Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Salute mentale

Giornata mondiale per la salute mentale 2018

Dalla prevenzione e promozione della salute alla ricerca e sorveglianza: il contributo dell’Istituto superiore di sanità

 

11 ottobre 2018 - Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), il peso globale dei disturbi mentali continua a crescere con un conseguente impatto sulla salute e sui principali aspetti sociali, umani ed economici in tutti i Paesi del mondo. In particolare l’Oms sottolinea che, nel mondo, il 10-20% di bambini e adolescenti soffre di disturbi mentali e che le condizioni neuropsichiatriche sono la principale causa di disabilità nei giovani di tutte le Regioni Oms. La metà di tutte le malattie mentali inizia all’età di 14 anni, dicono gli esperti, e tre quarti comincia entro i 25 anni. Se non trattate queste condizioni possono influenzare pesantemente lo sviluppo dei giovani e la possibilità di vivere vite soddisfacenti e produttive da adulti. È per questo che il tema lanciato per l’edizione 2018 del World Mental Health Day è dedicato proprio a: “Giovani e salute mentale in un mondo che cambia”. La Giornata, che si celebra ogni anno il 10 ottobre, è occasione per sensibilizzare opinione pubblica e operatori sanitari su un problema di sanità pubblica sul quale è fondamentale un sostanziale coinvolgimento da parte dei governi e dei diversi settori coinvolti (sociale, sanitario e dell'istruzione).

 

In Italia, l’Istituto superiore di sanità (Iss) conduce molteplici attività dedicate alla salute mentale. Attività di ricerca, di sorveglianza, di prevenzione e comunicazione che vedono l’impegno di ricercatori e diversi gruppi di lavoro.

 

In occasione della Giornata, l’Iss - tramite EpiCentro - continua la collaborazione con il Desk italiano di Unric (Ufficio di informazione Onu per l’Europa occidentale) producendo un testo informativo sulle diverse attività portate avanti dall’Istituto su questa tematica e un videomessaggio di Barbara De Mei (Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute, Cnapps-Iss) dedicato all’importanza della prevenzione e della promozione della salute mentale sin dalla giovane età.

 

 

Per approfondire consulta: