Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Tumori

Giornata mondiale contro il cancro 2011

3 febbraio 2011 - L’Organizzazione mondiale della SanitÓ (Oms) ha stimato che nel decennio 2005-2015 il cancro sarÓ causa di morte per circa 84 milioni di persone e i decessi causati da questa patologia aumenteranno di circa l’80% entro il 2030, con un’incidenza maggiore tra la popolazione dei Paesi a basso e medio reddito. Tuttavia i dati disponibili dimostrano che l’avvio delle politiche di prevenzione, l’allargamento dei programmi di screening tra la popolazione e l’incremento della qualitÓ dei trattamenti terapeutici possono ridurre di un terzo sia l’incidenza dei tumori sia la loro mortalitÓ. Per questi motivi il World cancer day 2011 che si svolge il 4 febbraio, ha come obiettivo il rilancio della Dichiarazione mondiale contro il cancro e la raccolta di un milione di sottoscrizioni da mostrare durante lo “High Level meeting on non communicable diseases” (Ncds), prima riunione Onu sulle malattie croniche prevista a settembre 2011.

 

Ogni anno durante la Giornata mondiale del cancro, indetta per la prima volta nel 2005 dall’Unione Internazionale per il Controllo del Cancro (Uicc) e supportata dall’Oms, i problemi legati a questa patologia vengono portati all’attenzione della popolazione, dei capi di Stato e dei responsabili per la salute di tutto il mondo. Quest’anno, in occasione del Word cancer day verrÓ ricordato il legame tra gli stili di vita salutari e l’insorgenza dei tumori: circa un terzo dei tumori pi¨ comuni pu˛ essere prevenuto combinando dieta sana e attivitÓ fisica regolare, e modificando gli stili di vita legati al fumo, al consumo di alcolici, all’esposizione al sole e alla cura delle infezioni responsabili di alcuni tipi di tumore.

 

Fare prevenzione

In occasione della Giornata mondiale contro il cancro, la Mediterranean task force for cancer control (Mtcc), organizzazione multinazionale che in Italia viene supportata da Airc e Uicc, ha realizzato una brochure bi-lingua arabo-francese e arabo-inglese contenente alcune informazioni sulla prevenzione dei tumori. A Biella la “Fondazione Edo e Elvo Tempia Valenta per la lotta contro i tumori” ha organizzato una conferenza dal titolo “Oncologia tra ricerca e cliniche”. Nella cittÓ di Lugano la Lega ticinese contro il cancro ha organizzato la presentazione del libro “Cancro – La grande sfida”. Infine, a Roma, l’Istituto superiore di sanitÓ e il ministero della Salute promuovono il convegno “Promuovere la ricerca oncologica” finalizzato al monitoraggio dei progressi raggiunti dalle attivitÓ realizzate nel terzo anno di finanziamento promosso dall’articolo 3 del Decreto ministeriale del 21 luglio 2006.

 

Risorse utili