English - Home page

ISS
Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro - L'epidemiologia per la sanità pubblica
Istituto Superiore di Sanità - EpiCentro

Ultimi aggiornamenti

23/5/2024 - Italian Health Examination Survey - Progetto CUORE 2023: I report regionali

A partire dal 2023, il Dipartimento delle Malattie Cardiovascolari, Endocrino-metaboliche e Invecchiamento dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha avviato una nuova indagine di popolazione “Italian Health Examination Survey (ITA-HES) - Progetto CUORE”. L’indagine include l’esame diretto di indicatori di salute sulla popolazione generale adulta con l’obiettivo di supportare e valutare le azioni incluse nei Piani di Prevenzione e di studiare gli andamenti temporali dei fattori di rischio e delle malattie non trasmissibili su campioni casuali di popolazione al fine di confrontarli nel tempo e nello spazio. L’indagine viene condotta in Regioni italiane distribuite tra Nord, Centro e Sud. In ciascuna Regione viene effettuato l’arruolamento di un campione di 200 persone, stratificato per sesso e classi di età, estratto in modo casuale dalla popolazione generale residente in un Comune selezionato. L’indagine è un Progetto realizzato con il supporto tecnico e finanziario del Ministero della Salute - CCM ed è riconosciuta nel Programma Statistico Nazionale e nell’ambito dell’European Health Examination Survey. L’ISS ne coordina l’organizzazione, le attività di formazione, di standardizzazione, di raccolta dei dati, di esecuzione delle misure, di controllo di qualità e realizza l’analisi dei dati e la diffusione dei risultati scientifici, mentre le strutture sanitarie collaboranti conducono lo screening di popolazione a livello locale. Ad oggi sono 7 le Regioni che hanno concluso l’indagine. Tra queste, nelle Marche le operazioni legate alla conduzione dello screening di popolazione sono avvenute - tra marzo e giugno 2023 - attraverso la collaborazione dell’ASL di Fermo, in particolare del Dipartimento di Prevenzione. Il campione di popolazione esaminato è di 207 persone (102 donne e 105 uomini) di età compresa tra i 35-74 anni. I campioni biologici raccolti sono stati siero, plasma EDTA, plasma citrato, urine delle 24 ore. Per approfondire consulta sul sito del Progetto Cuore la pagina dedicata alla “Italian Health Examination Survey - Progetto CUORE” (ITA-HES – Progetto CUORE) e la pagina dedicata alle Marche - Health Examination Survey 2023.

 

16/5/2024 - Salt Awareness Week 2024 e l’Italian Health Examination Survey - Progetto CUORE (2023)

La 16sima edizione della Settimana Mondiale di Sensibilizzazione per la Riduzione del Consumo Alimentare di Sale (Salt Awareness Week 2024) ricorre dal 13 al 19 maggio 2024. L’evento, promosso dalla World Action on Salt, Sugar and Health (WASSH), ha l’obiettivo di arrivare alla graduale riduzione dell’introito di sale fino a meno di 5 grammi al giorno (corrispondenti a circa 2 grammi di sodio e pari a un cucchiaino), target raccomandato dall’OMS. L’edizione 2024 con il tema “It’s time to shine the spotlight on SALT” (“È tempo di puntare i riflettori sul sale”) mira a richiamare l’attenzione della popolazione sull’importanza di utilizzare meno sale in cucina, prestando particolare attenzione anche al sale già presente negli alimenti di tutti i giorni, a sensibilizzare i governi sulla necessità di rafforzare le politiche finalizzate a diminuire la quantità di sale nel cibo e a incoraggiare l’industria alimentare a ridurre il contenuto di sale nei propri prodotti. Per quanto riguarda l’Italia, nel 2023 è stata avviata una nuova indagine nazionale sulla popolazione generale italiana, Italian Health Examination Survey – Progetto CUORE 2023, nell’ambito della quale è in corso la raccolta di campioni delle urine delle 24 ore e la valutazione del consumo di sale. Sono già disponibili i risultati sul consumo di sale relativi ai campioni di popolazione esaminati nelle seguenti Regioni nel 2023: Marche, Valle d’Asta, Toscana, Calabria, Lombardia, Campania e Puglia. Leggi l’approfondimento sulla Salt Awareness Week 2024 sul sito del Progetto CUORE.

