Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

home > malattie infettive > vaccinazioni > Vaccinazione anti-morbillo-parotite-rosolia (Mpr) e autismo...
granditemi
vaccinazioni
Vaccinazione anti-morbillo-parotite-rosolia (Mpr) e autismo

Stefania Salmaso (direttore Cnesps) e reparto di Epidemiologia delle malattie infettive (Cnesps, Iss)

 

19 aprile 2012 - La presenza di una possibile associazione causale tra vaccinazione con il vaccino Mpr e autismo stata estensivamente studiata. Il termine autismo si riferisce a un insieme di patologie caratterizzate da problemi di comunicazione e interazione con gli altri, unite a una tendenza a mostrare comportamenti o interessi ripetitivi. I pazienti con disordini di tipo autistico possono presentare uno spettro ampio di condizioni cliniche: da una sostanziale assenza di interazione con gli altri, a situazioni in cui l’adattamento al contesto sociale buono nella maggior parte dei casi. Di solito l’autismo viene diagnosticato nel secondo anno di vita o in et prescolare, anche se in alcuni bambini la diagnosi pi tardiva. stato inoltre riportato che il 20% circa dei bambini con autismo presenta una regressione del comportamento; questi bambini, cio, hanno uno sviluppo neurocomportamentale apparentemente normale fino a un certo punto della loro vita, quando perdono le capacit di comunicazione acquisite fino a quel momento. L’autismo pu aver molte cause e si ritiene che tra i fattori pi importanti vi siano quelli genetici e la presenza alla nascita di anomalie cerebrali.

 

L’ipotesi che la vaccinazione Mpr possa essere associata ad autismo stata sollevata negli anni Novanta da uno studio inglese [1], in cui si sosteneva che il vaccino trivalente Mpr potesse provocare un’infiammazione della parete intestinale, responsabile del passaggio in circolo di peptidi encefalo-tossici. Questa ipotesi ha avuto una vasta risonanza sulla stampa anglosassone, ed stata successivamente valutata da numerosi studi condotti sia in Europa che negli USA [2-15]. Nessuno degli oltre 20 studi condotti negli ultimi 13 anni ha confermato che possa esserci una relazione causale tra vaccino Mpr e autismo. Inoltre, gli stessi autori dello studio inglese hanno successivamente ritirato le loro conclusioni e dichiarato che i dati presentati erano insufficienti per stabilire un’eventuale relazione causale [16] e nel 2010 la nota rivista medica “The Lancet”, che aveva pubblicato lo studio sopra citato nel 1998 [1], ha formalmente ritirato tale articolo [17]. Oltretutto stato recentemente riportato che, oltre ai difetti epidemiologici di questo studio, numerosi fatti circa la storia anamnestica dei pazienti fossero stati alterati dall’autore per supportare i risultati e che l’intero studio fosse distorto da interessi economici [18]. In particolare [19]:

  • tre dei nove casi riportati nello studio come affetti da autismo regressivo non erano mai stati diagnosticati come autistici
  • nonostante lo studio riportasse che prima della vaccinazione 12 bambini erano “normali”, cinque avevano una documentazione che attestava precedenti problemi dello sviluppo
  • stato riportato che alcuni bambini avevano sviluppato dei sintomi comportamentali nei giorni successivi alla vaccinazione, ma nella documentazione clinica veniva riportato che l’inizio di tali sintomi era avvenuto alcuni mesi dopo la vaccinazione
  • in nove casi, i risultati istopatologici del colon sono stati alterati da “nessuna o una minima fluttuazione nelle cellule infiammatorie” a “colite non specifica”
  • i soggetti erano stati reclutati attraverso gruppi di persone contrari alla vaccinazione Mpr e lo studio stato commissionato e finanziato con l’obiettivo di avviare una vertenza legale.

L’Autore stato radiato dall’Ordine dei medici per il suo comportamento.

La possibile relazione tra vaccini Mpr e autismo stata ampiamente analizzata da un gruppo indipendente di esperti negli Usa (Institute of medicine, Iom) il quale, sulla base di una approfondita revisione degli studi clinici ed epidemiologici esistenti, ha concluso che le evidenze disponibili respingono l’ipotesi di una relazione causale [20]. I Centers for disease control and prevention (Cdc) statunitensi e altre organizzazioni inclusa l’American academy of pediatrics, un’organizzazione professionale con 60 mila membri, hanno raggiunto le stesse conclusioni [21, 22].

 

Una recente review [23] ha, inoltre, riportato e valutato i numerosi studi epidemiologici condotti in diversi Paesi europei e americani per indagare la relazione tra vaccino Mpr e autismo, concludendo che non esiste un nesso causale. L’ampia dimensione delle popolazioni studiate ha permesso di raggiungere un livello di potere statistico sufficiente a rilevare anche rare associazioni [23].

 

Inoltre, i potenziali meccanismi biologici finora ipotizzati per spiegare come il vaccino Mpr possa scatenare l’insorgenza di una sindrome autistica sono solo teorici e non supportati da evidenze scientifiche [20,23]. Non stato dimostrato che il vaccino trivalente sia causa di infiammazione cronica intestinale o perdita della funzione della barriera intestinale, n esiste alcuna evidenza di un possibile ruolo del sistema immunitario nell’autismo.

