Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Infezioni da hpv e cervicocarcinoma

Iniziative e progetti

In Italia

 

Campagne locali per la vaccinazione anti-Hpv: il progetto Valore

Produrre uno strumento operativo che possa supportare Regioni e Asl nelle prossime campagne di vaccinazione contro l’Hpv, con il fine ultimo di incrementare le coperture vaccinali per questa infezione in tutto il territorio nazionale: è l’obiettivo del progetto Valore (VAlutazione LOcale e REGionale delle campagne per la vaccinazione contro l’Hpv), coordinato dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istituto superiore di sanità. Il progetto è strutturato in due indagini: una sulle campagne di vaccinazione Hpv e una sui motivi di mancata vaccinazione.

 

PreGio (PREvenzione GIOvani)

Il progetto PreGio (PREvenzione GIOvani) rientra tra le attività di ricerca finanziate dal ministero della Salute volte a migliorare le opportunità di prevenzione primaria e secondaria del carcinoma della cervice uterina in Italia. Questo progetto è stato condotto nel periodo 2007-2009, a cavallo dell’introduzione della vaccinazione contro l’Hpv in Italia (avviata a fine 2007), dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istituto superiore di sanità (Iss) in collaborazione con 10 Asl (Avezzano-Sulmona, Bologna, Firenze, Imola, Ivrea, Napoli, Pescara, Teramo, Torino, Viterbo) di 6 Regioni italiane (Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte e Toscana).

 

Progetto Venice 2: The current state of introduction of human papillomavirus vaccination into national immunisation schedules in Europe: first results of the Venice2 2010 survey

La survey europea Venice 2 sulla vaccinazione del papillomavirus umano valuta lo stato dell’introduzione della vaccinazione contro l’Hpv nei programmi d’immunizzazione nei 29 Paesi partecipanti (i 27 Paesi dell’Ue, più Islanda e Norvegia). A partire da luglio 2010, 18 Paesi hanno inserito questa vaccinazione nel loro calendario vaccinale. Le politiche di immunizzazione variano comunque tra i diversi Paesi in termini di gruppi di età, infrastrutture per la somministrazione del vaccino e copertura vaccinale raggiunta. I limiti finanziari rimangono l’ostacolo maggiore per gli 11 Paesi che non hanno ancora introdotto la vaccinazione. Sono alcuni dei dati pubblicati su Eurosurveillance a novembre 2010 “The current state of introduction of human papillomavirus vaccination into national immunisation schedules in Europe: first results of the Venice2 2010 survey”. Secondo i dati emersi dal sondaggio, Francia, Lussemburgo e Norvegia hanno raggiunto una copertura tra il 17% e il 30%, Danimarca e Italia tra il 56% e il 58% mentre Portogallo e Regno Unito tra l’80% e l’81%. Molti gli aspetti interessanti emersi: rispetto alla precedente survey condotta sullo stesso tema, 13 nuovi Paesi hanno introdotto la vaccinazione contro l’Hpv nelle loro campagne nazionali d’immunizzazione; la grande maggioranza dei Paesi privi di una vaccinazione di routine contro l’Hpv erano Paesi parte orientale dell’Ue, dove i costi sembrano essere l’ostacolo principale. Dei 18 dei Paesi dove la vaccinazione è stata introdotta, circa il 50% ha implementato le campagne di catch-up. Come popolazione target è stata scelta quella femminile nella pre-adolescenza, ma le età selezionate variano da Stato a Stato. Secondo i dati disponibili solo due Paesi hanno raggiunto una copertura vaccinale al di sopra del 60% per la vaccinazione di routine e solo uno per i programmi di catch-up.

 

Progetto Venice: i risultati dell'indagine 2007 (pdf 385 kb)

Come si arriva alla decisione di introdurre la vaccinazione per il papillomavirus? A questa domanda risponde Venice (Vaccine European New Integrated Collaboration Effort), progetto europeo che intende descrivere il processo decisionale che sta dietro le scelte sui piani nazionali di vaccinazione. L’obiettivo è agevolare e accompagnare i vari Paesi in questa valutazione. I risultati dell’indagine sono stati pubblicati su Eurosurveillance. EpiCentro propone traduzione e sintesi (pdf 385 kb)dell’articolo “Introduzione della vaccinazione contro il papilloma virus (Hpv) nei programmi di immunizzazione nazionali in Europa: i risultati dell'indagine Venice 2007”.