Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

poliomielite

La situazione globale della polio nel 2008: aggiornamento sui progressi nell’eradicazione

da: Eurosurveillance 2009;14(15)

(traduzione a cura della redazione di EpiCentro

revisione a cura di Caterina Rizzo - Epidemiologia delle malattie infettive, Cnesps - Iss)

 

23 aprile 2009 - Secondo quanto riferisce l’Oms nel suo bollettino ufficiale (Weekly epidemiological record, pdf 626 kb), nel 2008 sono stati segnalati un totale di 1655 casi di poliomielite da poliovirus selvaggio (Wpv) in tutto il mondo: rispetto al 2007 si è osservato un incremento del 26% (1315 casi). Nel 2008, il 91% delle infezioni sono state segnalate nei quattro Paesi in cui la malattia è ancora endemica: Nigeria (801 casi), India (559), Pakistan (118) e Afghanistan (31). Per le restanti 146 segnalazioni si tratta di casi importati di Wpv, che si sono manifestati in altri 14 Paesi. Il numero di casi di malattia da poliovirus selvaggio di tipo 1 è cresciuto da 321 nel 2007 a 984 nel 2008, mentre i casi di malattia da virus selvaggio di tipo 3 sono diminuiti dai 994 del 2007 ai 671 del 2008.

 

Dal 1988 fino all’inizio della campagna di eradicazione della polio dell’Oms, sono stati compiuti numerosi sforzi per eliminare la trasmissione del Wpv: da allora l’incidenza della malattia si è significativamente ridotta. Nel 1988 i casi di malattia a livello globale erano attorno alle 350 mila in 125 Paesi, mentre oggi sono meno di 2 mila. Inoltre, la circolazione del virus selvaggio di tipo 2 non è documentata dall’ottobre del 1999.

 

Rispetto al 2007, l’incremento del numero dei casi di Wpv (26%) nel 2008 è stato provocato soprattutto da un aumento dei casi in Nigeria (285 nel 2007, contro gli 801 nel 2008). Durante la seconda metà del 2008, il poliovirus selvaggio di tipo 1, proveniente dal nord della Nigeria, si è diffuso in otto Paesi africani confinanti, sei dei quali non registravano casi di poliomielite dal 2005. I dati più recenti mostrano che nel 2007 il tasso globale di vaccinazione con tre dosi di vaccino trivalente orale (Opv3) nei bambini è stato circa dell’82%. Il tasso di vaccinazione per i 4 Paesi in cui la poliomielite è endemica si aggira, invece, attorno all’83% in Afghanistan e in Pakistan, al 62% in India e al 61% in Nigeria. Ma in alcune parti di questi Paesi la copertura dell’Opv3 rimane al di sotto del 40%.

 

L’8 aprile 2009, in risposta alla trasmissione ancora in atto e al conseguente aumento dei casi di poliomielite in Nigeria, oltre che alla diffusione della malattia in Paesi in cui non la si registrava da decenni (come l’Uganda), la Federazione internazionale della Croce Rossa e della Mezza Luna Rossa (Ifrc) ha lanciato un appello per sostenere le proprie iniziative in 14 Paesi africani per rispondere alle nuove epidemie di poliomielite. Queste attività supporteranno le massicce campagne di vaccinazione attualmente in corso o pianificate nei Paesi colpiti. Nell’aprile 2009 più di 41 milioni di bambini di tutta l’Africa saranno immunizzati contro la poliomielite, mentre 42 milioni di bambini nigeriani saranno vaccinati in maggio.

 

Leggi l’articolo originale su Eurosurveillance.

 

Riferimenti

  1. Progress towards interrupting wild poliovirus transmission worldwide, 2008. World Health Organization (WHO). Wkly Epidemiol Rec. 2009;84(14):110-6. Available from: http://www.who.int/wer
  2. Global Polio Eradication Initiative. The History. Geneva: Global Polio Eradication Initiative. [accessed 16 April 2009]. Available from: http://www.polioeradication.org/history.asp
  3. International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies (IFRC). Polio outbreak in 14 African countries prompts IFRC emergency appeal. Geneva: IFRC; 2009 Apr 8. Press Release. Available from: http://www.ifrc.org/docs/news/pr09/1609.asp.