Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Malattie infettive

Gli aggiornamenti epidemiologici della settimana (al 14 marzo 2013)

Eventi in Europa

L’Health Protection Agency (Hpa) ha segnalato l’8 marzo 2013 un nuovo caso umano di antrace a Suffolk (Inghilterra). Come indicato nel bollettino settimanale “Communicable Disease Threats report, week 10. 3-9 March 2013” (pdf 687 kb), la vittima, una donna adulta che faceva uso di eroina per via iniettiva, Ŕ stata ricoverata il 27 febbraio ed Ŕ deceduta il 2 marzo 2013. Sale a 14 il numero di casi confermati di antrace tra consumatori di droga per via iniettiva nell’Unione europea. Il nuovo caso non cambia la validitÓ delle conclusioni del risk assessment Ecdc “Anthrax cases among injecting drug users Germany, June-July 2012 - Update, 13 July 2012”.

 

Il Cdtr segnala che nella settimana 9/2013, 19 Paesi europei hanno riferito un’intensitÓ di trasmissione dell’influenza stagionale medio-alta con ampia diffusione geografica. Sono tuttavia in aumento i Paesi che riferiscono un trend in diminuzione. Anche in Italia continua a scendere il numero di casi di sindrome influenzale, soprattutto nelle fasce di etÓ pediatrica. Alla settimana 10/2013, il livello di incidenza totale Ŕ pari a 5,5 casi per mille assistiti. Per maggiori informazioni consultare i bollettini Influnet (pdf 549 kb) e Flunews.

 

Sono stati confermati nove casi di morbillo a Stoccolma e 5 a Uppsala (Svezia). L’ultimo caso ha manifestato sintomi il 1 marzo 2013 ad Uppsala, mentre non si sono verificati nuovi casi a Stoccolma dall’inizio di febbraio. L’Hpa ha inoltre pubblicato un aggiornamento epidemiologico sul focolaio di morbillo nel Nord-Est dell’Inghilterra dove, dall’inizio di settembre 2012 al 25 febbraio 2013, sono stati 208 i casi sospetti e 115 i casi confermati di infezione.

 

Eventi nel Mediterraneo

Non sono stati segnalati eventi nel bacino del Mediterraneo nel “EpiSouth Weekly Epi Bulletin 259 27 February – 6 March 2013” (pdf 178 kb).

 

Eventi nel resto del mondo

Il 12 marzo 2013, l’Oms ha annunciato la conferma di un ulteriore caso umano di infezione da nuovo coronavirus, segnalato dal ministero della Salute dell’Arabia Saudita. Si tratta di un uomo di 39 anni, ricoverato il 28 febbraio e deceduto il 2 marzo 2013. Non sono stati messi in evidenza contatti con altri casi notificati. Sono globalmente 15 i casi confermati di infezione umana da nuovo coronavirus, di cui nove fatali. Tre casi si sono verificati recentemente all’interno di una famiglia, suggerendo una possibile trasmissione interumana del virus. Per approfondire leggi anche l'approfondimento epidemiologico pubblicato a cura del network EpiSouth “Novel Coronavirus (NCoV), Worldwide. Situation up to 1 March 2013” (pdf 373 kb); il risk assessment aggiornato dell’Ecdc “Severe respiratory disease associated with a novel coronavirus. 19 February 2013” (pdf 683 kb), gli ultimi aggiornamenti e la revisione della definizione di caso dell’Oms.

 

L’Ufficio dell’Oms per la Regione del Pacifico occidentale aggiorna i dati sulla diffusione dell’influenza aviaria A(H5N1) nell’uomo. L’“Avian Influenza Weekly Update Number 373 (8 March 2013)” (pdf 276 kb) segnala che, dall’inizio dell’anno al 1 marzo 2013, sono stati riportati 622 casi (di cui 371 decessi) in 15 Paesi.

 

Risorse utili