Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Malattie infettive

Gli aggiornamenti epidemiologici della settimana (al 15 novembre 2012)

Eventi in Europa

Tra i temi affrontanti nel “Communicable disease threats report, 4-10 November 2012, week 45” (pdf 451 kb) pubblicato dall’Ecdc: i dati sui casi di infezione da virus West Nile in Europa, sul monitoraggio stagionale dell’influenza e sulla fornitura di vaccini antinfluenzali.

 

Il bollettino Ecdc riferisce 3 nuovi casi di malattia neuroinvasiva da West Nile virus in Italia (uno nella Provincia di Pordenone, uno in quella di Udine e uno nella Provincia di Matera). Questi casi erano stati già segnalati nel bollettino nazionale di aggiornamento settimanale (al 31 ottobre 2012) (pdf 752 kb) pubblicato su EpiCentro. Inoltre, i media riportano 20 casi di malattia neuroinvasiva da West Nile virus in Ucraina, principalmente dalla Provincia di Poltava (12 dei quali sono stati confermati da fonti ufficiali) e nella regione di Donetsk.

 

Relativamente alla sorveglianza sull’influenza stagionale, il Cdtr segnala che, nella settimana 44, tutti i 26 Paesi Ue notificanti hanno riportato un’attività clinica dell’influenza di bassa intensità.

 

Infine, rispetto alla fornitura di vaccini antinfluenzali, il Cdtr riferisce che, il 31 ottobre, la Svizzera e il Canada hanno tolto il divieto sul vaccino Novartis (adottato dopo che il ministero della Salute italiano, in accordo, con Aifa, ne aveva disposto il divieto di utilizzo poiché non pienamente rispondente ai criteri di qualità e sicurezza previsti per legge), mentre il Regno Unito ha ritirato due lotti di vaccino Agrippal Novartis. La Novartis ha infatti fornito evidenze sul fatto che la flocculazione all’interno delle fiale non è causata da contaminazione ma consiste in aggregati di proteine normalmente presenti nel vaccino. Sebbene non ancora pubblicato nel Cdtr, è opportuno segnalare che il 9 novembre l’Aifa ha rimosso il divieto di utilizzo dei vaccini antinfluenzali. Per maggiori informazioni e per le altre segnalazioni in questo numero visita il sito dell'Ecdc e scarica il documento completo (pdf 451 kb).

 

Eventi nel Mediterraneo

Nessun evento è stato segnalato dal network EpiSouth nel Mediterraneo.

 

Eventi nel resto del mondo

L’EpiSouth Weekly Epi Bulletin – N. 242 (31 October – 6 November 2012) (pdf 289 kb) fornisce aggiornamenti sul focolaio di febbre emorragica di Marburg in Uganda, riferendo, al 31 ottobre, 18 casi e 9 decessi (tra cui un operatore sanitario) in cinque distretti del Paese: Kabale, Ibanda, Mbarara, Kabarole e Kampala (la capitale). L’ultimo caso confermato è stato ricoverato in isolamento il 26 ottobre nel distretto di Ibanda. Il Ministero della Salute dell’Uganda, con il supporto dell’Oms e dei suoi partner, sta proseguendo le indagini epidemiologiche. Per precauzione i Paesi confinanti sono stati allertati ed invitati a rafforzare la sorveglianza alle frontiere e le attività volte a prevenire una eventuale diffusione dell’epidemia.

 

Il bollettino fornisce anche aggiornamenti sul terzo caso di sindrome respiratoria acuta causato da nuovo coronavirus riportato il 4 novembre dal ministero della Salute dell’Arabia Saudita. Il paziente, a cui è stata diagnosticata l’infezione, è stato curato a Riyadh ed è guarito. Non sono stati trovati legami epidemiologici tra questo caso e i due precedenti. Come in almeno uno dei primi due casi, tuttavia, il soggetto aveva visitato una fattoria prima che si manifestassero i sintomi. Non sono disponibili ulteriori dettagli sul tipo di fattoria in cui si è recato e su eventuali contatti con animali. Ad oggi, non c’è evidenza di trasmissione interumana. In Arabia Saudita quest’anno il pellegrinaggio alla Mecca si è svolto 23 al 28 ottobre, ma la partenza definitiva dei pellegrini è prevista per il 29 novembre. In proposito leggi anche il Cdtr 45. Per maggiori informazioni scarica il documento completo (pdf 289 kb) e visita le pagine dedicate al bollettino settimanale.