Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Impatto dell’influenza pandemica A/H1N1v: quali indicatori epidemiologici usare?

Per la valutazione dell’impatto e delle dinamiche di trasmissione di una pandemia gli epidemiologi e gli addetti ai lavori utilizzano diversi indicatori: mortalitÓ, incidenza, numero di ricoveri, generation time (tempo necessario per generare nuovi casi di malattia), tasso riproduttivo di base R0, tasso di attacco, ecc.

 

EpiCentro avvia un dibattito tra i professionisti per ragionare insieme sugli indicatori migliori da impiegare per l’analisi della nuova influenza pandemica A/H1N1v, per elaborare strategie di comunicazione in condizioni di emergenza, per la definizione di programmi di prevenzione e controllo.

 

Pandemia e mortalitÓ

Gualtiero Grilli, Daniel Fiacchini - Posizione Funzionale (PF) SanitÓ Pubblica Regione Marche

Nel corso della pandemia influenzale di A/H1N1v, cittadini e mezzi di comunicazione di massa hanno concentrato la propria attenzione soprattutto sul dato relativo al numero di morti provocati dal nuovo virus. Il numero di decessi, infatti, fornisce un messaggio rapido, di facile utilizzo e di immediata comprensione. Per gli addetti ai lavori, invece, si tratta solo di uno dei tanti parametri da verificare e non necessariamente il pi¨ importante, sebbene spesso e pi¨ di altri, sia soggetto a interpretazioni ed equivoci.

 

Dinamiche di trasmissione e impatto del nuovo virus A/H1N1v: la stima di R0

Caterina Rizzo - reparto Epidemiologia delle malattie infettive (Cnesps, Iss)

Un articolo pubblicato sul numero 46 del bollettino epidemiologico settimanale dell’Organizzazione mondiale della sanitÓ (Oms) fa il punto sulle principali evidenze scientifiche pubblicate sulla dinamica della trasmissione e l’impatto dell’influenza causata dal nuovo virus A/H1N1v. In particolare, si analizza la stima del valore di R0 per questa pandemia esaminandone le diverse stime diffuse nei vari Paesi evidenziando come vari tra valori compresi tra 1,1 e 2,6 a seconda del contesto in cui viene stimato.

 

 


 

trova dati