Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

antrace - carbonchio

Ultimi aggiornamenti

(19 luglio 2012) Ecdc: il nuovo Rapid risk assessment

Al 10 luglio 2012 sono stati segnalati 5 casi di antrace in utilizzatori di droghe per via endovenosa in Paesi europei. Di questi, 3 casi in Germania (uno fatale), 1 in Danimarca (fatale) e 1 in Francia. Per tutti i casi, la data di inizio della malattia si colloca tra i primi di giugno e l’11 luglio 2012. Tramite tipizzazione molecolare stato possibile dimostrare un alto livello di omologia tra i ceppi di Bacillus anthracis isolati dai primi due casi tedeschi; per il terzo caso segnalato in Germania, lo scarso materiale genetico a disposizione non ha permesso di confermare definitivamente l’elevata omologia con i ceppi isolati dai precedenti casi. Rimane da effettuare la tipizzazione molecolare dei ceppi isolati dai casi riportati da Francia e Danimarca. Al momento, la diffusione geografica dell’eroina potenzialmente contaminata rimane sconosciuta, anche se possibile un’origine comune a quella associata al focolaio registrato in Scozia nel 2009-2010. In Europa, permane il rischio di esposizione a eroina contaminata tra gli utilizzatori di droghe per via endovenosa e non da escludere che si manifestino ulteriori casi di malattia tra i tossicodipendenti, per questo motivo necessario diffondere le informazioni agli operatori sanitari. Per maggiori informazioni leggi il Rapid risk assessment dell’Ecdc “Anthrax cases among injecting drug users Germany, June-July 2012 - Update, 13 July 2012” pubblicato a luglio 2012 e leggi il notizia sul sito Ecdc.

 

(12 luglio 2012) Casi di antrace in Germania: cosa dice l’Ecdc

Nel periodo 13 giugno – 4 luglio 2012 le autorit sanitarie tedesche hanno segnalato tre casi di antrace in utilizzatori di droghe per via endovenosa, dei quali il primo fatale. I primi due sono stati segnalati a Regensburg (stato federale della Baviera), mentre il terzo caso, pi recente e in forma cutanea, stato registrato a Berlino (Stato federale di Berlino). I ceppi dei primi due casi sono risultati identici, o comunque con alto livello di omologia, rispetto a quelli dei casi registrati nel Regno Unito e Germania tra il 2009 e il 2010; il ceppo isolato dal terzo paziente ancora in fase di tipizzazione. Quest’ultimo caso suggerisce che eroina contaminata starebbe circolando, in Germania, anche fuori dalla regione di Regensburg. L’informazione riportata nell’ultimo bollettino settimanale dell’Ecdc “Communicable disease threats report, week 27, 1-7 July 2012” (pdf 1,6 Mb). Inoltre, l’Ecdc ha pubblicato il 9 luglio un aggiornamento del risk assessment (datato 6 luglio). Scarica il documento originale (pdf 723 kb) e leggi il comunicato stampa.

 

 


 

trova dati