Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Vaccini e vaccinazioni

Documentazione

Nelle Regioni

 

Vaccinazioni pediatriche: le domande difficili 

Il dipartimento di Prevenzione della Asl CN2 Alba Bra della Regione Piemonte ha pubblicato, a giugno 2017, il secondo aggiornamento del documento “Vaccinazioni pediatriche: le domande difficili” (pdf 999 kb) per aiutare i genitori che desiderano affrontare il tema delle vaccinazioni pediatriche.

 

Emilia-Romagna: Coperture vaccinali nell’infanzia e nell’adolescenza. Anno 2015

La Regione Emilia-Romagna ha pubblicato il nuovo rapporto “Coperture vaccinali nell’infanzia e nell’adolescenza. Anno 2015”. Per il secondo anno consecutivo le coperture al 24° mese delle vaccinazioni “obbligatorie” (antipolio, antidifterite, antitetano, antiepatite B) sono scese al di sotto del 95%; l’antitetanica si conferma la più alta tra le obbligatorie, media regionale al 24° mese di 94,3%. Riguardo la copertura vaccinale a 6-7 anni di età, nel 2015 la copertura per morbillo con almeno una dose nei bambini di 7 anni risulta pari a 95,6%. Se consideriamo la vaccinazione trivalente MPR la copertura appare lievemente più bassa rispetto al solo morbillo: 95,3%. Nell’adolescenza tutte le coperture vaccinali sembrano stabili o persino in aumento; dopo un temporaneo calo, anche la vaccinazione contro la varicella mostra un trend in crescita. All’interno del rapporto sono disponibili diverse elaborazioni relative alle coperture vaccinali in Emilia-Romagna (con dati al 31/12/2015) e le serie storiche delle coperture a livello regionale. Per maggiori informazioni consulta il documento completo (pdf 1,4 Mb).

 

XIX Relazione sull’attività del “canale verde”

La Regione Veneto pubblica annualmente dal 1993 una relazione sull’attività del Canale Verde il sistema di sorveglianza delle sospette reazioni avverse a vaccini somministrati nella Regione. Per maggiori informazioni, e per lo storico dal 1993 al 2015, scarica il documento completo (pdf 907 kb).

 

Le vaccinazioni in Trentino. Anno 2015 (pdf 1,3 Mb)

Questo documento, pubblicato a maggio 2016 dalla PA di Trento, fa il punto sui dati di copertura vaccinale, sul monitoraggio semestrale per le vaccinazioni obbligatorie e sul monitoraggio della vaccinazione antinfluenzale.

 

Vaccinazioni: i dubbi degli operatori (pdf 736 kb)

A dicembre 2015 la Regione Piemonte ha pubblicato una breve guida per il personale sanitario impiegato nel campo delle vaccinazioni. Il testo, basato su una serie di domande e risposte, vuole essere un supporto di rapida consultazione durante il lavoro quotidiano e, per questo, si basa sulle migliori evidenze attualmente disponibili (la fonte principale è la Immunization Action Coalition, un’istituzione che opera in partnership con i Centers for Disease Control di Atlanta negli Stati Uniti). Il documento presenta alcune domande relative alle vaccinazioni in generale (la loro somministrazione, le schedule, precauzioni/controindicazioni della vaccinazione e problematiche varie legate ai vaccini), e dedica un focus specifico per ognuna delle malattie prevenibili da vaccino (difterite, tetano, pertosse, pneumococco, papilloma virus, epatite A e B, morbillo, parotite, rosolia, varicella e rotavirus).

 

Modello decisionale per scelte vaccinali: l’esperienza della Lombardia (pdf 224 kb)

Un modello di assunzione delle scelte vaccinali, basato sulla completezza e trasparenza delle conoscenze che informano la decisione politica. Così la Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia offre il suo contributo al sistema, fornendo uno strumento per i decisori che sono chiamati a compiere scelte circa l’introduzione, o la modifica, dell’offerta vaccinale. Si tratta di un framework multidimensionale che organizza e sintetizza le informazioni necessarie a supportare il processo decisionale, in un modello inclusivo, trasparente e sostenuto da criteri di evidenza. La presentazione di Maria Gramegna e Alessandra Piatti (pdf 224 kb), UO Prevenzione, Direzione Generale Welfare, Regione Lombardia.

