Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
granditemi
vaccinazioni
Regione Piemonte: bollettino delle notifiche delle malattie infettive (2005)

In generale, l’andamento delle malattie infettive nel corso del 2005 non si discosta da quello degli anni precedenti. Escludendo varicella e scarlattina, la salmonellosi non tifoidea č la malattia infettiva a maggior prevalenza. Seguono diarrea infettiva, tubercolosi polmonare, sifilide ed epatite virale B. Come nell’anno precedente, anche nel 2005 si riscontra un maggior numero di casi di salmonellosi non tifoidea notificati in settembre. L’andamento delle forme di tubercolosi con coinvolgimento polmonare ha subito lievi variazioni durante il corso dell’anno, registrando in aprile un incremento dei casi notificati rispetto agli altri mesi.

Per quanto riguarda le malattie a trasmissione rapida, nel 2005 si sono verificati 10 casi (9 donne e 1 uomo) di tetano in pazienti ultrasessantacinquenni.
Tra i focolai di malattie infettive, i pių notificati sono quelli di scabbia.
Disaggregando le tossinfezioni alimentari per tipo di agente eziologico, la Salmonella gruppo B č il batterio pių spesso identificato in queste infezioni.Per la classe V, infine, le patologie pių frequenti sono la pediculosi, l’acariasi, la scabbia e la mononucleosi.
Scarica il bollettino delle notifiche delle malattie infettive 2005 (pdf 1,2 Mb).
Stampa

Ultimo aggiornamento martedi 10 giugno 2014
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma - Tel 0649901
© - Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro è parzialmente sostenuto da risorse del CCM - Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità
Cnesps