Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Malattie batteriche invasive (sepsi e meningiti)

Ultimi aggiornamenti

7/6/2018 - Malattie batteriche invasive in Lombardia

Dal 2000 al 2017 si sono verificati in Lombardia 342 casi di malattia invasiva da Haemophilus influenzae (Hib, emofilo), 874 casi di malattia invasiva Neisseria meningitidis (meningococco), 4867 casi di malattia invasiva da Streptococcus pneumoniae (pneumococco) e 1365 casi di meningite batterica da altri patogeni o per i quali sussiste un quadro clinico di malattia invasiva batterica senza isolamento dell’agente patogeno. L’incidenza complessiva è in crescita a causa dell’incremento delle malattie invasive da pneumococco. Considerando l’incidenza delle singole forme, nel 2017 l’incidenza dell’emofilo è stata pari a 0,4 casi di casi per 100.000 abitanti, della malattia invasiva da meningococco pari a 0,23 casi per 100.000, di malattia invasiva da pneumococco pari a 6,26 casi per 100.000 abitanti e di meningiti batteriche pari a 0,52 casi per 100.000 abitanti. Questi alcuni dei dati provenienti dal sistema informativo regionale per la sorveglianza delle malattie infettive (Mainf) della Regione Lombardia e pubblicati nel rapporto sulle malattie batteriche invasive a cura dell'Unità operativa prevenzione della Direzione generale Welfare. Scarica il documento “Le malattie invasive batteriche in Regione Lombardia - Dati 2000-2017” (pdf 829 kb).

 

1/2/2018 - Annual Epidemiological Report 2017

Come ogni anno il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) pubblica l’Annual Epidemiological Report (Aer) basato sui rapporti di sorveglianza (Disease surveillance reports) delle singole patologie e dei gruppi di malattie infettive. Ognuno di questi rapporti presenta una panoramica dei dati raccolti nel 2015 dal sistema di sorveglianza Tessy sulla situazione epidemiologica di una specifica patologia nei Paesi membri dell’Unione europea (Ue) e in quelli dello Spazio economico europeo (See). Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

 


 

trova dati