Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
home > malattie infettive > febbre West Nile > La sorveglianza dei casi umani di malattia neuro-invasiva da West...
argomenti di salute
febbre West Nile
La sorveglianza dei casi umani di malattia neuro-invasiva da West Nile virus

Stagione estivo-autunnale 2014

4 settembre 2014 - In Italia la sorveglianza epidemiologica dei casi umani delle malattie trasmesse da vettori è regolata dalla circolare ministeriale “Sorveglianza dei casi umani delle malattie trasmesse da vettori con particolare riferimento alla Chikungunya, Dengue, Zika virus e West Nile Disease - Giugno 2014” (pdf 660 kb). L’ambito temporale dell’applicazione della sorveglianza epidemiologica dei casi umani di queste malattie si estende per tutto l’anno. Tuttavia, nel periodo di attività vettoriale (15 giugno al 30 novembre), il sistema di sorveglianza deve essere particolarmente tempestivo per permettere l’adozione immediata delle necessarie misure di controllo.

 

Il reparto di Epidemiologia delle malattie infettive (Cnesps-Iss), grazie al contributo del Dipartimento di Malattie infettive parassitarie immunomediate (Mipi) dell’Istituto superiore di sanità, e con il coordinamento dell’Ufficio V della Direzione Generale della Prevenzione del ministero della Salute, pubblica i dati del sistema di sorveglianza in un bollettino.

 

Scarica il bollettino epidemiologico:

Stagione estivo-autunnale 2013

Scarica il bollettino epidemiologico:

Stagione estivo-autunnale 2012

La circolare ministeriale che ha regolato la stagione è il documento “Sorveglianza dei casi umani delle malattie trasmesse da vettori con particolare riferimento alla Chikungunya, Dengue e West Nile Disease - Aggiornamento 2012” (pdf 1,1 Mb).

 

Scarica il bollettino epidemiologico:

  • aggiornamento settimanale al 12 dicembre 2012 (pdf 1 Mb): dall'inizio della sorveglianza sono stati segnalati 28 casi confermati di malattia neuroinvasiva da West Nile virus. La sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha invece rilevato in totale 17 casi di febbre con infezione da West Nile virus (la sorveglianza epidemiologica dei casi autoctoni di Wnnd è terminata; tuttavia, la pubblicazione dell’aggiornamento settimanale è stata prevista fino al 12 dicembre, nell’eventualità che ci fossero ulteriori casi con data di insorgenza dei sintomi entro il 30 novembre 2012 e non ancora segnalati entro il termine della sorveglianza. Pertanto, questo è l’ultimo aggiornamento del 2012)

  • aggiornamento settimanale al 5 dicembre 2012 (pdf 1 Mb): dall'inizio della sorveglianza sono stati segnalati 28 casi confermati di malattia neuroinvasiva da West Nile virus. La sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha invece rilevato in totale 17 casi di febbre con infezione da West Nile virus

  • aggiornamento settimanale al 28 novembre 2012 (pdf 1 Mb): dall'inizio della sorveglianza sono stati segnalati 28 casi confermati di malattia neuroinvasiva da West Nile virus. La sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha invece rilevato in totale 17 casi di febbre con infezione da West Nile virus

  • aggiornamento settimanale al 21 novembre 2012 (pdf 1 Mb): dall'inizio della sorveglianza sono stati segnalati 28 casi confermati di malattia neuroinvasiva da West Nile virus. La sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha invece rilevato in totale 17 casi di febbre con infezione da West Nile virus

  • aggiornamento settimanale al 14 novembre 2012 (pdf 755 kb): dall'inizio della sorveglianza sono stati segnalati 28 casi confermati di malattia neuroinvasiva da West Nile virus. La sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha invece rilevato in totale 17 casi di febbre con infezione da West Nile virus

  • aggiornamento settimanale al 7 novembre 2012 (pdf 1 Mb): dall'inizio della sorveglianza sono stati segnalati 28 casi confermati di malattia neuroinvasiva da West Nile virus. La sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha invece rilevato in totale 17 casi di febbre con infezione da West Nile virus

  • aggiornamento settimanale al 31 ottobre 2012 (pdf 753 kb): dall'inizio della sorveglianza sono stati segnalati 28 casi confermati di malattia neuroinvasiva da West Nile virus. La sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha invece rilevato in totale 17 casi di febbre con infezione da West Nile virus

  • aggiornamento settimanale al 24 ottobre 2012 (pdf 756 kb): dall'inizio della sorveglianza sono stati segnalati 25 casi confermati di malattia neuroinvasiva da West Nile virus. La sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha invece rilevato in totale 17 casi di febbre con infezione da West Nile virus

  • aggiornamento settimanale al 17 ottobre 2012 (pdf 756 kb): tra il 10 e il 17 ottobre è stato segnalato 1 nuovo caso di malattia neuroinvasiva da West Nile virus. Sono dunque 23 i casi confermati dall'inizio della sorveglianza. La sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha invece rilevato due nuovi casi di febbre da West Nile virus

  • aggiornamento settimanale al 10 ottobre 2012 (pdf 1 Mb): tra il 4 e il 10 ottobre rimane invariato il numero di casi confermati (22) mentre la sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha rilevato un nuovo caso di febbre da West Nile virus

  • aggiornamento settimanale al 4 ottobre 2012 (pdf 1 Mb): tra il 27 settembre e il 4 ottobre il numero di casi confermati di malattia neuroinvasiva da West Nile virus rimane invariato a 22 e la sorveglianza delle febbri virali estive, condotta dalla Regione Veneto, ha rilevato 14 quadri clinici confermati di febbre con infezione da virus West Nile nelle Provincie di Venezia, Vicenza, Treviso e Padova

  • aggiornamento settimanale al 27 settembre 2012 (pdf 1 Mb): tra il 15 giugno e il 27 settembre sono stati confermati 22 casi di malattia neuroinvasiva da West Nile virus nelle Regioni Sardegna, Veneto e Friuli-Venezia-Giulia. Il 51% dei casi è di sesso maschile con un’età media di 63,7 anni. La Regione Veneto, inoltre, conduce una sorveglianza delle febbri virali estive, che ha rilevato 11 quadri clinici confermati di febbre con infezione da Wnv.

 

 

Stampa

Ultimo aggiornamento giovedi 16 ottobre 2014
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma - Tel 0649901
© - Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro è parzialmente sostenuto da risorse del CCM - Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità
Cnesps