 

2/11/2023 - Health Information e il progetto europeo PHIRI

Sul sito del progetto cuore è disponibile una nuova sezione dedicata al progetto europeo PHIRI (Population Health Information Research Infrastructure) che, alla luce della recente emergenza sanitaria causata dalla pandemia di COVID-19, ha l’obiettivo principale di implementare un'infrastruttura di ricerca delle informazioni sulla salute e il benessere delle popolazioni colpite dal COVID-19 al fine di supportare gli Stati Membri dell’UE nelle decisioni in materia di politiche sanitarie pubbliche. Il progetto PHIRI, avviato dalla Commissione europea e della durata di 36 mesi (novembre 2020-novembre 2023), ha coinvolto 41 partner provenienti da 30 Paesi, tra cui l’Italia con la partecipazione dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS). Uno dei principali prodotti del progetto è stato lo sviluppo dell’European Health Information Portal (HIP) for COVID-19, una piattaforma digitale europea che mette a disposizione dei ricercatori e delle istituzioni di sanità pubblica dati facilmente reperibili, accessibili, interoperabili e riutilizzabili relativi al COVID-19 e alla salute e assistenza sanitaria della popolazione europea. Per approfondire consulta le pagine dedicate sul sito del Progetto Cuore.

 

18/5/2023 - Salt Awareness Week 2023 e novità sul Progetto CUORE

Si svolge dal 15 al 21 maggio 2023 la Settimana mondiale di sensibilizzazione per la riduzione del consumo alimentare di sale, promossa dalla World Action on Salt, Sugar and Health (WASH) con l’obiettivo di arrivare alla graduale riduzione dell’introito di sale fino a meno di 5 grammi al giorno, target raccomandato dall’OMS. L’edizione 2023 è incentrata sul tema “Ditch the salt” (“Abbandona il sale”) per sensibilizzare l’industria alimentare a ridurre il contenuto di sale nei propri prodotti e ricordare a tutti di utilizzare meno sale in cucina e a tavola. In Italia, secondo i dati raccolti nell’ambito della Health Examination Survey - Progetto CUORE, nel periodo 2018-2019 è stato riscontrato, un consumo medio giornaliero di sale pari a 9,5 g negli uomini e 7,2 g nelle donne (in campioni casuali di popolazione di età 35-74 anni residenti in 10 Regioni italiane). L’indagine monitora dal 2008 il consumo di sale nella popolazione adulta italiana attraverso la valutazione dell’escrezione urinaria di sodio nelle urine delle 24 ore. A partire dal 2023, il Dipartimento delle Malattie Cardiovascolari, Endocrino-metaboliche e Invecchiamento dell’ISS ha avviato una nuova indagine di popolazione “Italian Health Examination Survey - Progetto CUORE” (ITA-HES – Progetto CUORE) per il monitoraggio, anche attraverso l’esame diretto della popolazione, dei fattori e delle condizioni a rischio nonché degli stili di vita; l’indagine costituisce inoltre la linea base di studi longitudinali volti ad indagare l’incidenza e l’eziologia delle malattie non trasmissibili. Anche in questa edizione dell’indagine è inclusa la raccolta delle urine delle 24 ore per la stima del consumo di sale giornaliero nella popolazione adulta italiana. Per approfondire consulta:

16/3/2023 - Riduzione dell’assunzione di sodio: il primo report dell’OMS

A livello mondiale il consumo giornaliero di sale nella popolazione adulta è in media di 10,8 grammi, più del doppio del valore raccomandato dall’OMS di meno di 5 grammi di sale al giorno (pari a un cucchiaino). Nonostante ciò, solo il 5% degli Stati membri dell'OMS ha adottato politiche obbligatorie di riduzione del sodio (Brasile, Cile, Repubblica Ceca, Lituania, Malesia, Messico, Arabia Saudita, Spagna e Uruguay) e il 73% dei Paesi non dispone di una gamma completa di strategie per l’implementazione di tali misure. Sono alcuni dei dati riportati dall’OMS nel rapporto “WHO global report on sodium intake reduction”, pubblicato a marzo 2023. Leggi l’approfondimento a cura dei ricercatori ISS.

