Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Malattie infettive

Archivio 2010

(9 dicembre 2010) Veneto: sorveglianza malattie infettive. Report 2010

Secondo il rapporto sulle sorveglianze speciali delle malattie infettive in Veneto, il tasso d’incidenza dell’Hiv nella Regione si è stabilizzato, a partire dal 2005, intorno ai 6-7 casi ogni 100 mila abitanti (nel 2009, 7 casi e 2 casi ogni 100 mila abitanti per uomini e donne rispettivamente). In sensibile calo rispetto all’andamento degli ultimi anni la tubercolosi (con 422 i nuovi casi nel 2009), soprattutto per quanto riguarda la popolazione autoctona. In netta diminuzione anche il numero dei casi di varicella notificati (che nel 2009 sono quasi 3200) e i casi di malaria. Nel rapporto sono presenti anche i dati sull'epidemia influenzale della stagione 2009-2010, sulle vaccinazioni, su meningite ed epatite. Per saperne di più scarica il rapporto “Sorveglianze speciali delle malattie infettive” (pdf 3,9 Mb).

 

(25 novembre 2010) Epidemiologia applicata delle malattie infettive: la conferenza Escaide 2010

Potenziare le reti di professionisti coinvolti nell’epidemiologia applicata delle malattie infettive, condividere in Europa e nel mondo le conoscenze scientifiche e l'esperienza in questo ambito, mettere a punto una piattaforma dedicata per i ricercatori di Epiet/Fetp per presentare i propri lavori. Questi gli obiettivi della quarta conferenza scientifica europea Escaide, tenutasi a Lisbona dall’11 al 13 novembre 2010 e rivolta a epidemiologi, microbiologi, medici ed esperti di salute pubblica, veterinari ed esperti di salute ambientale, con un interesse professionale e scientifico per l’epidemiologia applicata delle malattie infettive.

 

(11 novembre 2010) Simi: i dati sulle malattie batteriche invasive al 29 ottobre 2010

Sul sito del Simi (Sistema informatizzato malattie infettive) sono disponibili i dati aggiornati al 29 ottobre sulle malattie invasive batteriche, incluse le meningiti, riferiti al 2010 da tutte le regioni. Sono inoltre stati consolidati e resi definitivi i dati dal 2007 al 2009. Leggi l’approfondimento.

 

(4 novembre 2010) Ecdc: rapporto annuale 2009 sulle minacce per la salute

Per la prima volta esce separatamente la pubblicazione dell’Ecdc sulle minacce per la salute per dare rilevanza alla sorveglianza delle malattie basate sugli eventi. In passato, questa attività veniva descritta all’interno del Rapporto epidemiologico annuale sulle malattie infettive dell’Ecdc. Il report descrive come l’intelligence epidemica dell’Ecdc ha affrontato le 192 minacce monitorate nel 2009. Tra queste: legionellosi, Salmonella Goldcoast, morbillo, parotite, virus West Nile, malaria, ecc. Nella pubblicazione viene prevalentemente trattata l’influenza pandemica A/H1N1v, con l’88% dei messaggi trasmessi attraverso l’Early Warning and Response System (Ewrs). Scarica il documento completo “Annual Threat Report 2009” (pdf 1,2 Mb).

 

(22 luglio 2010) Determinanti sociali delle malattie infettive in Europa

La salute non è equamente distribuita tra i cittadini dell’Unione europea. Infatti, le disuguaglianze riconducibili a occupazione, reddito, istruzione e area di residenza (i cosiddetti “determinanti sociali”) hanno importanti ricadute sul benessere delle persone. Una delle priorità dell’Unione europea è raggiungere l’equità in termini di salute tra tutti i cittadini. Eurosurveillance dedica un numero ai determinanti sociali delle malattie infettive. Leggi l’approfondimento a cura di EpiCentro.

 

(15 luglio 2010) Emilia-Romagna: il rapporto 2009 sulle malattie invasive batteriche

Il Servizio di sanità pubblica della Regione Emilia-Romagna ha pubblicato il rapporto 2009 “Epidemiologia delle malattie invasive batteriche in Emilia-Romagna” (pdf 417 kb), in cui sono raccolti i dati del sistema di sorveglianza regionale dal 1996 al 2009. Dal rapporto emerge che il numero di casi di malattie invasive batteriche annuali è aumentato, passando da 87 nel periodo 1996-2006 a 154 nel triennio 2007-2009. Leggi il rapporto (pdf 417 kb).

 

(1 luglio 2010) Simi: i dati aggiornati sulle malattie batteriche invasive

Sul sito del Simi (Sistema informatizzato malattie infettive) sono disponibili i dati aggiornati sulle malattie invasive batteriche, incluse le meningiti, riferiti al 2009. Pur trattandosi ancora di dati provvisori, si riferiscono all’intero anno 2009 e con dati provenienti da tutte le Regioni. Leggi l’approfondimento.

