Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

ebp

Database Ebp Regioni: l’aggiornamento di giugno 2008

Elizabeth Bakken - unitā operativa di Igiene e sanitā pubblica dell'Ausl di Rimini

Luigi Salizzato - direttore del Dipartimento di sanitā pubblica dell'Ausl di Cesena

Cristina Raineri - Universitā di Bologna

 

Con l’aggiornamento di giugno 2008, il database Ebp Regioni č stato arricchito di 20 nuovi documenti. Tra questi 12 sono leggi, delibere e rapporti prodotti dalle Regioni o altri enti nel periodo recente e i restanti 8 sono stati recuperati tra quelli realizzati in precedenza (tra il 2002 e il 2006), ma che non erano stati ancora inclusi nella banca dati.

 

Semplificazioni: molto attiva la Lombardia

Per la Regione Lombardia, come sempre molto attiva sul fronte della semplificazione e dell’appropriatezza delle attivitā di prevenzione, sono stati inseriti 4 documenti, relativi a tre aree:

  • la Dgr VIII/4502 del 3 aprile 2007, con la quale č stata introdotta la possibilitā di sostituire i procedimenti per il rilascio del certificato di agibilitā per gli edifici funzionali ad attivitā economiche con dichiarazione sostitutiva o atto di notorietā
  • la Dgr VIII/4799 del 30 maggio 2007 e la Circolare 32/San/2007 del 18 ottobre 2007, che riguardano la programmazione di attivitā di vigilanza e prevenzione appropriate, con particolare riferimento alle modalitā di controllo delle prestazioni sanitarie erogate e ai criteri di stesura di piani integrati delle attivitā di prevenzione e controllo
  • la Dgr 6919 del 2 aprile 2008, che abolisce l’obbligo di ottenere un nulla osta di inizio attivitā, sostituendolo con una dichiarazione di inizio attivitā, per gli acconciatori ed estetisti, tatuatori ed esecutori di piercing, per chi somministra alimenti e bevande, vende funghi epigei freschi spontanei sfusi o vende direttamente alimenti prodotti in proprio.

Attivitā abolite nella Provincia autonoma di Trento

Č stato inserito nella banca dati anche un corposo aggiornamento per la Provincia autonoma di Trento, che nel novembre 2007 ha approvato la Lp 19/2007, disponendo l’abolizione di numerose attivitā, tra le quali le certificazioni di idoneitā a vari tipi di professione, i pareri per l’idoneitā dei locali adibiti ad agriturismo, albergo e farmacia, l’autorizzazione sanitaria alla vendita di alimenti su aree pubbliche, la partecipazione alle commissioni di pubblico spettacolo e alle commissioni edilizie comunali, varie prestazioni sanitarie preventive in ambito di medicina scolastica e la vidimazione del registro infortuni.

 

Due documenti dell’Emilia Romagna

La Regione Emilia Romagna ha prodotto due nuovi documenti: il primo č la Legge regionale 4 del 19 febbraio 2008, con la quale viene sancita l’autoritā regionale su numerose certificazioni e prestazioni sanitarie preventive delle quali viene programmata l’abolizione. Il secondo documento č il rapporto conclusivo (giugno 2008) dell’indagine sull’applicazione delle norme che hanno abolito l’obbligo del libretto di idoneitā sanitaria per alimentaristi, il parere per la costruzione di civili abitazioni e per il rilascio del certificato di agibilitā, varie attivitā in ambito di polizia mortuaria e l’autorizzazione sanitaria per i mezzi impiegati per il trasporto di alimenti, oltre ad avere introdotto i corsi di formazione per gli alimentaristi e il parere integrato Ausl-Arpa per i nuovi insediamenti produttivi e strumenti urbanistici.

 

Le altre Regioni

Per quanto riguarda le altre Regioni, sono stati inseriti nel database diversi documenti, alcuni recenti, altri prodotti fra il 2002 e il 2006 ma finora non presenti nel database. In particolare sono stati inseriti documenti della Sardegna e della Valle d’Aosta, le uniche due Regioni che erano ancora assenti dal database. I documenti inseriti sono:

  • la Dgr 737/2007 del Lazio, che sospende varie attivitā sanitarie di comprovata inefficacia in ambito di Polizia mortuaria
  • la Lr 23/2007 del Veneto, che stanzia una parte degli introiti derivati dalle sanzioni per la realizzazione di azioni di sviluppo e miglioramento delle attivitā dei servizi di Prevenzione, igiene e sicurezza negli ambienti di lavoro, di Igiene degli alimenti e della nutrizione, Igiene e sanitā pubblica e veterinaria
  • la Dgr 1875/2007 dell’Umbria, che proroga la sospensione dell’obbligo del libretto di idoneitā sanitaria per gli alimentaristi
  • la Dgr 98/2007 della Calabria, che dispone la sospensione dell’obbligo del libretto di idoneitā sanitaria per alimentaristi, parrucchieri, barbieri ed estetisti
  • la Dgr 4197/2004 della Valle d’Aosta, con la quale sono state approvate linee guida per individuare i criteri di formazione per gli alimentaristi, che giā dal 2002 in questa Regione sono sospesi dall’obbligo del libretto di idoneitā sanitaria
  • le Dgr 18/16 del 2004 e 4/14 del 2005 della Sardegna, con le quali si sospende e poi abolisce l’obbligo del libretto di idoneitā sanitaria per gli alimentaristi, introducendo attivitā di vigilanza sull’adeguatezza della loro formazione
  • la Dgr 245/2002 della Toscana, con la quale sono state approvate linee guida per la conduzione dell’indagine epidemiologica nel caso di una tossinfezione alimentare
  • ancora in Toscana, la Dgr 22 del 2005, con la quale č stato approvato il Piano sanitario regionale 2005-2007.

I documenti prodotti a livello nazionale

Inoltre, si possono ora trovare nel database due accordi sanciti il 13 gennaio 2005 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per approvare le linee guida per la prevenzione della legionellosi, recanti rispettivamente indicazioni per i laboratori analisi e i gestori di strutture turistico alberghiere, adottate anche dalla Regione Marche con le Dgr 187 e 186 del 2006 (giā presenti in precedenza nel database).

 

Infine, nel database č stato inserito anche il documento prodotto a fine 2006 dal gruppo di lavoro per la semplificazione delle procedure relative alle autorizzazioni, certificazioni e idoneitā sanitarie, costituito nella Conferenza unificata delle Regioni e delle Province autonome. Il documento contiene una serie di proposte di semplificazione sia nell’ambito delle attivitā di certificazione sia nei settori della medicina scolastica, della polizia mortuaria e in campo veterinario. La discussione e il lavoro su queste proposte hanno portato alla formulazione di un disegno di legge approvato dal Senato della Repubblica il 21 dicembre 2007, anch’esso inserito nel database.

 

Leggi la presentazione del database, accedi al database Ebp Regioni.

 

Per contatti:

Luigi Salizzato - salizzato@ausl-cesena.emr.it

Elizabeth Bakken - Bakken.Elizabeth@auslrn.net

Cristina Raineri - cri81@fastwebnet.it

 


 

trova dati