Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Sanità veterinaria

Archivio 2011

(24 novembre 2011) Fondi europei per combattere le zoonosi

L’Unione Europea stanzia fondi per rafforzare il monitoraggio e il controllo delle zoonosi e delle malattie animali. Il 9 novembre 2011, infatti, 203 milioni di euro sono stati destinati al supporto di programmi nazionali volti a contrastare le patologie animali che hanno un impatto sulla salute umana e animale. Tra queste, la salmonellosi (per la quale sono stati stanziati 16 milioni di euro; infatti, nonostante il tasso di notifica della malattia nell’uomo sia diminuito degli ultimi 5 anni, resta la seconda zoonosi più segnalata) la rabbia, le encefalopatie spongiformi trasmissibili (Tse), l’influenza aviaria (per la quale nel 2012 gli Stati membri potranno continuare la sorveglianza sul pollame e sugli uccelli selvatici grazie allo stanziamento di 2,3 milioni di euro), la tubercolosi bovina, la blue-tongue (lingua blu), la brucellosi e la febbre suina classica. Per ulteriori informazioni leggi la news pubblicata su Eurosurveillance il 17 novembre 2011 “The European Union provides funding to strengthen the protection against zoonoses and animal diseases” e sul sito dell’Unione europea, leggi la sezione dedicata alle zoonosi e il comunicato stampa.

 

(20 gennaio 2011) Efsa: rischi per il benessere degli animali durante il trasporto

L’Efsa ha pubblicato una serie di raccomandazioni in materia di benessere degli animali durante il trasporto. Il documento si basa su un riesame della letteratura scientifica recente, dal 2004 a oggi, e sull’analisi dei dati scientifici e tecnici raccolti durante una riunione tecnica a cui hanno partecipato i rappresentanti di 22 organizzazioni a ottobre 2010. L’Efsa definisce gli indicatori che gli ispettori veterinari e gli addetti ai trasporti potrebbero utilizzare in sede di valutazione del benessere degli animali trasportati e sottolinea la necessità di approfondire le ricerche riguardo ai tempi di viaggio, agli spazi e ai livelli di temperatura durante il trasporto. Leggi il comunicato dell’Efsa in italiano e scarica il documento originale (pdf 1,1 Mb) in inglese: “Scientific Opinion Concerning the Welfare of Animals during Transport”.