Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

diabete

Ultimi aggiornamenti

12/4/2018 - Una vita attiva protegge dal diabete

Il convegno “Camminare, Correre, Muoversi per una città in salute” tenutosi a Roma il 7 aprile in coincidenza della Giornata mondiale dell’attività fisica con il patrocinio della Società italiana di diabetologia (Sid), dell’Associazione medici diabetologi (Amd), del Comitato diabete Lions distretto 108L, dell’Associazione italiana Lions per il diabete (Aild), di Cittadinanzattiva, di Cities changing diabetes, dell’Health city institute, del Coni e dell’Iss è stata l’occasione per ribadire i benefici dell’attività fisica in tutta la popolazione e in sottogruppi con malattie croniche non trasmissibili come l’ipertensione arteriosa e il diabete o con disabilità. Proprio su questa linea si muovono le iniziative delle associazioni di pazienti diabetici e in particolare della Associazione nazionale italiana atleti diabetici (Aniad) che ha organizzato il 1° Campionato internazionale di maratona per atleti con diabete, a cui hanno partecipato, oltre a molti suoi rappresentanti, anche atleti provenienti da tutta Europa. Leggi l’approfondimento di Felice Strollo, vicepresidente Aniad.

 

5/4/2018 - Ministero della Salute: al via la nuova campagna di prevenzione del diabete di tipo 2

Ricordare che l'insorgenza del diabete di tipo 2 è prevenibile: questo è l’obiettivo della nuova campagna, realizzata dal ministero della Salute, destinata alla popolazione generale. I messaggi, diffusi attraverso stampa e spot radio/televisivi, hanno come testimonial Amadeus e si focalizzano sulla prevenzione del diabete di tipo 2 attraverso uno stile di vita sano. Per maggiori informazioni visita il sito del ministero della Salute, guarda lo spot video della campagna e ascolta lo spot audio.

 

1/3/2018 - La prevalenza di diabete in Italia dal 1980 al 2013

Nel 2013 circa 3,4 milioni di italiani avevano una diagnosi di diabete, più del doppio rispetto al 1980. Tale numero è però destinato a crescere negli anni soprattutto per effetto dell’invecchiamento della popolazione, ma anche per l’aumento della prevalenza di sovrappeso/obesità. Questi i messaggi chiave di uno studio recentemente pubblicato su Nutrition, Metabolism & Cardiovascular Diseases. L’analisi del trend mostra che la prevalenza grezza del diabete è passata dal 3,3% nel 1980 al 7,1% nel 2013 negli uomini (aumento del 115%) e dal 4,7% al 6,8% nelle donne (aumento del 45%) ed evidenzia, dopo un primo decennio di relativa stabilità, un netto incremento a partire dagli anni Novanta. Leggi l’approfondimento di Marina Maggini (Iss) e Roberto Gnavi (Asl To3, Piemonte) e scarica la pubblicazione in full text (pdf 217 kb, link disponibile fino al 4 aprile 2018).

 


 

trova dati