Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Alimentazione e salute

Ultimi aggiornamenti

20/7/2017 - Codex Alimentarius: nuove regole per la sicurezza alimentare

Durante la 40ma sessione della Commissione sul Codex Alimentarius delle Nazioni Unite si è discusso dell’adozione di nuovi standard internazionali per la protezione della salute dei consumatori. In particolare si è parlato: dei livelli di mercurio nel pesce e si è deciso di avviare una nuova indagine sulla valutazione dei livelli massimi di metilmercurio in alcuni pesci (tonno, pesce alfonsino, ricciola, marlin, squalo e pesce spada); di riduzione dei livelli di alcuni contaminanti negli oli raffinati, soprattutto quelli usati nell’alimentazione dei bambini (3-monocloropropandiolo - 3-MCPD, e gli esteri glicidici) considerati dannosi per la salute dal comitato congiunto Fao/Oms sugli additivi alimentari (Jecfa - Joint FAO/WHO Expert Committee on Food Additives); di linee guida per l’analisi dei rischi delle sostanze chimiche inavvertitamente presenti negli alimenti a bassi livelli; dell’aggiornamento del “Code of practice to minimise and contain antimicrobial resistance” (2005) e della realizzazione di una guida dedicata al monitoraggio di tutta la catena alimentare. Durante la riunione si è parlato anche di: limiti massimi di residui per i medicinali veterinari nei prodotti animali (ivermectina, lasalocida e teflubenzuron); igiene di frutta fresca e verdura; etichettatura dei nutrienti (per le vitamine D ed E); cumino, timo, pepe verde, bianco e nero; oli di pesce; additivi alimentari; residui di arsenico nel riso. Per maggiori informazioni consulta il sito dell’Oms.

 

6/7/2017 - Dal Consiglio d’Europa una stretta su sovrappeso e obesità infantile

Sovrappeso e obesità infantile sono i due temi discussi durante la riunione del Consiglio europeo del 16 giugno 2017. L’incontro è stato l’occasione per ricordare l’impegno europeo sul tema (il Consiglio sin dal 2000 rimarca l’importanza di promuovere stili di vita salutari) e citare tutte le politiche e i piani d’azione intrapresi nel tempo. Tra gli outcomes della riunione numerose raccomandazioni ai singoli Paesi. Per maggiori informazioni leggi il commento a cura di Paola Nardone e Angela Spinelli (Istituto superiore di sanità).

 

8/6/2017 - Stili di vita tra gli adolescenti: un nuovo report Hbsc

Nel 2014, la prevalenza media dell’obesità tra i 27 Paesi europei che partecipano all’indagine Hbsc dal 2002 (realizzata tra i ragazzi di 11, 13 e 15 anni) è stata del 4%: i valori più bassi sono stati registrati tra le 15enni ucraine (0,7%) e i più alti tra gli 11enni della Repubblica di Macedonia (14%). Nello stesso anno, solo un terzo (38%) degli adolescenti di 11, 13 e 15 anni di 40 Paesi in Europa ha riferito di consumare frutta quotidianamente, mentre il 3% ha dichiarato di non mangiarne mai. Sono alcuni dei dati che emergono dal rapporto “Adolescent obesity and related behaviours: trends and inequalities in the WHO European Region, 2002–2014” (pdf 13,2 Mb) realizzato da Hbsc (Health Behaviour in School-aged Children) e Oms Europa e pubblicato a maggio 2017. Nel testo anche informazioni sull’attività fisica e sul ruolo delle disuguaglianze socioculturali nella prevalenza dell’obesità.

 

25/5/2017 - Janpa, il nuovo numero della newsletter

È on line la quarta newsletter di Janpa (Joint Action on Nutrition and Physical Activity), la Joint Action europea sulla nutrizione e l’attività fisica. Tra le novità: l’editoriale dei leader del WP4 dedicato agli effetti economici e sociali dell’obesità infantile e l’annuncio della final conference della JA prevista per il prossimo 24 novembre. Per maggiori informazioni leggi la Newsletter 4-2017, visita il sito web ufficiale di Janpa e iscriviti alla mailing list di Janpa.

 

4/5/2017 - OKkio alla Salute: i dati nazionali 2016

Oltre 48.400 genitori e 48.900 bambini coinvolti in oltre 2600 classi di tutto il territorio nazionale: questi i numeri dell’ultima indagine condotta nel 2016 da OKkio alla Salute. Da un’analisi dei risultati, presentati il 4 maggio 2017 al ministero della Salute, emerge che il 21,3% dei bambini partecipanti è in sovrappeso mentre il 9,3% risulta obeso. Riguardo la variabilità regionale si confermano prevalenze più elevate al Sud e al Centro anche se il gap tra le Regioni è leggermente diminuito nel corso degli anni. Il confronto con le rilevazioni passate evidenzia un trend di lenta ma costante diminuzione per quanto riguarda la diffusione del sovrappeso e dell’obesità tra i bambini: complessivamente, in meno di dieci anni l’eccesso ponderale (sovrappeso più obesità) dei bambini è diminuito del 13% (passando da 35,2% nel 2008/2009 a 30,6% nel 2016). Leggi il commento di Angela Spinelli, Paola Nardone, Marta Buoncristiano, Laura Lauria, Daniela Pierannunzio (Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute, Cnapps-Iss) e il Comunicato stampa CS N° 28/2017 sul sito dell’Iss. Nei prossimi giorni sul sito del Ministero della Salute saranno disponibili la sintesi dei risultati e le presentazioni del convegno.

