Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura dell'Istituto superiore di sanità

ebp

Lisa addio, alimentaristi senza libretto
Storia di una pratica da dimenticare

Lisa, addio. Uno dei primi risultati dell’applicazione delle pratiche di EBP, la prevenzione basata sulle prove di efficacia, in Italia è stata la decisione da parte di molte Regioni e Province autonome di eliminare i libretti per gli alimentaristi, una pratica dispendiosa che si è dimostrata inutile nel garantire la sicurezza nella gestione e manipolazione degli alimenti.
La prima mossa è stata fatta dalla Provincia autonoma di Bolzano (Legge Provinciale 11 agosto 1998, n. 9, art. 42) e dalla Regione Umbria (Deliberazione della Giunta Regionale 13 luglio 2000, n. 758, punto 5) che hanno di fatto abrogato l’obbligo del Lisa.

Epicentro ricostruisce la cronologia dei vari momenti, che a partire da giungo del 2002 hanno permesso di mettere in discussione una pratica diffusa a livello nazionale.

Dalla cronologia si può accedere di volta in volta a tutta la documentazione prodotta dalla società degli operatori di prevenzione che ha permesso di giungere alle prime abrogazioni del libretto per gli alimentaristi.


Link

Pubblicazioni:
Libretto per alimentaristi

Convegni:
III Convegno nazionale EBP

Argomenti di salute:

botulismo
tossinfezioni alimentari
TOP