Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

pertosse

Ultimi aggiornamenti

1/2/2018 - Annual Epidemiological Report 2017

Come ogni anno il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) pubblica l’Annual Epidemiological Report (Aer) basato sui rapporti di sorveglianza (Disease surveillance reports) delle singole patologie e dei gruppi di malattie infettive. Ognuno di questi rapporti presenta una panoramica dei dati raccolti nel 2015 dal sistema di sorveglianza Tessy sulla situazione epidemiologica di una specifica patologia nei Paesi membri dell’Unione europea (Ue) e in quelli dello Spazio economico europeo (See). Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

 

(26 novembre 2015) La pertosse: un grande problema per i più piccoli!

Nella Asl 10 Firenze, dal 2007 in poi, il tasso di incidenza della pertosse è sempre rimasto al di sotto dei 3 casi per 100.000, concentrati tra i bambini con età inferiore a 1 anno. La copertura vaccinale che si era sempre mantenuta intorno al 93-94%, nel 2014 è stata valutata al 90,1%. I sintomi della pertosse negli adolescenti e negli adulti possono essere lievi e la malattia può non essere diagnosticata. Questo porta a un rischio di trasmissione ai neonati che non hanno ricevuto il ciclo completo di vaccini e che possono sviluppare, in caso di malattia, complicanze gravi, fino al decesso: due neonati deceduti (uno nel 2010 e uno nel 2012). Questi ed altri dati riguardanti le complicazioni della malattia, i ricoveri ospedalieri e le strategie di vaccinazioni si possono trovare nel report della Asl Firenze “La pertosse: un grande problema per i più piccoli!” (pdf 2 Mb)

 


 

trova dati