Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

infezioni da hpv e cervicocarcinoma

PreGio (PREvenzione GIOvani)

12 novembre 2015 - Il progetto PreGio (PREvenzione GIOvani) rientra tra le attività di ricerca finanziate dal ministero della Salute volte a migliorare le opportunità di prevenzione primaria e secondaria del carcinoma della cervice uterina in Italia. Questo progetto è stato condotto nel periodo 2007-2009, a cavallo dell’introduzione della vaccinazione contro l’Hpv in Italia (avviata a fine 2007), dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istituto superiore di sanità (Iss) in collaborazione con 10 Asl (Avezzano-Sulmona, Bologna, Firenze, Imola, Ivrea, Napoli, Pescara, Teramo, Torino, Viterbo) di 6 Regioni italiane (Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte e Toscana).

 

PreGio, che ha coinvolto un campione di circa 2000 donne italiane di 18-26 anni, aveva il triplice obiettivo di:

  • descrivere la prevalenza delle infezione da tipi oncogeni di Hpv in donne di 18-26 anni
  • realizzare un’indagine su conoscenza, attitudine e pratica (Cap) delle donne in questa fascia di età rispetto al papilloma virus e alla prevenzione del carcinoma della cervice uterina
  • valutare la fattibilità dell’offerta vaccinale a una fascia di età diversa (18-26 anni) dal target primario a cui il vaccino è offerto gratuitamente e attivamente a livello nazionale (ragazze nel 12° anno di vita).

Per raggiungere questi obiettivi, la popolazione in studio è stata suddivisa in 4 gruppi (ognuno dei quali costituito da circa 500 donne) a cui sono state offerte diverse attività (vedi figura):

  • prelievo citologico per Pap-test e test Hpv per rilevare il Dna virale dei tipi di Hpv ad alto rischio oncogeno (e tipizzazione virale in caso di positività al test Hpv) (offerti a tutti e 4 i gruppi)
  • somministrazione del questionario per l’indagine Cap (gruppi 2 e 4)
  • offerta della vaccinazione contro l’Hpv alle donne arruolate (gruppi 3 e 4).

 

Figura. Schema del progetto PreGio

 

I metodi e i risultati del progetto sono riportati nel Rapporto Istisan 10/25 (pdf 1,5 Mb) che propone gli atti del workshop “La prevenzione dell’infezione da papilloma virus umano in Italia” svoltosi a Roma presso l’Iss il 28 settembre 2009 e include quattro capitoli dedicati al progetto PreGio.

 

I risultati di ognuna delle attività sopra riportate sono stati anche oggetto di pubblicazioni scientifiche specifiche:

  • Cristina Giambi, Serena Donati, Francesca Carozzi, Stefania Salmaso, Silvia Declich, Marta L Ciofi degli Atti, Guglielmo Ronco, Maria P Alibrandi, Silvia Brezzi, Natalina Collina, Daniela Franchi, Amedeo Lattanzi, Maria C Minna, Roberto Nannini, Elena Barretta, Elena Burroni, Anna Gillio-Tos, Vincenzo Macallini, Paola Pierotti and Antonino Bella. A cross-sectional study to estimate high-risk human papillomavirus prevalence and type distribution in Italian women aged 18-26 years. BMC Infectious Diseases, 2013; 13:74. http://www.biomedcentral.com/content/pdf/1471-2334-13-74.pdf
  • Donati S, Giambi C, Declich S, Salmaso S, Filia A, Ciofi degli Atti ML, Alibrandi MP, Brezzi S, Carozzi F, Collina N, Franchi D, Lattanzi A, Meda M, Minna MC, Nannini R, Gallicchio G, Bella A; PreGio Working group. Knowledge, attitude and practice in primary and secondary cervical cancer prevention among young adult Italian women. Vaccine. 2012 Mar 9;30(12):2075-82
  • Cristina Giambi, Serena Donati, Silvia Declich, Stefania Salmaso, Marta Luisa Ciofi degli Atti, Maria Pia Alibrandi, Silvia Brezzi, Francesca Carozzi, Natalina Collina, Daniela Franchi, Amedeo Lattanzi, Margherita Meda, Maria Carmela Minna, Roberto Nannini, Isabella Scherillo, Antonino Bella, the PreGio Working Group. Estimated acceptance of HPV vaccination among Italian women aged 18–26 years. Vaccine 29 (2011); 8373– 8380.