 

VaccinarSì Raid Puglia 2014: opinioni, sentimenti e bisogni informativi della gente sulle vaccinazioni (pdf 201 kb)

Sviluppare l’attitudine a modulare gli strumenti e i contenuti informativi tenendo in considerazione le opinioni e i sentimenti della gente sulle vaccinazioni emerge come un approccio imprescindibile per tutti i professionisti del “sistema vaccinazioni”. In questa ottica, nell’ambito delle attività del progetto Ccm 2013 (Ministero della Salute) “Strategie e interventi di comunicazione sanitaria multi-obiettivo sulle malattie infettive prevenibili e sulle vaccinazioni per aumentare le coperture vaccinali nella popolazione”, coordinato dalle Università di Firenze e di Foggia, è stato realizzato a Bari un Open Day Vaccinazioni nel corso del quale è stato raccolto il punto di vista dei cittadini. Un modo diretto di promuovere le vaccinazioni che ha coinvolto anche chi non usa il computer e i social media. L’evento si è svolto a giugno 2014, in occasione e a sostegno dell’iniziativa VaccinarSì Raid, tour in bici da corsa nelle zone di maggior interesse turistico della Puglia organizzato dal team dell’Osservatorio epidemiologico della Regione Puglia e dal Dipartimento di prevenzione della Asl Bari, in collaborazione con la Siti (Società italiana di igiene) apulo-lucana. Leggi l’approfondimento (pdf 201 kb).

 

Coperture vaccinali Azienda Sanitaria di Firenze – anno 2014 (pdf 1,2 Mb)

Documento pubblicato a novembre 2015 dall’Azienda sanitaria di Firenze.

 

Coperture vaccinali nell’infanzia e nell’adolescenza. Anno 2014 (pdf 1,5 Mb)

Rapporto pubblicato dalla regione Emilia-Romagna ad autunno 2015. All’interno del rapporto sono disponibili diverse elaborazioni relative alle coperture vaccinali in Emilia-Romagna (con dati al 31/12/2014) e i trend storici delle coperture a livello regionale.

 

Studio di valutazione d’impatto delle disuguaglianze sull’adesione alle vaccinazioni (pdf 676 kb)

Analizzare l’impatto delle disuguaglianze sull’adesione alle vaccinazioni nei primi due anni di vita e valutare le caratteristiche socio-economiche dei genitori i cui figli non hanno eseguito alcuna vaccinazione o hanno calendari vaccinali incompleti o interrotti. Questo l’obiettivo dello studio condotto dalla Regione Emilia-Romagna e pubblicato ad autunno 2015 nel documento “Studio di valutazione d’impatto delle disuguaglianze sull’adesione alle vaccinazioni”. Dallo studio emerge che i determinanti sociali agiscono sull’adesione alle vaccinazioni in modo discordante rispetto ad altri fenomeni studiati in sanità pubblica. Infatti, il livello socio-economico e culturale più elevato agisce come fattore ostacolante, mentre per esempio l’essere stranieri favorisce l’adesione ai programmi vaccinali. Sono proprio le madri italiane più istruite, in età più avanzata e non sposate a vaccinare di meno i propri figli in Emilia-Romagna. Il fenomeno dell'esitazione verso le vaccinazioni è diventato talmente importante e preoccupante che l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha costituito un gruppo di studio dedicato alla cosiddetta esitazione vaccinale (vaccine hesitancy) e ha ribadito l’importanza che ciascun Paese proceda all’analisi del fenomeno al proprio interno proprio perché le cause del rifiuto vaccinale possono essere diverse e possono cambiare a seconda dei periodi e delle differenti realtà geografiche.

 

Le vaccinazioni in Piemonte. Anno 2014 (pdf 1 Mb)

Rapporto regionale pubblicato a novembre 2015 dal Servizio di riferimento regionale di Epidemiologia per la sorveglianza la prevenzione e il controllo delle malattie infettive (Seremi), che riporta le analisi e le valutazioni sull’attività vaccinale condotta in Piemonte nel 2014 da parte dei servizi vaccinali.

 

Vaccinazioni: dubbi e risposte. Un aiuto tra vere e false informazioni (pdf 1 Mb)

Opuscolo pubblicato a febbraio 2015 dalla Regione Veneto e dal progetto GenitoriPiù e rivolto prevalentemente ai genitori che richiedono un approfondimento di informazione sulle vaccinazioni durante il colloquio con gli operatori dei servizi vaccinali.

 

Coperture vaccinali nell'infanzia e nell'adolescenza - Anno 2013 (pdf 1,8 Mb)

Rapporto pubblicato dal Servizio sanità pubblica della Regione Emilia-Romagna a novembre 2014.

