Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Malattia da virus Ebola

Aspetti epidemiologici

Nel mondo

 

18 settembre 2014 - La malattia da virus Ebola (Evd), in passato nota come febbre emorragica da virus Ebola, è una malattia grave e spesso fatale per l’uomo. Il nome “Ebola” deriva da un fiume localizzato presso il villaggio di Yambuku nella Repubblica Democratica del Congo (ex Zaire), dove nel 1976 si verificò uno dei primi due focolai epidemici. L’altro, si sviluppò simultaneamente in Sudan (Nzara).

 

Come riportato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), dal 1976 al 2012 si sono verificate numerose epidemie da Evd in Africa e sono stati notificati complessivamente 2387 casi di Evd e 1590 decessi (letalità 66,6%).

 

Per maggiori informazioni leggi la “Ebola Hemorrhagic Fever Distribution Map” prodotta dal Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti (Cdc), la cronologia delle epidemie da Evd dal 1976 al 2012 e le mappe prodotte dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Leggi anche le pagine dedicate ad Evd dell’Oms e dell’Ecdc.

 

Dal mese di dicembre 2013 è in corso la prima epidemia documentata di malattia da virus Ebola (Evd) in Africa occidentale. Si tratta della più grande epidemia di Ebola mai riscontrata, sia per il numero di focolai attivi di infezione che per il numero di casi e di decessi riportati. È anche la prima volta che Evd si trasmette in aree urbane densamente popolate, tra cui città capitali come Freetown, Conakry e Monrovia. Leggi l'approfondimento sull'epidemia in Africa occidentale da virus ebola (2014).

 

Dall’inizio del mese di agosto 2014 è inoltre in corso un’epidemia di malattia da virus Ebola (Evd) nella Repubblica Democratica del Congo (Rdc). Le indagini epidemiologiche e la caratterizzazione del virus hanno permesso all’Oms di stabilire che questa epidemia è un evento indipendente e non correlato alla concomitante epidemia di Evd in Africa occidentale. Leggi l'approfondimento sull'epidemia in Rdc (2014).