Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

attività fisica

I livelli di attività fisica dei bambini italiani: i dati di OKkio alla Salute

3 aprile 2014 - Nel periodo 2008-2012, il Sistema di sorveglianza OKkio alla Salute ha monitorato alcuni indicatori di attività fisica e sedentarietà nei bambini italiani. Per quanto riguarda l’andamento nel tempo, emerge un miglioramento, sebbene i valori siano ancora elevati, in particolare per i comportamenti sedentari. Inoltre molti indicatori mostrano valori peggiori al Sud.

 

 

Percentuale di bambini che trascorrono più di 2 ore al giorno davanti alla TV e/o con videogiochi, OKkio alla Salute 2012

 

 

Qualche considerazione

Praticare una regolare attività fisica, insieme a una corretta alimentazione, contribuisce al mantenimento dello stato di salute di ogni individuo e favorisce il controllo del peso corporeo. Per tali implicazioni dirette sulla salute, l’Oms dedica un’intera sezione a questa tematica e, nel 2013, la Commissione europea ha adottato un’iniziativa per promuovere l’attività fisica (pdf 50 kb).

 

Poiché la possibilità di praticare del movimento è influenzata anche dal contesto sociale e urbanistico in cui l’individuo vive, è necessario tenere conto anche di ciò nel pianificare interventi di contrasto alla sedentarietà e di promozione dell’attività fisica efficaci.

 

Per approfondimenti consulta la pagina dedicata alla sorveglianza OKkio alla Salute.