 

Lo strano caso dell'andamento del morbillo nel veronese

Che cosa ci dicono i dati sulle coperture vaccinali? Un articolo di Massimo Valsecchi e Giambattista Zivelonghi (Ulss 20 di Verona), pubblicato su Scienza in rete a ottobre 2014, riflette sull’andamento del morbillo nel veronese.

 

Monitoraggio delle coperture vaccinali in Provincia di Trento. Anno 2013 (pdf 546 kb)

Pubblicato a marzo 2014 dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento, il rapporto contiene i dati 2013 e una valutazione dei trend a partire dal 2000.

 

Coperture vaccinali nell'infanzia e nell'adolescenza - Anno 2012 (pdf 1 Mb)

Rapporto pubblicato a settembre 2013 dalla Regione Emilia-Romagna. Il documento considera le coperture vaccinali calcolate sulla popolazione residente, anche se l’offerta vaccinale è estesa a tutta la popolazione presente nel territorio.

 

Sorveglianza degli eventi avversi ai vaccini segnalati in Emilia-Romagna in età pediatrica (anni 2006-2011) e adulta (2010-2011) (pdf 340 kb)

Rapporto pubblicato a novembre 2013 dalla Regione Emilia-Romagna. Il documento presenta un’analisi degli eventi avversi ai vaccini segnalati a carico di soggetti adulti nel periodo 2010-2011 e un’analisi più dettagliata degli eventi avversi pediatrici relativi al periodo 2006-2011. In particolare questi ultimi sono corredati dai case reports dei 2 casi più rilevanti (decessi) occorsi nel periodo esaminato.

 

Le vaccinazioni in Piemonte. Anno 2012 (pdf 341 kb)

Documento pubblicato a ottobre 2013 dal Servizio di riferimento regionale di epidemiologia per la sorveglianza, la prevenzione e il controllo delle malattie infettive (Seremi) della Asl di Alessandria.

 

Adesione all’offerta: quanto contano capacità di ascolto e buona comunicazione?

Contributo a cura della redazione di EpiCentro, che affronta racconta i risultati dell’indagine sui determinanti del rifiuto dell’offerta vaccinale nella Regione Veneto, pubblicato in occasione della settimana europea e mondiale delle vaccinazioni 2013.

 

Monitoraggio delle coperture vaccinali in Provincia di Trento. Anno 2012

Risultati della Provincia di Trento relativi al monitoraggio delle coperture vaccinali elaborati dall’Unità operativa Igiene e sanità pubblica dell’Apss, aggiornati al 31 dicembre 2012. In questo monitoraggio, alla raccolta annuale delle coperture vaccinali (secondo gli indicatori di routine utilizzati a livello nazionale per le vaccinazioni dei primi due anni di vita e per le altre vaccinazioni del bambino e dell’adolescente), vengono affiancate una raccolta semestrale (per le vaccinazioni obbligatorie nei primi due anni di vita per sorvegliare attentamente l’andamento dell’adesione vaccinale a seguito dell’avvio del percorso del superamento dell’obbligo vaccinale) e una serie di monitoraggi per vaccinazioni in specifiche popolazioni (coperture vaccinali della vaccinazione antinfluenzale, antipneumococco negli ultra sessantacinquenni, antirosolia nelle puerpere non immuni). Consulta anche il “Piano di promozione delle vaccinazioni, 2012. Provincia Autonoma di Trento” (pdf 48 kb).

 

Indagine sui determinanti del rifiuto dell’offerta vaccinale nella Regione Veneto (pdf 1,2 kb)

Risultati dell’indagine condotta per due anni dalla Ulss 20 Verona e terminata il 31 maggio 2011. Il modello prevedeva che fosse possibile suddividere la popolazione in tre sottogruppi, secondo le diverse convinzioni rispetto alle vaccinazioni (aderenti totali, parziali o rifiutanti), per orientare di conseguenza le  modalità di approccio da parte dei servizi. Tutto il percorso, dalla metodologia alla raccolta e  discussione dei dati, sono presentati nel report di ricerca e nei 26 allegati a cui si aggiunge una raccolta bibliografica della principale letteratura internazionale sull’argomento. Scarica il report (pdf 1,2 kb) e sul sito dell’Ulss 20 Verona scarica gli allegati. Leggi anche il commento di Massimo  Valsecchi, Leonardo Speri, Lara Simeoni, Paola Campara, Mara Brunelli (Ulss 20 Verona).

