Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Salute mentale

Archivio 2008

(18 dicembre 2008) Coesione sociale e benessere mentale tra gli adolescenti

Si stima che, nella regione europea dell’Oms, tra il 10% e il 20% degli adolescenti abbiano almeno un problema mentale o comportamentale e che il suicidio sia la seconda causa di morte nella fascia di età 15-35 anni. È quanto emerge dalla relazione “Coesione sociale e benessere psichico tra gli adolescenti”, una raccolta di documenti e studi di caso presentati dai Paesi che hanno partecipato all’edizione 2007 del Forum Oms-Hbsc (Health behaviour in school-aged children), tenutosi a Viareggio nell’ottobre 2007. I dati evidenziano che i principali fattori di rischio per i disturbi mentali sono: povertà, esclusione sociale, violenza, rifiuto tra pari, isolamento e mancanza di sostegno familiare. Viceversa, sono fattori protettivi per il benessere mentale: interazioni interpersonali positive, coesione sociale, accesso a servizi sociali. Obiettivo della relazione non è dar conto delle migliori pratiche, ma documentare l’esperienza acquisita da ciascun Paese nell’individuare le opportunità per intervenire a tutela della salute mentale e del benessere psichico dei giovani. Consulta il documento completo (pdf 2,9 Mb).

 

(16 ottobre 2008) Oms: un movimento globale per la salute mentale

Quello della salute mentale è un settore troppo spesso dimenticato dalle iniziative di salute globale e ancora oggi, nei Paesi in via di sviluppo, milioni di persone affette da disordini neurologici e da disturbi legati all’abuso di alcol e droghe non ha accesso ad alcun tipo di cura. Per garantire trattamenti opportuni ai malati di tutto il mondo e per colmare i divari esistenti, il 9 ottobre 2008 l’Oms ha lanciato il programma “Mental health gap action programme (Mhgap): scaling up care for mental, neurological and substance use disorders”. Leggi l’approfondimento a cura della redazione di EpiCentro.

 

(26 giugno 2008) Un patto per la salute mentale in Europa

È stato siglato a Bruxelles il Patto europeo per la salute e il benessere mentale, in occasione della conferenza europea del 13 giugno 2008. Presentati documenti di consenso sulla prevenzione della depressione e del suicidio, sulla salute mentale nei posti di lavoro, nei giovani e negli anziani e sullo stigma sociale legato a queste malattie. L’approfondimento è a cura della redazione di EpiCentro.

 

(24 aprile 2008) Progetto EPREMED e studio ESEMeD: se ne discute in un focus group

Il 7 marzo 2008, presso il Cnesps, si è tenuto il focus group di presentazione e discussione dei risultati dello studio European Study of the Epidemiology of Mental Disorders (ESEMeD) e del progetto European Coordination Action for Policy Research on Mental Disorders (EPREMED). Principali obiettivi del gruppo di discussione: stimolare il dibattito sui risultati dello studio ESEMeD e del progetto EPREMED, individuando le modalità di divulgazione più efficaci per diffonderli ulteriormente tra cittadini, pazienti, professionisti sanitari interessati, e sollecitare un confronto sulle possibili decisioni in tema di politica sanitaria, motivate dai risultati discussi. Leggi l’approfondimento su EpiCentro.

 

(7 febbraio 2008) Oms: le indicazioni per la salute mentale di bambini e adolescenti

Realizzato nel 2005, il documento “Politiche e piani d’azione per la salute mentale dell’infanzia e dell’adolescenza” costituisce uno dei moduli in cui si articolano le linee guida dell’Oms sulle politiche e sui servizi di salute mentale. Il dossier, a cura dell’Agenzia sanitaria regionale dell’Emilia Romagna, si rivolge a responsabili politici e amministrativi in ambito sanitario, operatori del settore, familiari di persone con disturbo mentale, enti locali, associazioni e privati. Il documento vuole essere un utile strumento per favorire la programmazione di servizi e attività, e contiene indicazioni pratiche per la messa a punto di strategie a favore della salute mentale dei più giovani. Maggiori dettagli nell’approfondimento a cura della redazione di EpiCentro.