Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Tumori

Ultimi aggiornamenti

4/10/2018 - I numeri del cancro in Italia: il contributo della sorveglianza Passi

L’annuale rapporto “I numeri del cancro in Italia”, pubblicato a cura dell’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom), dell’Associazione italiana registri tumori (Airtum), di Fondazione Aiom e del sistema di sorveglianza Passi dell’Iss evidenzia che, per il 2018, nel nostro Paese sono stimati 373.300 nuovi casi di tumore mentre quasi 3 milioni e quattrocentomila persone convivono con la malattia. Dati inediti della sorveglianza Passi sono stati usati per tracciare il profilo di salute delle persone che hanno ricevuto una diagnosi di tumore e per fare un bilancio sull’abitudine al fumo di sigaretta tra la popolazione italiana. Il contributo di Passi rappresenta una novità che, a partire da quest’anno, completa il quadro generale con i dati sui fattori di rischio comportamentali implicati nella genesi dei tumori, così da fornire una fotografia a livello regionale. Per approfondire leggi il commento di Maria Masocco (Gruppo tecnico Passi - Iss).

 

28/6/2018 - Stili di vita e cancro

Il World Cancer Research Fund (Wcrf) e l’American Institute for Cancer Research (Aicr) pubblicano il rapporto “Diet, Nutrition, Physical Activity and Cancer: a Global Perspective - A summary of the Third Expert Report”. Questo documento fa seguito ai due precedenti, del 1997 e del 2007, che hanno fornito un contributo rilevante e metodologicamente rigoroso per la raccolta e l’analisi dei dati sulla relazione tra stile di vita e malattie oncologiche. Il terzo rapporto, organizzato in 7 capitoli, riporta le prove sul legame tra alimentazione, attività fisica e cancro e riporta la metodologia seguita dal programma Continuous Update Project (Cup) per selezionarle e valutarle; descrive le prove della letteratura scientifica sull’esposizione a 10 gruppi di alimenti e all’impatto sulle diverse forme di cancro classificate per sede anatomica di insorgenza, nonché sulla relazione tra incremento e calo ponderale e insorgenza di cancro; riporta le informazioni disponibili sull’importanza dell’alimentazione e dell’attività fisica per le persone sopravvissute a una malattia oncologica e in particolare al cancro della mammella; elenca le raccomandazioni sulla prevenzione oncologica e delinea le prospettive di ricerca. Scarica il documento completo (pdf 4,8 Mb) e naviga sul sito del Wcrf la matrice interattiva sui fattori di rischio legati ad alimentazione ed attività fisica.

 

1/3/2018 - Provincia di Reggio Calabria: il rapporto 2018 sui tumori

In provincia di Reggio Calabria, dal 2010 al 2012, sono stati diagnosticati 8155 nuovi casi di tumore maligno, a cui si aggiungono un secondo gruppo di neoplasie la cui raccolta è opzionale secondo gli standard internazionali: 1410 casi di carcinomi maligni cutanei e 201 casi di tumore non maligno del sistema nervoso centrale. Negli uomini i più frequentemente diagnosticati sono stati: il tumore della prostata (17% dei tumori maschili), i tumori del colon e del retto (16%), il tumore del polmone (13%), i tumori della vescica (12%) e i tumori del distretto testa-collo (5%). Nelle donne, il tumore della mammella (27% dei tumori femminili), i tumori del colon e del retto (15%), i tumori della tiroide (7%), i tumori del corpo dell’utero (5%) e i tumori dello stomaco (3%). La distribuzione per età evidenzia una maggior incidenza della patologia oncologica nelle fasce più avanzate: il 48,7% dei tumori è insorto dopo i 70 anni, il 36,9% tra i 50 e i 70 anni, il 13,1% tra i 20 e i 50 anni, mentre i tumori infantili e adolescenziali (0-19 anni) rappresentano, fortunatamente, una quota estremamente esigua del totale (1%). Sono alcuni dei dati pubblicati nel rapporto “I tumori nella Provincia di Reggio Calabria. Rapporto 2018” (pdf 5,6 Mb) realizzato dal Registro tumori dell’Asp di Reggio Calabria e pubblicato a febbraio 2018.

 

8/2/2018 - Giornata mondiale dei tumori 2018

Come tutti gli anni, il 4 febbraio si celebra in tutto il mondo il World Cancer Day e per l’occasione l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha aggiornato le fact sheet che forniscono una panoramica sulla diffusione e cura dei tumori nel mondo. Roberta De Angelis (Iss) presenta i dati pubblicati dall’Oms e si sofferma sulla situazione italiana riportata nel settimo rapporto Airtum-Aiom.

 


 

trova dati