Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

eventi sportivi sotto sorveglianza

La lunga estate sportiva europea

14 giugno 2012 - Tra l’inizio di giugno e la met di agosto 2012, migliaia di persone si muoveranno attraverso l’Europa per partecipare, da protagonisti o da spettatori, al campionato europeo di calcio organizzato dalla Uefa e ai Giochi della XXX Olimpiade (Londra, 25 luglio-12 agosto). L’attenzione deve dunque essere alta: i raduni di massa, come gli eventi sportivi, possono essere setting privilegiati per i focolai di malattie infettive e rappresentare un momento in cui si presentano situazioni particolari che favoriscono l’adozione di comportamenti a rischio e non salutari. Per questo motivo, l’Oms e i suoi partner supportano i Paesi organizzatori attraverso la realizzazione di un pacchetto informativo destinato alle persone che decidono di recarsi a queste manifestazioni.

 

Gli europei di calcio 2012, in programma tra Polonia e Ucraina dall’8 al 1 luglio, sono stati oggetto di controlli continui da parte dell’Oms. Infatti, durante la fase preparatoria, gli esperti Oms hanno valutato costantemente il lavoro svolto dai Paesi ospitanti in merito alla gestione delle situazioni di emergenza e alla prepardness degli ospedali. L’Oms ha anche fornito supporto specifico sul programma di vaccinazione ucraino e il campionato europeo di calcio. Inoltre sotto la guida della Tobacco free initiative, l’evento stato dichiarato smoke-free: in tutti gli stadi non si venderanno e non sar permesso l’uso di prodotti da tabacco.

 

L’Ufficio regionale dell’Oms Europa ha pubblicato un leaflet (pdf 743 kb) contenente alcuni consigli utili da leggere prima di recarsi in Polonia e Ucraina. Tra i punti chiave:

  • verificare il proprio stato vaccinale, soprattutto rispetto a morbillo e rosolia, prima della partenza
  • verificare la propria assicurazione sanitaria rispetto a eventuali trattamenti medici in Polonia e Ucraina. consigliato di portare una copia del proprio passaporto e, nel caso di problemi di salute particolari, portare anche la relativa documentazione medica
  • individuare le uscite di emergenza e i punti di primo soccorso all’interno degli stadi
  • in caso di diarrea, bere pi liquidi, evitare il caff, le bevande zuccherate e l’alcol. Se i problemi intestinali si presentano con una frequenza troppo elevata, le feci hanno una consistenza diversa dal solito, contengono sangue e se i sintomi durano pi di 3 giorni, consultare un medico
  • evitare il rischio di malattie sessualmente trasmissibili, adottando comportamenti sicuri
  • le temperature estive possono essere molto alte, per cui necessario prestare attenzione ai colpi di sole e al rischio di disidratazione.

Disponibile on line, sul sito dell’Oms, le faq con informazioni utili per le persone che vogliono seguire gli Europei di calcio.

 

Con lo stabilirsi del Who collaborating centre for mass gatherings and high visibility/high consequences events all’Health protection agency a Londra, l’Oms sta inoltre fornendo un forte supporto alla preparazione delle Olimpiadi che si svolgono a Londra dal 27 luglio al 12 agosto 2012.

 

Per i viaggiatori italiani, sul sito sul sito viaggiaresicuri.it, un focus sugli europei di calcio 2012 offre informazioni utili per chi si reca in Polonia e Ucraina.

 

Risorse utili