Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

diabete

Giornata mondiale del diabete 2010

11 novembre 2010 – Nel mondo, sono oltre 220 milioni le persone che ogni anno soffrono di diabete e circa l’80% dei decessi legati a questa patologia, che nel caso del diabete di tipo 2 può essere curata adottando un corretto stile di vita, si verifica nei Paesi a basso e medio reddito. Ma il diabete non è solo una malattia: è un tema sociale legato anche a questioni come l’equità e lo sviluppo. Come ogni anno a partire dal 1991, il 14 novembre si celebra la Giornata mondiale del diabete, grande iniziativa di prevenzione a livello globale promossa da Oms e International Diabetes Federation.

 

Il diabete nel mondo

Secondo una ricerca pubblicata su The Lancet il 6 novembre 2010, nel Regno Unito i cittadini diventati obesi solo nel corso dell’ultimo anno sono stati più di 265 mila e il numero di persone a cui è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 è salito a 2,8 milioni. Ancora più grave la situazione degli Stati Uniti: nel 2007 i costi del diabete di tipo 1 e 2 hanno superato i 174 miliardi di dollari. Entro il 2050 si prevede che negli Usa il diabete avrà una prevalenza compresa tra un adulto su cinque e un adulto su tre.

 

Il diabete in Italia

I dati Istat 2009 indicano che è diabetico il 4,8% degli italiani (5% delle donne e 4,6% degli uomini), pari a circa 2.900.000 persone e che il diabete è la principale causa di amputazioni traumatiche, infarto e ictus, cecità e disturbi della vista, dialisi. Per quanto riguarda la distribuzione geografica, la prevalenza è più alta nel Sud e nelle Isole, con un valore del 5,5%. Seguono il Centro con il 4,9% e il Nord con il 4,2%. Consulta anche i dati 2007-2009 del sistema di sorveglianza Passi.

 

L’edizione 2010

In occasione della Giornata mondiale del diabete 2010 saranno numerose le iniziative distribuite il 160 Paesi in tutto il mondo. Tra queste, l’illuminazione di molti monumenti con una luce blu, colore simbolo dell’evento, dal Sud America, all’Europa, all’Asia. Molte le conferenze, le iniziative dedicate alla prevenzione e le manifestazioni che prevedono il coinvolgimento di personaggi del mondo dello sport. Sul sito dedicato al World diabetes day è possibile scaricare materiali tra cui il logo dell’iniziativa, poster e il libro della campagna.

 

Le iniziative in Italia

In Italia, la Giornata è organizzata dall’associazione Diabete Italia, insieme alle associazioni di pazienti e con la partecipazione volontaria di medici, infermieri e altri operatori sanitari. Numerosi gli eventi previsti: sabato 13 e domenica 14 nelle principali piazze italiane saranno presenti presidi ai quali sarà possibile rivolgersi per raccogliere informazioni sul corretto stile di vita, per valutare se si è soggetti a rischio e per misurare il proprio livello di glicemia nel sangue. Tra le iniziative proposte anche numerosi incontri nelle scuole, il passaggio dello spot della giornata sui mezzi pubblici di alcune città (Bari, Roma, Milano, Firenze, Siena e Padova), conferenze stampa, concerti e appuntamenti sportivi. Leggi l’elenco completo delle iniziative sul sito italiano dedicato alla Giornata mondiale del diabete.

 

Risorse utili