Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Sars

(18/12/2003) SARS: UN NUOVO CASO
Dall’estremo oriente tornano ad affacciarsi i timori della Sars. Questa volta la notizia di un nuovo caso arriva da Taiwan dove le autoritÓ sanitarie hanno dato notizia di un ricercatore che Ŕ stato contagiato probabilmente proprio in laboratorio. Leggi la traduzione del comunicato dell'Organizzazione mondiale della sanitÓ.
Alla vigilia delle festivitÓ natalizie, si torna dunque a parlare di misure preventive. A questo proposito consulta anche le pagine dedicate a SARS e territorio che contengono il documento del Gruppo tecnico del ‘Coordinamento interregionale per il controllo delle malattie infettive e le vaccinazioni’ sulla realizzazione di programmi di formazione per gli operatori: clicca qui per il testo completo.

(25/9/2003) SARS: LAVORI IN CORSO
In Italia il 18 e 19 settembre il Gruppo tecnico del ‘Coordinamento interregionale per il controllo delle malattie infettive e le vaccinazioni’ ha promosso un corso per i responsabili regionali per agevolare la realizzazione di programmi di formazione per gli operatori. E’ in via di definizione un documento operativo, redatto dallo stesso Gruppo Tecnico, che sarÓ inviato alle diverse regioni e province autonome. Leggi il commento e la presentazione degli obiettivi di lavoro di Gianni Gallo. Intanto negli Usa i Cdc hanno lanciato una nuova campagna di informazione per operatori sanitari in vista di un eventuale ritorno della Sars.
On line anche: la traduzione completa in italiano del documento dell’Oms delle azioni da mettere in campo adesso che l’epidemia Ŕ contenuta; una serie di diapositive in italiano sulla Sars e il ‘sommario ragionato’ degli eventi che hanno caratterizzato l’epidemia nel mondo.

(11/9/2003) SARS: RI-CRESCE L’ATTENZIONE?
Dopo la conferma del nuovo caso di Sars a Singapore e il plauso dell’Organizzazione mondiale della sanitÓ al test diagnostico messo a punto all’Istituto Superiore di SanitÓ, Ŕ pi¨ che mai chiaro che l’attenzione debba rimanere alta. L’Organizzazione mondiale della sanitÓ (Oms) ha elaborato un documento che riassume le azioni per la verifica, l’allerta e la gestione della salute pubblica da mettere in campo adesso che l’epidemia Ŕ contenuta, di cui proponiamo la traduzione completa in italiano..
Consultabili on line una serie di diapositive in italiano per ripercorrere le caratteristiche della Sars messa a punto da Alberto Tozzi dell’Iss, e il ‘sommario ragionato’ degli eventi che hanno caratterizzato l’epidemia nel mondo, elaborato alla ASL di Benevento. On line sul sito del Ministero della Salute il testo finale del rapporto della Task Force contro la Sars.

(4/9/2003) SARS –  FRA UNA EPIDEMIA E L’ALTRA
E’ proprio ora che l’epidemia di Sars non Ŕ pi¨ nell’occhio del ciclone, che l’attenzione deve rimanere alta. L’Organizzazione mondiale della sanitÓ (Oms) ha elaborato un documento che riassume le azioni per la verifica, l’allerta e la gestione della salute pubblica da mettere in campo adesso che l’epidemia Ŕ contenuta. Leggi la traduzione del comunicato dell’Oms.
Consultabili on line una serie di diapositive in italiano per ripercorrere le caratteristiche della Sars messa a punto da Alberto Tozzi dell’Iss, e il ‘sommario ragionato’ degli eventi che hanno caratterizzato l’epidemia nel mondo elaborato alla ASL di Benevento. On line sul sito del Ministero della Salute il testo finale del rapporto della Task Force contro la Sars.

(10/7/2003) SARS – L’OMS HA DETTO STOP
Il 5 luglio l’Organizzazione mondiale della sanitÓ ha dichiarato che l’epidemia di Sars pu˛ considerarsi contenuta in ogni parte del mondo. Ma la sorveglianza epidemiologica deve mantenersi elevata. Leggi la traduzione del comunicato dell’Oms.
On line anche una serie di diapositive in italiano, uno strumento utile per ripercorrere le caratteristiche della Sars messo a punto da Alberto Tozzi dell’Iss, e un riassunto ragionato di quanto avvenuto negli ultimi tre mesi messo a punto alla ASL di Benevento. On line sul sito del Ministero della Salute il testo finale del rapporto della Task Force contro la Sars.

