Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica
a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
ben
dicembre 2014

L'epidemiologia applicata: passato e futuro
L’epidemiologia applicata può essere definita come l’applicazione dei metodi epidemiologici e dei loro risultati in sanità pubblica e nei presidi sanitari e ha, come caratteristica fondamentale, l'equilibrio tra rigore analitico e applicazione pratica dei risultati, non solo in caso di epidemie, ma anche negli studi relativi ai problemi di salute. A differenza dell’epidemiologia eziologica, pone l’accento sull’importanza dell’uso di metodi rigorosi per identificare i fattori di rischio, delle conseguenze in sanità pubblica e dell’utilizzo di queste informazioni per migliorare la salute della popolazione. Nel 1983, William Foege, allora direttore dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) statunitensi, ha coniato il termine “epidemiologia consequenziale” (che noi traduciamo con applicata) per descrivere questo approccio pratico e orientato all’azione, in cui l’epidemiologia è vista come strumento non solo per studiare il mondo, ma anche per cambiarlo (1-3)...

 

Nota editoriale
Anche nel nostro Paese sono venuti consolidandosi negli ultimi 20 anni l’orientamento e la prassi dell’epidemiologia applicata (EA). Recentemente, a Orvieto (22 ottobre 2014), si è svolta la V Conferenza Nazionale PROFEA (Pro - gramma di Formazione in Epidemiologia Applicata), formazione avviata negli anni Novanta dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) a favore di singoli professionisti delle regioni o delle aziende sanitarie e oggi strutturata in forma di master universitario biennale, teorico e pratico, con supporto web; al master partecipano una trentina di professionisti di una singola regione con l’obiettivo di rinforzare la rete e non solo di formare i singoli operatori...

Stampa

Ultimo aggiornamento lunedi 16 febbraio 2015
Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma - Tel 0649901
© - Istituto Superiore di Sanità
EpiCentro è parzialmente sostenuto da risorse del CCM - Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità
Cnesps