Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

home > salute mentale malattia di Alzheimer > Il contributo delle unità di valutazione alzheimer (Uva)...
argomenti di salute
malattia di Alzheimer
Il contributo delle Unità di valutazione Alzheimer (Uva) nell’assistenza dei pazienti con demenza

Nicola Vanacore - reparto di Farmacoepidemiologia (Cnesps-Iss)

 

Durante il convegno (pdf 145 kb), che si è svolto a Roma il 16 novembre, sono state documentate le attività assistenziali e di ricerca comunemente effettuate presso le strutture deputate, nell’ambito del Servizio sanitario nazionale, all’assistenza dei pazienti con demenza e ai loro familiari. Nel corso della giornata si è discusso sia della limitata efficacia dei farmaci che agiscono sul deterioramento cognitivo, sia che della difficoltà nel prescrivere farmaci off label come gli antipsicotici, utilizzati per trattare i sintomi comportamentali e psicotici associati alla malattia. In particolare è stato evidenziato che, in ambito europeo, sono attive con risultati molto soddisfacenti, campagne di sanità pubblica per ridurre l’uso degli antipsicotici tra i pazienti affetti da demenza.

 

È stata inoltre presentata un’esperienza di integrazione di flussi sanitari svolta nella regione Umbria, in cui attraverso record linkage tra i database amministrativi delle prescrizioni farmaceutiche e delle schede di dimissione ospedaliera è stato possibile identificare i pazienti affetti da demenza e caratterizzarne il profilo prescrittivo, non solo relativamente agli psicofarmaci ma per tutte le categorie farmaceutiche.

 

Infine, si è sottolineata l’importanza di stimolare una ricerca clinica di maggiore qualità metodologica sui trattamenti non farmacologici, siano essi riabilitativi che psicoeducativi, per i pazienti affetti da demenza e i loro familiari.

 

Scarica le presentazioni:

  • Saluto di benvenuto
    Enrico Garaci – Istituto superiore di sanità
  • Presentazione del Convegno
    Roberto Raschetti - Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps), Iss

I Sessione: Epidemiologia delle demenze

Coordinatore: Marina Maggini - Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps), Iss

II Sessione: Invecchiamento cerebrale fisiologico e patologico

Coordinatore: Nicola Vanacore - Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps), Iss

III Sessione: Gestione integrata

Coordinatore: Roberto Raschetti - Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps), Iss

IV Sessione: Approccio terapeutico

Coordinatore: Giuseppe Traversa

 


Ultimo aggiornamento lunedi 11 maggio 2015