Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

procreazione medicalmente assistita

La Pma nel mondo

Tutti i centri europei per la Pma fanno capo alla European Society of Human Reproduction and Embriology (Eshre). Nel 1999, nel corso di un convegno a Tours (Francia), la Eshre ha allestito un registro, chiamato European Ivf Monitoring, con lo scopo di realizzare un programma di raccolta dati a livello europeo sulla Pma, grazie anche alla collaborazione dei Paesi che ne avevano già uno o avevano in programma di realizzarlo.

 

Al registro oggi fanno capo 25 Paesi, dentro e fuori l’Unione Europea. In Italia il Registro nazionale della procreazione medicalmente assistita è stato istituito nel 2005, ma già in precedenza erano state realizzate iniziative analoghe in Danimarca, Svezia, Francia e Regno Unito.

 

Il Registro danese per l’Ivf è stato istituito nel 1994, e contiene i dati relativi a tutti i trattamenti di Ivf effettuati in Danimarca, in strutture pubbliche o private, e gli esiti in termini di gravidanze.

 

In Svezia, il registro sulla fecondazione assistita viene aggiornato annualmente, e raccoglie i dati su circa 11.000 trattamenti all’anno.

 

In Francia il registro sulla Pma è gestito dall’Associazione Fivnat, creata nel 1986 dai pionieri della fecondazione in vitro, a cui hanno aderito gradualmente quasi tutti i centri francesi per la Pma. Ogni anno, dal 1995, la Fivnat pubblica un bilancio sui cicli effettuati in Francia.

 

Il registro britannico è curato dalla Human Fertilisation and Embryology Authority, che si occupa del monitoraggio della ricerca sugli embrioni.

 

In Spagna, un registro è stato realizzato dalla regione autonoma della Catalogna.

 

Al di fuori dell’Europa, anche in America Latina è stato realizzato un registro comune a tutti i Paesi dell’area, il Registro Latinoamericano de Reproducción, fondato nel 1991, e seguito, nel 1995, dalla Red Latinoamericana de Reproducción Asistida. Si tratta attualmente del più grande registro sopranazionale del mondo, con i suoi 124 centri.

 

Negli Stati Uniti e in Canada la Society for Assisted Reproductive Technology (Sart), raccoglie dati e pubblica rapporti annuali sulla Pma dal 1989. Dal 1992, per decisione del Congresso, il registro è curato dai Cdc, che dal 1995 lo realizzano in collaborazione con la Sart e l’American Society for Reproductive Medicine.