 

(3 giugno 2010) Ecdc: meeting report su epidemie nelle navi da crociera

La prevalenza delle epidemie di malattie infettive sulle navi da crociera in acque europee negli ultimi anni ha registrato un aumento. Le malattie responsabili delle epidemie sono risultate essere soprattutto di tipo respiratorio, enterico e da patogeni prevenibili con vaccino, mentre le principali vie di trasmissione sono state cibo, acqua, ambiente e contatto da persona a persona. Da segnalare, in particolare, le infezioni da norovirus, frequenti sia tra i passeggeri, sia tra i membri dell’equipaggio, anche a causa della comparsa di nuove varianti virali. Scarica il rapporto del gruppo di esperti dell’Ecdc (pdf 301 kb).

 

(18 febbraio 2010) Vaccino anti-morbillo: l’Oms modifica il proprio parere

Con un articolo pubblicato nel 2009 dal Weekly epidemiological record, l’Oms modifica la propria posizione relativamente alla vaccinazione anti-morbillo. Il documento aggiornato, che sostituisce il position paper del marzo 2004, riafferma l’importanza dell’uso della vitamina A per ridurre la morbilità e la mortalità dei bambini malnutriti affetti da forme gravi di morbillo e contiene il parere dell’Oms sia rispetto alla vaccinazione delle persone Hiv positive, sia per quanto riguarda i tempi di somministrazione della seconda dose di vaccino. L’approfondimento è a cura della redazione di EpiCentro.

 

(24 dicembre 2009) Tabelle sulla frequenza dei sierotipi di pneumococco

Il laboratorio di riferimento nazionale per le malattie invasive da pneumococco, che si trova all’Istituto superiore di sanità presso il Dipartimento malattie infettive, parassitarie e immunomediate (Mipi), effettua la sierotipizzazione dei ceppi batterici isolati da malattie invasive e restituisce le informazioni come parte del processo di sorveglianza. Su EpiCentro sono disponibili le tabelle sulla frequenza dei sierotipi di pneumococco. Queste informazioni saranno aggiornate periodicamente e rappresenteranno una fonte di informazioni utili, per le Regioni, per lo sviluppo di strategie per la introduzione dei nuovi vaccini in Italia. Leggi l’approfondimento.

 

(22 ottobre 2009) Malattie infettive: il rapporto Ecdc 2009

Il 12 ottobre 2009 è uscito il rapporto Ecdc sulle malattie infettive in Europa. Si tratta della terza edizione dell’annuale Epidemiological Report on Communicable Diseases in Europe in cui viene fornito un quadro generale sui dati 2007 provenienti dai sistemi di sorveglianza e sulle principali minacce sanitarie segnalate nel 2008. Quest’anno il rapporto presta particolare attenzione alle malattie prevenibili con vaccini e ai programmi di immunizzazione presenti nei Paesi Ue e nei Paesi Eea/Efta. Leggi l’approfondimento a cura della redazione di EpiCentro.

 

(28 aprile 2009) Influenza da nuovo virus A/H1N1

A partire da metà aprile 2009, in diversi Paesi sono stati riportati casi di infezione nell’uomo da nuovo virus influenzale di tipo A/H1N1. Tutte le informazioni, i dati e l’aggiornamento continuo della situazione sul nuovo focus di EpiCentro “Influenza da nuovo virus A/H1N1”.

 

(8 gennaio 2009) Ecdc: rapporto 2008 sull’epidemiologia delle malattie trasmissibili

Nel 2006, più di 3 milioni di persone nell'Unione europea hanno contratto un’infezione correlata all’assistenza e, di queste, circa 37 mila sono morte. Il bilancio delle vittime delle infezioni nosocomiali è paragonabile al numero di persone che muoiono ogni anno in incidenti stradali. È solo uno dei dati che emerge dal rapporto 2008 dell’Ecdc sull’epidemiologia delle malattie infettive nei Paesi membri dell’Unione europea e dell’Eea-Efta. L’approfondimento è a cura della redazione di EpiCentro.

 

(8 gennaio 2009) Morbillo: le morti calano del 74% a livello mondiale

Tra il 2000 e il 2007, i decessi per morbillo registrano un calo del 74% a livello mondiale, passando da circa 750 mila a 197 mila. Nello stesso periodo, nella Regione del Mediterraneo orientale dell’Oms le morti causate da morbillo sono diminuite del 90%, e i decessi sono calati da 96 mila a 10 mila. La Regione ha, pertanto, raggiunto l’obiettivo delle Nazioni Unite di ridurre le morti per morbillo del 90% entro il 2010, con tre anni di anticipo. Leggi l’approfondimento su EpiCentro.

 

(23 dicembre 2008) Il futuro del progetto Simi

Dal 1 gennaio 2009 le attività del progetto Simi si fondono con quelle di altri progetti: viene inoltre sospeso l’invio dei dati di notifica su dischetto all’Istituto superiore di sanità come previsto dal progetto. Le Regioni continueranno a inviare i dati per tutte le classi, come finora effettuato, al ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali e all’Istat, così come prevede l’attuale legislazione. La normativa in vigore prevede, inoltre, l’invio delle notifiche di classe I anche all’Iss: questo flusso cartaceo deve rimanere invariato. Il sito web Simi verrà chiuso entro la fine del 2008: le informazioni confluiscono su EpiCentro e su un nuovo sito dedicato alle sorveglianze speciali. Per maggiori informazioni, leggi il documento messo a punto dal Cnesps (pdf 68 kb).