Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Influenza

Archivio 2009

(28 aprile 2009) Influenza da nuovo virus A/H1N1

A partire da metà aprile 2009, in diversi Paesi sono stati riportati casi di infezione nell’uomo da nuovo virus influenzale di tipo A/H1N1. Tutte le informazioni, i dati e l’aggiornamento continuo della situazione sul nuovo focus di EpiCentro “Influenza da nuovo virus A/H1N1”.

 

(12 marzo 2009) L'evoluzione della resistenza e del trattamento dell’influenza

La comprensione della biologia e dell’epidemiologia dell’influenza è progredita notevolmente: tuttavia, la diffusione globale di ceppi virali oseltamivir-resistenti è stata una vera sorpresa per la comunità scientifica. Un editoriale pubblicato su Jama a marzo 2009 raccoglie gli ultimi studi disponibili sull’evoluzione della resistenza ai farmaci e sui più recenti trattamenti dell’influenza. Al momento, i migliori strumenti per mitigare l'influenza sono la vaccinazione, le misure di distanziamento sociale, il lavaggio delle mani e le norme igienico-sanitarie di base. Leggi la sintesi dell’editoriale di Jama in italiano (pdf 70 kb) e in inglese.

 

(26 febbraio 2009) Un caso di influenza suina in Spagna

Nel novembre 2008, le autorità spagnole hanno segnalato un caso umano di influenza suina del tipo A(H1N1) in una donna di cinquant’anni residente in un villaggio vicino Teruel (Aragona, nel nord-est della Spagna). Le indagini epidemiologiche hanno escluso rischi per la salute pubblica. Leggi l’articolo (in italiano, pdf 25 kb) e l’editoriale di Eurosurveillance (in italiano, pdf 35 kb).

 

(19 febbraio 2009) Resistenza all’oseltamivir e diffusione virus A(H1N1)

Non ci sono prove di un legame diretto tra l’aumento della diffusione dei virus influenzali di tipo A(H1N1) resistenti e l'uso di oseltamivir. È quanto emerge da uno studio che descrive i livelli di uso di oseltamivir in 12 Paesi dell'Unione europea e dell’Eea-Efta pubblicato su Eurosurveillance. Nel complesso, l'uso di oseltamivir nei Paesi europei tra il 2002 e il 2007 è stato modesto, rispetto, ad esempio, a quello del Giappone. È stata, invece, osservata una forte variabilità tra i Paesi e nel corso del tempo. Leggi l’articolo di Eurosurveillance in italiano (pdf 230 kb) e in inglese.

 

(15 gennaio 2009) Sale la curva epidemica in Italia

Si intensifica l’attività dei virus influenzali nella seconda settimana del 2009. Secondo i dati della rete Influnet, il tasso di incidenza totale è pari a 4,21 casi per mille assistiti. Più colpite le Regioni dell’Italia centrale e la fascia di età dei bambini più piccoli (0-4 anni), con 6,38 casi per mille assistiti. Leggi il commento di Stefania Salmaso e Antonino Bella (Cnesps).