Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Infezioni da hpv e cervicocarcinoma

Ultimi aggiornamenti

26/7/2018 - Ancora in calo le coperture per la vaccinazione anti-Hpv

I dati pubblicati dal Ministero della Salute sulle coperture del vaccino anti-Hpv nazionali e regionali aggiornate al 31 dicembre 2017 (coorte 2005) si assestano al 64,3% per la prima dose e al 49,9% per il ciclo completo nelle ragazze, e confermano un andamento in negativo già osservato negli anni precedenti (rilevazioni 2015 della corte 2003: 1 dose, 66,6%, ciclo completo 56,2%; rilevazioni 2016 della corte 2004: 1 dose, 65%, ciclo completo 53,1%). Come ogni anno, vengono presentati i dati relativi all’ultima coorte oggetto di chiamata attiva (quest’anno la coorte 2005) e i dati aggiornati delle coorti di nascita precedenti a partire dalla coorte del 1997, la prima invitata attivamente. L’ampia variabilità tra le Regioni e Province Autonome (dal 60,7% in Campania al 91% in Sardegna per 1 dose; dal 56,2% in Campania all’87,6% in Sardegna per il ciclo completo) suggerisce la necessità di interventi mirati. La copertura vaccinale media per Hpv nella popolazione target (ragazze nel corso del dodicesimo anno di vita) è migliore rispetto a quella registrata in altri Paesi europei, ma resta inferiore alla soglia ottimale prevista dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2017-2019 che identifica una soglia del 95% per le ragazze, e una soglia graduale del 60% per il 2017, fino al 95% nel 2019 per i ragazzi. La vaccinazione anti-Hpv è offerta gratuitamente e attivamente alle femmine nel corso del dodicesimo anno di vita in tutte le Regioni e Province Autonome italiane dal 2007/2008. Alcune Regioni hanno esteso l’offerta ad altre fasce di età e diverse Regioni hanno avviato l’offerta attiva della vaccinazione anche per i maschi nel dodicesimo anno di vita, in accordo con il Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017-2019 e i nuovi LEA che prevede il completamento della offerta attiva da parte di tutte le regioni nel corso del 2018. Per maggiori informazioni consulta le infografiche di EpiCentro sui dati di copertura vaccinale - target primario e, sul sito del Ministero, la pagina dedicata con i dati sulle coperture vaccinali al 31 dicembre 2017 (pdf 339 kb) e il relativo commento (pdf 134 kb) e il Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2017-2019 (pdf 1 Mb).

 

14/6/2018 - Le 100 domande sull’Hpv

È stato pubblicato a cura del Gruppo italiano screening cervicocarcinoma (Gisci) e dell’Osservatorio nazionale screening (Ons), il nono aggiornamento del documento “Le 100 domande sull’Hpv” formulato sotto forma di domande e risposte sul papilloma virus umano (Hpv). Come di consueto, si compone di tre documenti, dei quali due, uno breve e uno esteso, sono rivolti sia alle utenti sia agli operatori dei programmi di screening per la prevenzione del tumore del collo dell’utero, dei consultori e degli ambulatori vaccinali; il terzo, esteso, è rivolto ai soli operatori. Il documento contiene una panoramica sull’Hpv, approfondimenti sulle modalità di azione del virus, sui test diagnostici, sulle modalità di trasmissione dell’infezione, le cure e il vaccino. Il gruppo di lavoro che ha prodotto le 100 domande è formato da operatori con diversi profili professionali: infermieri, ostetriche, biologi, ginecologi, patologi, citologi, oncologi, epidemiologi, medici di sanità pubblica, sociologi. Si ricorda che le informazioni brevi per le utenti sono state sviluppate grazie a gruppi focus con le utenti, con l’obiettivo di migliorare l’efficacia della informazione e della comunicazione rispettando la correttezza scientifica dei contenuti. Questa edizione ha visto la revisione e l’aggiornamento di numerose domande e il completo aggiornamento della bibliografia. Per maggiori informazioni scarica il documento (pdf 333 kb) e consulta i siti dell’Ons e del Gisci.

 

23/2/2017 - Coperture vaccinali: disponibili i nuovi dati al 31 dicembre 2015

I dati 2015 di copertura vaccinale (CV) per la vaccinazione anti-Hpv nelle dodicenni in Italia mostrano una lieve diminuzione (rilevazioni 2014 della corte 2000: 1 dose, 75,2%, ciclo completo 70,8%; rilevazioni 2015 della corte 2001: 1 dose, 73,1%, ciclo completo 70%). Lo riferisce il ministero della Salute nell’aggiornamento al 31 dicembre 2015 dei dati di CV, nazionali e regionali. Come ogni anno, vengono presentati i dati relativi all’ultima coorte oggetto di chiamata attiva (2003) e i dati aggiornati delle coorti di nascita precedenti (1997 - prima coorte invitata attivamente - 1998, 1999, 2000, 2001, 2002 e 2003). Nonostante si evidenzi un’ampia variabilità tra le Regioni e Province autonome per tutte le coorti (37-87% per la coorte 1998; 37-84% per la coorte 2001), la copertura vaccinale media per Hpv nelle ragazze italiane è discreta se si confrontano i dati con gli altri Stati europei, anche se rimane al di sotto della soglia ottimale prevista dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale – Pnpv (95%). A partire dal 2007-2008, la vaccinazione anti-Hpv è offerta gratuitamente e attivamente alle bambine nel 12simo anno di vita (11 anni compiuti) in tutte le Regioni. Da sottolineare che nel nuovo Pnpv 2017-2019 è prevista la vaccinazione gratuita anche per i maschi nel 12simo anno di età. Per maggiori informazioni consulta le infografiche di EpiCentro sui dati di copertura vaccinale - target primario e, sul sito del Ministero, leggi il comunicato stampa e la tabella con i dati di CV al 31/12/2015 (pdf 361 kb).

 


 

trova dati