(3/7/2003) SARS – VERSO IL DECLINO?
Il 2 luglio anche Toronto Ŕ stata dichiarata dall’Organizzazione mondiale della SanitÓ fuori dalla lista delle regioni con trasmissione locale della Sars. Mentre il 24 giugno l’Oms aveva revocato le restrizioni ai viaggi a Pechino. Sembra dunque che l’epidemia abbia imboccato la sua via discendente. Leggi un riassunto ragionato di quanto avvenuto negli ultimi tre mesi, di quello che si sa sulla malattia e delle indicazioni per i medici, messo a punto alla ASL di Benevento. On line sul sito del Ministero della Salute il testo finale del rapporto della Task Force contro la Sars.

(19/06/2003)) AGGIORNAMENTO SARS - EMERGENZA SARS
Al 18 di giugno erano 8465 i casi segnalati di SARS nel mondo e 801 i morti accertati. La situazione sta migliorando tanto che l'Oms ha revocato le cautele per i viaggi a Taiwan. Contemporaneamente viene pubblicato uno studio sulla Sars nei bambini, condotto in un ospedale regionale di Hong Kong: sebbene il decorso sia pi¨ lieve, i piccoli pazienti hanno un maggiore impatto psicologico dalla malattia. In Italia la Regione Emilia Romagna pubblica le sue pagine web sulla sorveglianza Sars. Segui l’andamento dell’epidemia, consulta anche il sito dell’Oms e del Ministero della Salute.

(12/06/2003) AGGIORNAMENTO SARS - EMERGENZA SARS
Al 12 di giugno erano 8445 i casi segnalati di Sars nel mondo e 790 i morti accertati. Mentre l’epidemia continua la sua marcia, l’Oms pubblica un rendiconto per i viaggiatori. Leggi la traduzione dello schema sui paesi in cui i viaggiatori possono recarsi e quelli in cui Ŕ meglio rimandare i viaggi se non essenziali. In evidenza il piano italiano proposto dalla task force di esperti per il controllo della Sars. Segui l'andamento dell'epidemia, consulta anche il sito dell’Oms e del Ministero della salute.

(29/05/2003) AGGIORNAMENTO SARS - EMERGENZA SARS
Al 28 maggio erano 8240 i casi segnalati di SARS nel mondo e 745 i morti accertati. Mentre l’epidemia continua la sua marcia, specie nell’Asia orientale, l’Oms pubblica un rendiconto per i viaggiatori. Leggi la traduzione dello schema sui paesi in cui i viaggiatori possono recarsi e quelli in cui Ŕ meglio rimandare i viaggi se non essenziali. In evidenza in questa sezione: il piano italiano proposto dalla task force di esperti per il controllo della Sars, i dati sul periodo di incubazione e il tasso di mortalitÓ, le indicazioni su un approccio pediatrico alla Sars. Segui l’andamento dell’epidemia, consulta anche il sito dell’Oms e del Ministero della Salute.

(14/05/2003) AGGIORNAMENTO SARS - EMERGENZA SARS
Oltre 7628 i casi segnalati nel mondo, 587 sono i morti. Questi i numeri della Sars al 14 maggio. Questa settimana in evidenza: il piano italiano proposto dalla task force di esperti per il controllo della Sars, presentato dal Ministro Sirchia alle Regioni il 14 maggio. Dalle regioni: la regione Friuli ha messo a disposizione diversi documenti, mentre dalla ASS4-Medio-Friuli arriva il protocollo di sorveglianza sanitaria degli esposti.
E inoltre: i dati sul periodo di incubazione e il tasso di mortalitÓ, le indicazioni su un approccio pediatrico alla Sars. Segui l’andamento dell’epidemia, consulta anche il sito dell’Oms e del Ministero della Salute.