 

Piemonte: faq sulle vaccinazioni (pdf 571 kb)

Documento pubblicato a gennaio 2012 dai Dipartimenti di prevenzione dell’Asl 12 Biella e dell’Asl Alba Bra con le risposte alle domande più frequenti dei genitori, in particolare sulla sicurezza dei vaccini, per fornire informazioni attendibili e sfatare alcuni luoghi comuni. Il documento aggiorna una prima versione pubblicata ottobre 2007.

 

Coperture vaccinali nell’infanzia – anno 2010 (pdf 1,8 Mb)

Il rapporto, pubblicato a dicembre 2011 dal Servizio sanità pubblica – Direzione generale sanità e politiche sociali della Regione Emilia-Romagna, fornisce una panoramica sulla copertura vaccinale tra i bambini residenti nella Regione.

 

Sorveglianza degli eventi avversi ai vaccini somministrati in età 0-17 anni (2006-2009) (pdf 460 kb)

Rapporto pubblicato dall’Ausl di Modena e dalla Direzione generale sanità e politiche sociali della Regione Emilia-Romagna.

 

Vaccinazioni, superare il divario tra obbligo e scelta: l’esempio del Veneto

Massimo Valsecchi (Dipartimento di prevenzione, Ulss 20 di Verona) racconta il percorso affrontato in Veneto con la scelta di sospendere l’obbligo di vaccinazione per l’età evolutiva (sancito dalla legge regionale n. 7 del 23 marzo 2007) e gestire un’offerta che ha comunque indotto la popolazione regionale a vaccinarsi e a far vaccinare i propri figli senza vincoli legislativi. La copertura vaccinale regionale rilevata al 30 settembre 2011 è di poco inferiore all’obiettivo del 95% anche se, nei tre anni trascorsi dalla  sospensione dell’obbligo si nota una diminuzione delle coperture. Per migliorare la qualità del sistema regionale e sostenere le coperture, il Servizio vaccinale dell’Ulss di Verona ha prodotto, nell’ambito del Piano regionale di miglioramento vaccinale, cinque procedure per l’accreditamento degli ambulatori vaccinali e del sistema vaccinale del Veneto e una scheda di rilevamento delle difformità che costituiscono il nucleo del programma di Formazione sul campo destinato a tutto il personale che si occupa di vaccinazioni nella Regione Veneto.

 

Le coperture vaccinali nei bambini dell’Emilia-Romagna: il report 2009 (pdf 524 kb)

Il rapporto, realizzato a cura del Servizio sanità pubblica della Regione Emilia-Romagna, illustra i tassi di copertura per le diverse vaccinazioni previste dal calendario vaccinale per l’infanzia, raggiunti nel 2009, a livello regionale e aziendale, raccolti nella rilevazione annuale effettuata nel corso del 2010.

 

Coperture vaccinali nell’infanzia - 2008 (pdf 370 kb)

Documento realizzato a cura del Servizio sanità pubblica della Regione Emilia-Romagna dove sono illustrati i tassi di copertura per le diverse vaccinazioni previste dal calendario vaccinale per l’infanzia a livello regionale e aziendale, raccolti nella rilevazione annuale effettuata nel corso del 2009.

 

Sorveglianza degli eventi avversi ai vaccini somministrati in età 0-17 anni segnalati in Emilia-Romagna periodo 2006-2007 (pdf 353 kb)

Rapporto realizzato dal Servizio sanità pubblica in collaborazione con il Servizio politica del farmaco della Regione Emilia-Romagna, prende in esame le schede di sospetta reazione avversa ai vaccini pervenute ai Servizi di farmacovigilanza aziendale della Regione negli anni 2006 e 2007.

 

Vaccinazione contro la varicella in Sicilia

La Sicilia è stata la prima Regione italiana a portare avanti un programma di vaccinazione universale contro la varicella e a partire dal 2003 tutti i bambini nel loro secondo anno di vita e tutti gli adolescenti di 12 anni non immuni alla malattia sono stati vaccinati. La campagna di vaccinazione contro la varicella in Sicilia è stata efficace e ha portato a una sensibile riduzione della malattia nella Regione e pochi casi di breakthrough di varicella e di herpes Zoster. Lo riferisce un articolo pubblicato su Eurosurveillance nel 2009.

