Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Vaccinazioni

Ultimi aggiornamenti

16/3/2017 - Piano vaccinale: aspetti operativi

Per facilitare il processo di attuazione del Piano nazionale prevenzione vaccinale (Pnpv) 2017-2019 tra le amministrazioni regionali, il 9 marzo 2017 il ministero della salute ha pubblicato una Circolare in cui vengono specificati gli interventi di tipo logistico-organizzativo necessari a garantire un’offerta efficace a livello locale. La circolare riporta la tempistica di introduzione dell’offerta attiva delle nuove vaccinazioni e i relativi obiettivi di copertura vaccinale per anno. Riguardo gli obiettivi di copertura – considerando che l’introduzione di una nuova vaccinazione nel calendario necessita interventi finalizzati al reperimento e alla disponibilità del vaccino in un numero di dosi adeguato all’utenza prevista, all’adeguamento dei sistemi di chiamata attiva e di registrazione delle vaccinazioni, all’organizzazione dei servizi vaccinali – la circolare prevede, anche ai fini del monitoraggio dei Lea, un aumento graduale degli obiettivi di copertura per anno. In più, oltre a ribadire, alla luce della attuale normativa, gli obblighi per genitori, medici, scuole e Asl, la circolare fornisce indicazioni sulla governance delle attività vaccinali, sul monitoraggio degli obiettivi del piano e dell’impatto delle strategie vaccinali, sulle procedure di approvvigionamento dei vaccini, e sulla opportunità di rafforzare la collaborazione con medici di medicina generale e pediatri di libera scelta per migliorare le coperture. Per approfondire consulta il documento completo: Circolare “Aspetti operativi per la piena e uniforme implementazione del nuovo Pnpv 2017-2019 e del relativo Calendario vaccinale” e il comunicato stampa sul sito del Ministero.

 

9/3/2017 - Composizione del vaccino antinfluenzale per la stagione 2017-2018: le raccomandazioni Oms per l’emisfero nord

Il 2 marzo 2017, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha pubblicato le raccomandazioni sulla composizione del vaccino trivalente e di quello quadrivalente per la stagione influenzale 2017-2018 nell’emisfero settentrionale. Per il trivalente l’Oms raccomanda, oltre alle componenti già presenti nel vaccino 2016-2017 – A/Hong Kong/4801/2014 (H3N2) e B/Brisbane/60/2008 (lineaggio B/Victoria) – anche la nuova variante A/Michigan/45/2015 (H1N1). Per i vaccini quadrivalenti viene inoltre raccomandato l’inserimento del virus B/Phuket/3073/2013-like (lineaggio B/Yamagata). Per maggiori informazioni consulta il documento dell’Oms completo “Recommended composition of influenza virus vaccines for use in the 2017-2018 northern hemisphere influenza season - full report”, le Faq sulle raccomandazioni “Questions and answers - Recommended composition of influenza virus vaccines” (pdf 72 kb) e la sintesi in italiano (pdf 222 kb) riportata sul sito della sorveglianza virologica Influnet dell’Iss.

 

2/3/2017 - Settimana europea delle vaccinazioni 2017

Promuovere l’importanza delle vaccinazioni tra genitori, personale sanitario, politici, decision-makers e media: è l’obiettivo della European Immunization Week 2017 (Eiw) in programma dal 24 al 30 aprile. Con lo slogan “Vaccines work”, l’edizione di quest’anno vuole focalizzare l’attenzione sul bisogno e l’importanza delle vaccinazioni in ogni fase della vita. L’evento, coordinato dall’Ufficio europeo dell’Oms, prevede sia iniziative locali, sia un più largo collegamento con la World Immunization Week. Per maggiori informazioni scarica il breve documento con tutte le informazioni sulla Eiw (pdf 85 kb) e leggi l’annuncio sul sito dell’Oms Europa.

 

27/2/2017 - In Gazzetta Ufficiale il Pnpv 2017-2019

Pubblicato, il 18 febbraio 2017 in Gazzetta Ufficiale, il nuovo Piano nazionale prevenzione vaccinale 2017-2019, approvato il 19 gennaio scorso in Conferenza Stato-Regioni. Per approfondire consulta la G.U. Serie Generale , n. 41 del 18 febbraio 2017 e leggi l’approfondimento “Una nuova politica nazionale di vaccinazione: il Piano nazionale di prevenzione vaccinale (Pnpv) 2017-2019” di Stefania Iannazzo, Fortunato D’Ancona e Raniero Guerra (ministero della Salute), pubblicato su EpiCentro il 26 gennaio 2017.

 

23/2/2017 - Coperture vaccinali: disponibili i nuovi dati al 31 dicembre 2015

I dati 2015 di copertura vaccinale (CV) per la vaccinazione anti-Hpv nelle dodicenni in Italia mostrano una lieve diminuzione (rilevazioni 2014 della corte 2000: 1 dose, 75,2%, ciclo completo 70,8%; rilevazioni 2015 della corte 2001: 1 dose, 73,1%, ciclo completo 70%). Lo riferisce il ministero della Salute nell’aggiornamento al 31 dicembre 2015 dei dati di CV, nazionali e regionali. Come ogni anno, vengono presentati i dati relativi all’ultima coorte oggetto di chiamata attiva (2003) e i dati aggiornati delle coorti di nascita precedenti (1997 - prima coorte invitata attivamente - 1998, 1999, 2000, 2001, 2002 e 2003). Nonostante si evidenzi un’ampia variabilità tra le Regioni e Province autonome per tutte le coorti (37-87% per la coorte 1998; 37-84% per la coorte 2001), la copertura vaccinale media per Hpv nelle ragazze italiane è discreta se si confrontano i dati con gli altri Stati europei, anche se rimane al di sotto della soglia ottimale prevista dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale – Pnpv (95%). A partire dal 2007-2008, la vaccinazione anti-Hpv è offerta gratuitamente e attivamente alle bambine nel 12simo anno di vita (11 anni compiuti) in tutte le Regioni. Da sottolineare che nel nuovo Pnpv 2017-2019 è prevista la vaccinazione gratuita anche per i maschi nel 12simo anno di età. Per maggiori informazioni consulta le infografiche di EpiCentro sui dati di copertura vaccinale - target primario e, sul sito del Ministero, leggi il comunicato stampa e la tabella con i dati di CV al 31/12/2015 (pdf 361 kb).

 

26/1/2017 - Piano nazionale prevenzione vaccinale 2017-19

Con l’approvazione del 19 gennaio 2017 del nuovo Piano nazionale prevenzione vaccinale 2017-2019 (Pnpv) la vaccinazione, uno degli strumenti più efficaci di prevenzione primaria, vede il giusto riconoscimento a livello nazionale. I cittadini italiani potranno beneficiare di un’offerta di salute, attiva e gratuita, tra le più avanzate al mondo, se non la più evoluta. Leggi il commento di Stefania Iannazzo, Fortunato D’Ancona e Raniero Guerra (ministero della Salute).

 


 

trova dati