 

30/3/2017 - In Francia un nuovo sistema di etichettatura degli alimenti

La Francia ha adottato Nutri-Score, un nuovo sistema di etichettatura degli alimenti basato sulla combinazione di colori e lettere che passa dal verde (grado A) al rosso (grado E) per indicare i livelli di grassi, sale e zucchero contenuti nei prodotti alimentari. Il nuovo sistema di etichettatura ha un duplice scopo: guidare i consumatori verso scelte più salutari e incentivare le aziende alimentari a riformulare i loro prodotti e, pertanto, può contribuire a migliorare la qualità nutrizionale degli alimenti. La decisione francese segna infatti un traguardo importante per le politiche nutrizionali, soprattutto nel contesto europeo in cui è forte il peso delle malattie croniche correlate all’alimentazione e all’obesità. Per maggiori informazioni leggi la notizia sul sito dell’Oms Europa e sul ministero della Salute francese.

 

30/3/2017 - Obesità infantile, se ne parla a Malta

Si è svolta a La Valletta (Malta), il 19 e 20 marzo scorsi, la Riunione informale dei ministri della salute dell’Unione europea durante la quale sono stati affrontati temi di salute pubblica considerati prioritari dalla Presidenza di turno Ue. Tra questi, oltre alla lotta all’Hiv/Aids, alla cooperazione strutturata tra Stati membri e alla mobilità strutturata di medici specialisti, si è parlato approfonditamente anche di lotta all’obesità infantile. Durante l’incontro i Ministri della Salute hanno sottolineato che l’obesità è un problema di portata epidemica sempre più diffuso in Europa e hanno ribadito la necessità di una maggiore collaborazione tra Stati che includa il coinvolgimento di tutti i settori della società. Inoltre sono stati messi in evidenza il ruolo dell’ambiente urbano, della nutrizione precoce di madre e bambino e delle disuguaglianze economico-culturali. La Commissione europea si è dichiarata pronta a sostenere i Paesi Ue e a fornire una piattaforma per lo scambio di esperienze e buone pratiche mentre gli Stati si sono espressi in modo favorevole sul Piano d’azione europeo 2014-2020 contro l’obesità infantile. Tra i diversi aspetti emersi in particolare per l’Italia: l’importanza di ridurre l’impatto del marketing sugli alimenti destinati ai bambini. Per maggiori informazioni consulta la pagina dedicata sul sito della Presidenza maltese MaltaEu2017.

 

16/3/2017 - Nutrizione e attività fisica: nuovi materiali dalla Commissione europea

Sul sito della Commissione europea sono disponibili on line le presentazioni di due eventi che si sono svolti in questi giorni a Bruxelles: il Plenary meeting della Piattaforma d’azione europea per l’alimentazione, l’attività fisica e la salute, che si è svolto il 9 marzo scorso e l’High Level Group sulla nutrizione e l’attività fisica, che si è tenuto l’8 marzo. Durante quest’ultimo è stata presentata anche la Joint Action Janpa (Joint Action on Nutrition and Physical Activity) che vede il coinvolgimento attivo dell’Iss. Per approfondire consulta le presentazione del Plenary meeting del 9 marzo 2017 e dell’High Level Group del 8 marzo 2017. Visita anche il sito di Janpa.

 

2/3/2017 - Cibo sano e scuole: una nuova risorsa a disposizione dei Paesi europei

Durante il workshop “Childhood Obesity: Halting the Rise” (Malta, 22-23 febbraio 2017) si è discusso di strategie per affrontare l’obesità infantile. Le due giornate, organizzate nell’ambito del semestre di presidenza maltese dell’Unione europea, sono state l’occasione per presentare il rapporto tecnico “Public Procurement of Food for Health” pensato per supportare i Paesi europei nella definizione dell’alimentazione in ambito scolastico. Il testo indica, per esempio, come scrivere schede tecniche chiare su alimenti e servizi di ristorazione da appaltare e contiene sia schede tecniche per gruppi di alimenti e nutrienti chiave, sia informazioni sulla preparazione dei cibi. Per maggiori informazioni leggi il comunicato stampa della Commissione europea e scarica il report tecnico (pdf 9,2 Mb).


 

trova dati