Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Vaccini e vaccinazioni

Vaccini: informare e comunicare per fare chiarezza

17 aprile 2014 - Prosegue la pubblicazione da parte di EpiCentro di risorse e fonti sul grande tema delle vaccinazioni, anche in vista della Settimana europea delle vaccinazioni (22-26 aprile) che quest’anno ha come titolo “Immunization for life” (Vaccinazione per la vita) in quanto si concentra sul ruolo salvavita delle vaccinazioni in tutte le età della vita. Il contrasto alle malattie infantili passa attraverso due obiettivi, eliminare morbillo e rosolia ed evitare la ricomparsa della poliomielite in Europa. Questi e altri temi sono stati oggetto dell’incontro, tenutosi il 18-20 marzo 2014 ad Antalya in Turchia, tra responsabili dei programmi nazionali di vaccinazione della Regione europea dell’Oms.

 

Per questo approfondimento sulle vaccinazioni EpiCentro si concentra sull’importanza di una comunicazione corretta, chiara e accessibile su un argomento impegnativo di per sé e, in più, prigioniero di equivoci causati da disinformazione o controinformazione.

 

Su questo tema, nell’intervista pubblicata a febbraio 2014 sul Bulletin of the World Health Organization, Heidi Larson (London School of Hygiene & Tropical Medicine) presenta il suo approccio antropologico per comprendere, e vincere, nelle diverse parti del mondo la resistenza e la diffidenza ai vaccini.

 

Elisabetta Franco dell’Università di Roma “Tor Vergata”, coautrice di una articolo su Igiene e Sanità Pubblica ha ripercorso storicamente il falso legame fra vaccino e autismo, analizzando le strategie di comunicazione dei movimenti contrari alle vaccinazioni e suggerendo modalità efficaci e appropriate di risposta “ufficiale” da parte degli enti pubblici.

 

A proposito di vaccini e autismo, l’esclusione di un possibile nesso causale trova ulteriori conferme nel recente articolo pubblicato sul New England Journal of Medicine che colloca le basi neurobiologiche dell’autismo nel momento dello sviluppo della corteccia cerebrale nell’utero materno.

 

È compito della sanità pubblica trasferire agli operatori e alla popolazione il messaggio centrale sui vaccini, sulla base di elementi oggettivi e provati scientificamente: l’efficacia contro alcune malattie prevenibili e potenzialmente letali associata a una indiscutibile sostanziale sicurezza. A questo fine viene proposto uno strumento informativo pensato per il grande pubblico: le Domande&Risposte dell’Oms su miti e verità delle vaccinazioni, tradotte dalla redazione di EpiCentro.