronti territoriali e temporali e con la possibilità di visualizzare i dati per argomento. Per approfondire consulta la pagina dedicata e accedi a CuoreData.

 

21/9/2017 - Aspetti socio-economici e malattia cardiovascolare: possiamo fare qualcosa?

Si svolge a Roma, il 21 e il 22 settembre 2017, la V Conferenza sulla prevenzione cardiovascolare. L’evento, che quest’anno è dedicato agli aspetti socio-economici che influenzano il rischio di malattia cardiovascolare, è organizzato dal Dipartimento Malattie cardiovascolari, dismetaboliche e dell'invecchiamento dell’Iss in collaborazione con l’Anmco (Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri) e la Fondazione “per il Tuo cuore” – HCF Onlus. Inferiore livello di scolarità e disagio sociale peggiorano, infatti, la salute cardiovascolare anche dopo la correzione dei fattori di rischio. Per approfondire leggi il comunicato stampa sul sito dell’Iss “CS N°41/2017 Bassa istruzione, stress e povertà danneggiano la salute del cuore”, consulta il programma della Conferenza (pdf 332 kb) e visita il sito del Progetto Cuore.

 

1/6/2017 - Alleanza italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari

Fermare la diffusione “epidemica” delle malattie cardiovascolari: è questo lo scopo dell’Alleanza italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari di cui è stato pubblicato il documento di strategia. L’Alleanza si propone di ridurre l’incidenza, la morbosità e la mortalità delle malattie cardio-cerebrovascolari attraverso un approccio integrato individuale sulle persone ad elevato rischio e di comunità, per diminuire il rischio cardio-cerebrovascolare sia nella popolazione sana con strategie intersettoriali di promozione della salute, sia nelle persone che hanno superato un evento acuto attraverso interventi individuali mirati alla prosecuzione delle terapie dopo il ricovero e alla attivazione di un intervento riabilitativo. Per approfondire leggi il commento di Simona Giampaoli (dipartimento Malattie cardiovascolari dismetaboliche e dell’invecchiamento - Iss).

 


 

trova dati