Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Salute materno-infantile

Lo stato della pratica ostetrica nel mondo: stato dell’arte e azioni per il futuro

Angela Giusti – Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps-Iss)

 

26 giugno 2014 - È stato presentato a Praga, in occasione della conferenza dell’International Confederation of Midwives 2014, il secondo report sullo stato della pratica ostetrica nel mondo, edito dal Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (Unfpa). Ispirato dall’iniziativa Onu “Every Woman Every Child”, il report è centrato sull’universalità dell’accesso e sul diritto alla salute come leve per il raggiungimento degli obiettivi del Millenium Development Goal entro il 2015 tra cui, in particolare, la riduzione della mortalità materna e l’accesso universale alla salute riproduttiva.

In concomitanza, il 23 giugno scorso, la rivista The Lancet ha pubblicato uno speciale sulla pratica ostetrica. The Lancet Series “Midwifery” – prodotta da un gruppo internazionale di accademici, clinici, ostetriche, decisori e portatori d’interesse per la salute e i diritti delle donne e dei bambini – è uno dei più vasti lavori di analisi e ricerca sull’argomento. Si compone di quattro articoli principali e alcuni commenti e propone una sintesi delle migliori evidenze disponibili e di modelli per l’implementazione di una pratica ostetrica di qualità. La Serie è accessibile gratuitamente, previa registrazione, sul sito della rivista.

In questo panorama è utile capire quale sia lo stato dell’arte sulla normativa che regolamenta i percorsi assistenziali, le professioni coinvolte nella pratica ostetrica e il diritto delle donne alla libera scelta sul setting del parto, sia in Europa che in Italia.

Risorse utili