Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Infezioni da hpv e cervicocarcinoma

Documentazione

In Europa

 

Introduction of Hpv vaccines in European Union countries – an update

A settembre 2012 è stato pubblicato il documento Ecdc “Introduction of Hpv vaccines in European Union countries – an update” redatto da un gruppo di esperti in materia di Papillomavirus umano dell’European Center for Disease Control and Prevention. Questo documento aggiorna e completa (ma non sostituisce) la guida (pdf 530 kb) per l’introduzione dei vaccini anti-Hpv nei paesi dell’Unione europea pubblicato nel 2008, subito dopo l’autorizzazione al commercio di questi vaccini, guida che rimane ancora un’utile referenza sull’Hpv. Per maggiori informazioni leggi il commento di Cristina Giambi e Silvia Declich (Cnesps, Iss).

 

European guidelines for quality assurance of cervical cancer screening and diagnosis, 2nd edition (pdf 8,63 Mb)

A più di dieci anni dalla prima edizione delle linee guida, lo European Cervical Cancer Screening Network (Eccsn) ha aggiornato le raccomandazioni per i programmi di screening del cancro alla cervice uterina. Questa seconda edizione illustra gli approcci che nel corso degli anni sono stati adottati nei vari Paesi membri, mettendo in evidenza gli standard metodologici e altri aspetti fondamentali che permettono di minimizzare gli svantaggi e massimizzare i vantaggi di queste importante iniziative di prevenzione di massa.

 

Ecdc: linee guida per l’introduzione del vaccino Hpv nei Paesi europei

Un rapporto dell’Ecdc conferma l’efficacia preventiva del vaccino contro due tipi di virus ad alto rischio, responsabili, secondo le stime, del 73% dei casi di cancro alla cervice in Europa. Le preadolescenti, prima dell’inizio dell’attività sessuale, sono il target primario di riferimento. Il vaccino, in ogni caso, non sostituisce lo screening: un’integrazione dei due strumenti è la strategia più indicata. Il documento delinea le possibili politiche degli Stati membri, a cui spetta le decisione sull’introduzione del vaccino.

 

Hpv e rotavirus: lo stato dell’arte delle politiche vaccinali europee

Il gruppo di lavoro Venice (Vaccine European New Integrated Collaboration Effort) ha effettuato un’indagine per seguire e monitorare le politiche, le scelte e le strategie di vaccinazione contro Hpv e rotavirus in Europa. Alla fine di marzo 2007 Germania, Austria, Francia e Italia hanno deciso di includere la vaccinazione anti Hpv nei propri programmi di immunizzazione nazionali. Più complessa e articolata la situazione relativa al rotavirus. Per i dettagli, leggi l’articolo di Eurosurveillance (in italianoin inglese).