Anche se alcuni dati suggeriscono che l’incidenza di autismo sia in aumento non chiaro se questo aumento sia reale o dovuto a una migliorata conoscenza della sindrome tra i medici o all’utilizzo di una pi ampia definizione di caso per la diagnosi, e comunque non stata rilevata alcuna correlazione tra incremento dell’incidenza dell’autismo e incremento dei tassi di copertura vaccinale con il vaccino trivalente [23].

 

Al contrario, uno studio recente ha messo in evidenza che negli Stati Uniti la vaccinazione contro la rosolia, che nella maggioranza dei casi viene somministrata come vaccino Mpr, ha evitato, dal 2001 al 2010, centinaia e forse migliaia di casi di disturbi dello spettro autistico [24].

 

L’insieme degli studi pubblicati indica, quindi , che non ci sono elementi che sostengono un nesso causale tra la somministrazione dei vaccini Mpr e il disturbo autistico.

 

Risulta opportuno, invece, considerare la rilevanza della promozione della vaccinazione Mpr con due dosi al fine dell’eliminazione del morbillo e della rosolia congenita anche nel nostro Paese.

 

Referenze bibliografiche

  1. Wakefield AJ et al. Ileal lymphoid-nodular hyperplasia, non specific colitis and pervasive developmental disorder in children. Lancet, 1998 351 (9103):637-41.
  2. Gillberg C, Heijbel H. MMR and autism. Autism, 1998;2:423-424
  3. Taylor B, Miller E, Farrington CP et al. Autism and measles, mumps rubella vaccine: no epidemiological evidence for a causal association. Lancet 1999;353:2026-2029.
  4. Kaye JA, del Mar-Melero-Montes M, Jick H. Mumps measles and rubella vaccine and the incidence of autism recorded by general practitioners: a time trend analysis. Br Med J, 2001;322:460-463.
  5. Fombonne E, Chakrabarti S. No evidence for a new variant of measles-mumps-rubella induced autism. Pediatrics 2001;108(4).
  6. Taylor B. Miller E, Lingam R, Andrews N, Simmons A, Stowe J. Measles mumps and  rubella vaccination and bowel problems or developmental regression in children with autism: popultaion study. BMJ, 2002; 324:393-396.
  7. Madsen KM, et al A population based study of measles, mumps, and rubella vaccination and autism. N Engl J Med 2002 , 347; 19:1477-1482
  8. DeStefano F, Karapurkar Bhasin T, Thompson WW, Yeargin-Allsopp M, Boyle C. Age at first MMR vaccination in children with autism and school-matched control subjects: A population-based study in metropolitan Atlanta. Pediatric, 2004;113:259-266.
  9. Makela A, Nuoti P, Peltola H. Neurologic Disorders afer Measles-Mumps-Rubella Vaccination. Pediatrics 2002 110; 5:957-963
  10. Farrington CP, Miller E, Taylor B. MMR and autism: further evidence against a causal association. Vaccine 2001;19:3632-5.
  11. Dales L, Hammer SJ, Smith NJ. Time trends in autism and in MMR immunization coverage in California. JAMA 2001;285:1183-5
  12. Peltola H, Patja A, Leinikki P, Valle M, Davidkin I, Paunio M. No evidence for measles, mumps, and rubella vaccine-associated inflammatory bowel disease or autism in a 14-year prospective study. Lancet 1998;351:1327-8
  13. Patja A, Davidkin I, Kurki T, Kallio MJ, Valle M, Peltola H. Serious adverse events after measles-mumps-rubella vaccination during a fourteen-year prospective follow-up. Pediatr Infect Dis J 2000;19:1127-34
  14. Fombonne E, Zakarian R, Bennett A, Meng L, McLean-Heywood D. Pervasive developmental disorders in Montreal, Quebec, Canada: prevalence and links with immunizations. Pediatrics 2006;118:e139-50
  15. DeWilde S, Carey IM, Richards N, Hilton SR, Cook DG. Do children who become autistic consult more often after MMR vaccination? Br J Gen Pract 2001;51:226-7.
  16. Murch SH, Anthony A, Casson DH, Malik M, et al. Retraction of an interpretation. Lancet, 2004; 363(9411):750.
  17. Editors of the Lancet. Retraction: Ileal lymphoid-nodular hyperplasia, non specific colitis and pervasive developmental disorder in children. Lancet, 2010;375:445.
  18. Goodle F, Smith J, Marcovitch H. Wakefield’s article linking MMR vaccine and autism was fraudulent. BMJ 2011;342:64-66.
  19. Deer B. How the case against the MMR vaccine was fixed. BMJ 2011;342:c5347
  20. Institute of Medicine of the National Academies. Immunization Safety Review Committee. Board on Health promotion and Disease prevention. Immunization Safety Review: Vaccines and Autism. The National Academies Press. 2004. http://www.nap.edu/openbook.php?record_id=10997&page=1
  21. American Academy of Pediatrics. Facts for Parents about Autism and Vaccine Safety. Published March 1 2008. Ultimo accesso 12 aprile 2012
  22. Halsey N, Hyman S, and The Conference Writing Panel. Measles-mumps-rubella vaccine and autistic spectrum disorders. Pediatrics 2001;107(5): e84-107
  23. Gerber SJ, Offit PA. Vaccines and autism: a tale of shifting hypotheses. Clin Infect Dis, 2009; 48(4):456-461.
  24. Berger BE, Navar-Boggan AM, Omer SB. Congenital rubella syndrome and autism spectrum disorder prevented by rubella vaccination – United States , 2001-2010. BMC Public health 2011, 11:340