 

Piano piemontese di promozione delle vaccinazioni 2009 (pdf 1,2 Mb)

Documento a cura del gruppo tecnico regionale per le vaccinazioni (Gtv) e del Servizio di riferimento regionale di epidemiologia per la sorveglianza, la prevenzione e il controllo delle malattie infettive (Seremi) di Alessandria. Piano definisce e aggiorna le strategie e le modalità organizzative dell’offerta vaccinale e indica gli standard di qualità e funzionamento della rete dei servizi vaccinali piemontesi. Le novità: l’indicazione di offerta attiva e gratuita delle vaccinazioni anti-meningococco e anti-pneumococco (in età pediatrica), l’introduzione del vaccino anti-Papilloma virus umano fra i vaccini prioritari (per le ragazze tra i 12 e i 16 anni), l’offerta gratuita del vaccino anti-Rotavirus (per i bambini affetti da particolari patologie croniche).

 

Manuale “Promuovere la qualità nei processi di vaccinazione” (pdf 1,2 Mb)

Documento messo a punto dal Friuli Venezia Giulia nell’ambito del programma di miglioramento della qualità dei servizi regionali di vaccinazione. Il manuale, che è stato presentato a tutti i professionisti coinvolti a ottobre 2008, è disponibile anche nella traduzione in inglese (pdf 1,1 Mb), tedesco (pdf 1,4 Mb) e sloveno (pdf 620 kb).

 

Vaccinazioni in Veneto: i dati sulle reazioni avverse nel 2007 (pdf 260 kb)

Decima relazione del “Canale verde”, sistema di sorveglianza sulle reazioni avverse alle vaccinazioni in Veneto. Nella relazione annuale sono riportati i dati relativi al 2007 sulle consulenze pre-vaccinali e sulle schede di segnalazione degli eventi avversi a vaccini.

 

Malattie infettive in Lombardia al 2008 (pdf 128 kb)

Rapporto della Regione Lombardia sulla situazione epidemiologica delle malattie infettive soggette a notifica segnalate da ospedali, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta.

 

Malattie infettive in Lombardia al 2007 (pdf 137 kb)

Rapporto della Regione Lombardia sulla situazione epidemiologica delle malattie infettive soggette a notifica segnalate da ospedali, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta.

 

Calabria: Manuale regionale - Linee guida per la effettuazione delle vaccinazioni (pdf 517 kb)

Il documento, a cura dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza e del Dipartimento area prevenzione di Paola, è rivolto agli operatori di sanità pubblica sull’effettuazione delle vaccinazioni nei bambini e negli adulti.

 

Gli eventi avversi alle vaccinazioni in Emilia Romagna nel 2006

Approfondimento sul nuovo rapporto dell’Emilia Romagna sulla sorveglianza degli eventi avversi alle vaccinazioni nel 2006.

 

Friuli Venezia Giulia: eventi avversi ai vaccini (pdf 310 kb)

Rapporto sulla sorveglianza delle reazioni avverse a vaccini nell’età compresa tra 0 e 17 anni effettuata nel biennio 2005-2006 dalla Ass 4 “Medio Friuli”.

 

Campania, Asl Napoli 1: andamento epidemiologico delle malattie infettive nel 2006 (pdf 276 kb)

Documento a cura del Servizio Epidemiologia e Prevenzione dell’Asl Napoli 1 pubblicato a febbraio 2007.

 

Vaccinazioni in provincia di Modena

Dalla Ausl di Modena, l’aggiornamento a dicembre 2005 dell'andamento epidemiologico delle malattie infettive prevenibili con vaccinazione e un rapporto sulla sorveglianza delle reazioni avverse a vaccino dal 2002 al 2005. I due documenti sono stati predisposti dal Servizio epidemiologia dell'Ausl di Modena, in collaborazione con il Servizio igiene e sanità pubblica, farmaceutico territoriale e pediatria di comunità.

 

Regione Piemonte: le notifiche delle malattie infettive, 2005 (pdf 1,2 Mb)

Escludendo varicella e scarlattina, la salmonellosi non tifoidea è la malattia infettiva a maggior prevalenza notificata in Piemonte nel 2005. Seguono diarrea infettiva, tubercolosi polmonare, sifilide ed epatite virale B. Per maggiori dettagli, leggi la sintesi e scarica il bollettino delle notifiche delle malattie infettive della Regione Piemonte - 2005.

 

Emilia Romagna: i vaccini antipneumococco e antimeningococco C (pdf 487 kb)

12 luglio 2006, in seguito all’entrata in vigore in Emilia Romagna del nuovo calendario delle vaccinazioni per l’infanzia, che prevede l’introduzione della vaccinazione estesa contro le infezioni da pneumococco e meningococco C, il Servizio di sanità pubblica regionale propone una nota di aggiornamento rivolta agli operatori sull’uso di questi vaccini.