Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Tubercolosi

Ultimi aggiornamenti

12/4/2018 - Il controllo della tubercolosi tra gli immigrati in Italia

La linea guida “Il controllo della tubercolosi tra gli immigrati in Italia” pubblicata a febbraio 2018, nasce dalla collaborazione del Sistema Nazionale Linee Guida (Snlg) dell’Iss, dell’Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti ed il contrasto delle malattie della povertà (Inmp) e della Società italiana di medicina delle migrazioni (Simm). Si tratta di un documento evidence based, stilato da un gruppo di lavoro interistituzionale e multidisciplinare e sottoposto a un percorso partecipato di consultazione pubblica (nel novembre 2017) prima della pubblicazione. I temi trattati sono: accesso ai servizi sanitari, identificazione precoce della malattia tubercolare e della infezione latente, aderenza al trattamento e completamento del follow up, vaccinazione per i minori. L’obiettivo del documento è quello di migliorare l’appropriatezza clinica e organizzativa, evitare sprechi legati ad accertamenti inutili o inutilmente ripetuti e incrementare l’aderenza al trattamento e il completamento del follow up. Tale linea guida rappresenta la continuazione ideale della linea guida “I controlli alla frontiera. La frontiera dei controlli” pubblicata a luglio 2017 (leggi l’approfondimento). I 2 documenti sono stati realizzati nell’ambito del Programma nazionale “Linee guida sulla tutela della salute e l’assistenza socio-sanitaria alle popolazioni migranti”, con l’obiettivo di elaborare raccomandazioni evidence based, indirizzate alle Regioni e agli operatori del Ssn, a supporto della programmazione sanitaria e per la diffusione delle buone pratiche. Entrambe le linee guida prodotte sono state presentate giovedì 12 aprile 2018, presso la sede dell’Inmp. Scarica la linea guida “Il controllo della tubercolosi tra gli immigrati in Italia” (pdf 1 Mb) e la linea guida “I controlli alla frontiera. La frontiera dei controlli. Controlli sanitari all’arrivo e percorsi di tutela per i migranti ospiti nei centri di accoglienza” (pdf 3,7 Mb).

 

22/3/2018 - World Tb Day 2018

Nonostante la tubercolosi sia prevenibile e curabile, questa malattia rappresenta ancora oggi una delle dieci principali cause di morte nel mondo e, solo nel 2016, ha portato al decesso quasi 2 milioni di persone e ha registrato oltre 10 milioni di nuovi casi. Questi dati, diffusi dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in occasione del World Tb Day, ci ricordano il lavoro necessario per sconfiggere la tubercolosi e raggiungere gli obiettivi fissati dalla “End Tb Strategy” per il 2035: riduzione del 90% dei casi incidenti, del 95% dei decessi e azzeramento dei costi legati alla Tb che ricadono sulle famiglie colpite dalla malattia, rispetto al 2015. Obiettivi da raggiungere in tutto il mondo, non solo nei Paesi più colpiti (India, Indonesia, Cina, Filippine, Pakistan, Nigeria e Sud Africa). Per maggiori informazioni consulta l’aggiornamento epidemiologico sulla tubercolosi, le forme farmaco-resistenti, la coinfezione con il virus Hiv e leggi l’articolo “Torna il World TB Day, in Italia dati in calo”, pubblicato nella newsletter Alliss dell’Istituto superiore di sanità.