 

10/11/2022 - Lotta alle MCNT: una guida dell’OMS Europa sul system thinking

Le malattie croniche non trasmissibili (MCNT), in particolare malattie cardiovascolari, diabete, cancro, malattie respiratorie croniche e disturbi di salute mentale, sono responsabili di circa il 90% delle morti nella Regione europea dell’OMS ma, come i fattori di rischio comportamentali responsabili della loro insorgenza (uso di tabacco e alcol, alimentazione non salutare e insufficiente attività fisica), possono essere prevenute. Il processo di prevenzione delle MCNT è un tema di salute pubblica sfaccettato e complesso, che un approccio “one-size-fits-all” non può affrontare in modo efficace. Per questo motivo è un’area in cui gli approcci system thinking (pensiero sistemico) sono in rapido sviluppo. Per sostenere l’interesse degli operatori su questa tematica e supportare i policy-makers negli Stati membri, a settembre 2022 l’Office for the Prevention and Control of noncommunicable Diseases dell’OMS Europa ha pubblicato la guida “Systems thinking for noncommunicable disease prevention policy: guidance to bring systems approaches into practice”. Leggi l’approfondimento di Ilaria Luzi (ISS).

 

6/10/2022 - Progetto CUORE: aggiornamenti online su CuoreData

In occasione del World Heart Day (29 settembre), la piattaforma CuoreData - il sistema di interrogazione dati del Progetto Cuore – si aggiorna con i dati dell’indagine di popolazione Health Examination Survey (HES) 2018-2019 e mette a disposizione degli utenti una nuova sezione dedicata ai confronti tra periodi, territorio, sesso e fasce di età. CuoreData mostra le statistiche principali relative allo stato di salute della popolazione italiana adulta, sulla base di esami diretti e dati raccolti nell’ambito di indagini di popolazione che hanno utilizzato procedure e metodologie standardizzate per la misurazione e la raccolta dei fattori di rischio, delle condizioni a rischio, degli stili di vita e delle malattie coronariche e cerebrovascolari. Per consultare le statistiche e approfondire consulta CuoreData sul sito del Progetto Cuore.

 

17/03/2022 - Salt Awareness Week 2022

Si svolge dal 14 al 20 marzo 2022 la Settimana mondiale di sensibilizzazione per la riduzione del consumo alimentare di sale, promossa dalla World Action on Salt, Sugar and Health.

 

21/10/2021 - Ministero della Salute: un documento sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari

Prevenire le malattie cardiovascolari focalizzando l’attenzione sul controllo dei principali fattori di rischio e sulla promozione di stili di vita salutari: è l’obiettivo del documento “Prevenzione delle malattie cardiovascolari lungo il corso della vita”, prodotto dall’Alleanza Italiana per le Malattie Cardio-Cerebrovascolari, patto volontario volto al contrasto delle patologie cardio e cerebrovascolari sottoscritto tra ministero della Salute, Società scientifiche, Associazioni dei pazienti e altri Enti operanti nel settore. Il testo descrive il quadro epidemiologico delle malattie cardiovascolari in Italia, i principali fattori di rischio e la promozione di stili di vita salutari per fasce di età (dai neonati agli anziani) e fasi della vita (gravidanza e menopausa), e illustra i principali aspetti della prevenzione della progressione e delle recidive delle malattie cardiovascolari. Per maggiori informazioni scarica il documento completo (pdf 791 kb) dal sito del ministero della Salute.