(08/05/2003) AGGIORNAMENTO SARS - EMERGENZA SARS
Oltre 6900 i casi segnalati nel mondo, 495 sono i morti. Questi i numeri della Sars al 7 maggio. L’Oms consiglia di evitare i viaggi in alcune province cinesi particolarmente colpite. Questa settimana in evidenza i dati sul periodo di incubazione e il tasso di mortalitÓ nella traduzione del comunicato Oms. E inoltre: indicazioni su un approccio pediatrico alla Sars e su alcune iniziative regionali italiane. Segui l’andamento dell’epidemia, consulta anche il sito dell’Oms e del Ministero della Salute.

(30/04/2003) AGGIORNAMENTO SARS - EMERGENZA SARS
Spazio alle regioni
Sul palcoscenico della Sars scendono in campo le Regioni. Diverse si sono mosse per dare indicazioni calate nella realtÓ locale sulla prevenzione della malattia, come il Piemonte che pubblica, fra l’altro, il Piano regionale di controllo della Sars. Consulta sulle pagine delle regioni le diverse iniziative e clicca qui per segnalarne altre. Che cosa comporta a livello territoriale questa emergenza? Partecipa alla discussione. Si comincia questa settimana con i commenti di Gianni Gallo e Vittorio Demicheli.
Dalla parte dei bambini
Molte malattie infettive si presentano in modo diverso fra i neonati, i bambini piccoli, i bambini pi¨ grandi e gli adulti. Una considerazione di cui tenere conto anche per quanto riguarda la Sars. Leggi la traduzione del documento del Dipartimento della Salute Canadese sull’approccio pediatrico alla Sars.
Nuovi casi, nuove indicazioni
Oltre 5000 i casi segnalati nel mondo, 353 sono i morti, 29 i paesi colpiti. Questi i numeri della Sars al 29 aprile. Questa settimana in evidenza la traduzione delle nuove linee guida Oms sul controllo delle infezioni in ospedale e sull’interpretazione dei test diagnostici, oltre alle nuove indicazioni per chi viaggia. Segui l’andamento dell’epidemia, consulta anche il sito dell’Oms e del Ministero della Salute.

(17/04/2003) AGGIORNAMENTO SARS – AUMENTANO I CASI
Mentre l’Oms annuncia per il 17-18 giugno prossimo un convegno internazionale sulla Sars, il numero di persone colpite e di morti Ŕ in continuo aumento. La situazione al 16 aprile indica 3293 casi e 159 decessi. On-line la nuova mappa della distribuzione dei casi mondiali, la traduzione dell’ultimo comunicato dell’Oms sull’individuazione di un coronavirus mai visto prima nell’uomo. Segui l’andamento dell’epidemia, consulta anche il sito dell’Oms e del Ministero della Salute.

(10/04/2003) AGGIORNAMENTO SARS – L’OMS INDAGA IN CINA
Continuano ad aumentare le persone colpite dalla Sars, la sindrome respiratoria acuta grave: 2722 i casi segnalati fino al 9 aprile e 106 i morti. Questa settimana Ŕ on-line la mappa della distribuzione dei casi mondiali, la traduzione dell’ultimo comunicato dell’Oms. Dall’ultimo numero di Lancet due articoli sull’agente infettivo. Segui l’andamento dell’epidemia leggendo la traduzione dei comunicati dell’Oms e consulta il sito dell’Oms e del Ministero della Salute.

(03/04/2003) AGGIORNAMENTO SARS – SINDROME DA POLMONITE ATIPICA
E’ vigile in tutto il mondo l’attenzione sulla sindrome sconosciuta che colpisce le vie respiratorie e provoca una forma di polmonite atipica. Secondo l’Oms sarebbero 150 i casi segnalati in Viet Nam, Hong Kong, Tailandia, Singapore, Canada e Germania, e almeno 8 i morti. Ancora non Ŕ stato identificato l’agente patogeno. Leggi la traduzione del comunicato dell’Oms del 16 marzo: molte altre notizie dai siti del Cdc, del Phls inglese e di Eurosurvelliance.

(13/03/2003) HONG KONG: UNA'EPIDEMIA SCONOSCIUTA?
La notizia arriva direttamente dal OMS: sono stati infatti identificati focolai di una gravissima forma di polmonite atipica in Vietnam, Hong Kong e nella provincia cinese di Guangdong.
Sono giÓ state messe in campo azioni di contenimento a fronte dell’elevato rischio di contagio agli operatori sanitari.
Leggi la traduzione del rendiconto dell’Oms.

 

trova dati