Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

vitamine

Studi

Human Vitamin and Mineral Requirements. I fabbisogni di vitamine e minerali per l’uomo. Un rapporto di una commissione congiunta di esperti della Fao e dell’Oms, riunita Bangkok nel settembre 1998 e pubblicata nel 2002. Il rapporto offre un capitolo specifico per ogni singolo gruppo di vitamine, con dati epidemiologici e con indicazioni sul ruolo delle singole vitamine, e sui fabbisogni stimati.

Neurologic Impairment in Children Associated with Maternal Dietary Deficiency of Cobalamin - Georgia, 2001. Uno studio apparso su MMWR il 31 gennaio 2003 su due casi di malformazioni neurologiche studiati negli Stati Uniti derivanti da carenza di vitamina B12.MMWR Vol. 52: 61-64.

Food and health in Europe: a new basis for action. Un rapporto del 2002 dell’Ufficio europeo dell’Oms che raccoglie indicazioni sullo stato nutrizionale nei diversi paesi dell’Unione e sulle strategie messe a punto per attuare politiche sia a livello nazionale che europeo pił consistenti ed efficaci nel promuovere una dieta equilibrata.

Comparative analysis of food and nutrition policies in WHO European Member States Rapporto comparativo pubblicato nel 2003 con analisi dei dati sulle politiche nutrizionali applicate nei diversi stati dell’Unione nel periodo 1994-1999.

Integratori di vitamine e minerali. Una tabella disponibile sul sito del Ministero della Salute sulle dosi minime consigliate per l’assunzione degli integratori alimentari, in particolare delle singole vitamine.

Simultaneous zinc and vitamin A supplementation in Bangladeshi children: randomised double blind controlled trial. Uno studio pubblicato da MM Rahman, SH Vermund, MA Wahed, GJ Fuchs, AH Baqui e JO Alvarez, su British Medical Journal Vol 323, 11 agosto 2001.Una valutazione degli effetti della somministrazione di zinco e vitamina A su 800 bambini in etą tra 12 e 35 mesi di etą, affetti da diarrea e infezioni respiratorie, che indica una correlazione positiva tra micronutrienti e stato di salute.

Canada’s Food guide to healthy eating. La guida messa a punto da Health Canada, il sito del servizio sanitario canadese, per promuovere un’abitudine alimentare corretta, con le indicazioni sulle razioni alimentari per ogni tipo di cibo, comprese le 4-5 razioni di frutta e verdura per assumere una dose corretta di vitamine.

Progetto obiettivo per l’alimentazione e la nutrizione. Un documento pubblicato dalla Direzione generale della sanitą pubblica veterinaria, degli alimenti e della nutrizione del Ministero della Salute, con indicazioni sulla strategia nazionale per prevenire le malattie derivanti da scorretta nutrizione e per promuovere comportamenti alimentari corretti.

 

trova dati