Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Malattie infettive

Gli aggiornamenti epidemiologici della settimana (al 11 aprile 2013)

Eventi in Europa

Il “Communicable disease threaths report week 14, 31 March-6 April 2013” (pdf 290 kb) dell’Ecdc, riporta un aggiornamento sui focolai di morbillo nel nord-est dell’Inghilterra e in Galles. Dal mese di settembre 2012, in Inghilterra, sono stati confermati 181 casi di infezione e sono 162 i casi sospetti. Il 41% dei casi ha un’etÓ compresa tra 10 e 19 anni (41%). In Galles si sono verificati 541 casi di morbillo nell’area di Swansea (di cui 109 solo nella scorsa settimana).

 

Nella settimana 13/2013, i dati diffusi dal Cdtr indicano che la trasmissione dell’influenza Ŕ in calo in quasi tutti i Paesi europei (Ue/Eea). In Italia si Ŕ concluso il periodo epidemico. Per maggiori informazioni consultare i bollettini Influnet (pdf 549 kb) e Flunews.

 

Eventi nel Mediterraneo

Non sono stati segnalati nuovi eventi nel bacino del Mediterraneo dal bollettino settimanale “EpiSouth Weekly Epi Bulletin 263. 27 March – 02 April 2013” (pdf 433 kb) del Network EpiSouth.

 

Eventi nel resto del mondo

Dal 31 marzo al 10 aprile 2013, il National Health and Family Planning Commission cinese ha comunicato all’Oms 28 casi di infezione umana da virus A(H7N9) confermati in laboratorio, di cui 9 decessi, 14 casi gravi e 5 lievi. La situazione epidemiologica Ŕ in costante evoluzione e oltre 600 persone, che hanno avuto contatti con i pazienti a cui Ŕ stata confermata l’infezione, sono tenute sotto osservazione. Al momento non vi sono evidenze di una trasmissione interumana del virus, sono tuttavia in corso ulteriori verifiche per risalire all’origine dell’infezione e capire le modalitÓ di trasmissione. Per maggiori informazioni leggi anche le informazioni generali sull’influenza A(H7N9) fornite dall’Oms, il risk assessment dell’Ecdc “Severe respiratory disease associated with a novel influenza A virus, A(H7N9) - China” del 3 aprile 2013 (pdf 691 kb), l’aggiornamento epidemiologico dell’Ecdc e le Faq pubblicate dall’Oms e dal Chinese Centre for Disease Control and Prevention. In Italia, il ministero della Salute fornisce agli utenti il quadro epidemiologico aggiornato e una serie di informazioni utili sul virus.

 

Dall’Ufficio dell’Oms per la Regione del Pacifico occidentale l’aggiornamento dei dati sulla diffusione dell’influenza aviaria A(H5N1) nell’uomo. L’“Avian Influenza Weekly Update Number 377 (5 April 2013)” (pdf 386 kb) segnala che, dal 2003 al 5 aprile 2013, sono stati riportati 623 casi (di cui 371 decessi) in 15 Paesi.

 

Risorse utili