Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

Violenza domestica

Archivio 2005

(1 dicembre 2005) Due rapporti mondiali a supporto della campagna Oms contro la violenza: sulla salute e sulle donne
Un milione e 600 mila morti ogni anno per effetto della violenza, che è oggi la prima causa di morte per le persone tra i 15 e i 44 anni di età. Oltre all'elevato tasso di mortalità, la violenza ha un forte impatto anche sulla salute fisica e psichica di moltissime persone. Ma prevenire la manifestazione della violenza è possibile, e per questo l'Organizzazione mondiale della sanità ha deciso di lanciare una campagna apposita, la campagna globale per la prevenzione della violenza. L'obiettivo è quello di passare da una strategia di prevenzione della violenza basata solo su un approccio di giustizia e legalità a misure e programmi di salute pubblica che identifichino e agiscano sulle cause. A sostegno della campagna, l'Oms ha pubblicato un Rapporto mondiale sulla violenza e la salute, il primo del genere su scala mondiale. Inoltre, per denunciare la situazione di pericolo continuo in cui vivono moltissime donne del pianeta, vittime di soprusi, molestie e attacchi da parte dei propri partner, l'Oms ha pubblicato il primo Studio mondiale sulla salute femminile e la violenza domestica. Lo studio, svolto attraverso interviste a 24 mila donne di 10 Paesi diversi, conferma una situazione tragica: il 30-50% delle donne oggetto di violenza da parte di un partner subiscono conseguenze a lungo termine sulla propria salute.

 

(22 settembre 2005) Rapporto dell'Ufficio europeo dell'Oms

2000 morti, 60 mila ricoverati e oltre 600 mila soccorsi in emergenza: i numeri di incidenti e infortuni, ogni giorno, incidono enormemente sui costi sanitari e sulla qualità della vita delle persone. L'Ufficio regionale europeo dell'Oms pubblica un rapporto su infortuni e prevenzione, accompagnato da una sintesi che raccoglie i dati più importanti e le azioni principali che possono essere messe in campo. EpiCentro ha tradotto in italiano l'introduzione alla sintesi.