Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

influenza da nuovo virus A/H1N1v

Notiziario - 11 novembre 2010

Aggiornamento della valutazione del rischio pandemico e probabili scenari nella stagione influenzale 2010-2011

Questo è un aggiornamento di una pubblicazione Ecdc del marzo 2010 che ha l’obiettivo di informare i Paesi dell'Ue sugli scenari più probabili per la trasmissione dell'influenza in Europa nel prossimo inverno 2010-2011. Secondo l’Ecdc, la trasmissione di A/H1N1v è molto probabile, almeno nei bambini molto piccoli e in altri soggetti suscettibili. L'incertezza maggiore in Europa deriva dal non sapere la percentuale di popolazione che è immune al virus. Inoltre, tenendo conto della circolazione del virus pandemico, la scorsa stagione influenzale, la diffusa immunità contro l'influenza pandemica A/H1N1v nella popolazione potrebbe rendere la trasmissione dei virus stagionali (A/H3N2 e B) più rilevante in alcuni Paesi. Scarica il documento completo (pdf 752 kb).

 

Virus A/H1N1v: una revisione dell’esperienza europea

Pubblicato sul sito dell’Ecdc il rapporto “The 2009 A(H1N1) andemic in Europe, a review of the experience”, che offre un’ampia panoramica dell’epidemiologia e della virologia della pandemia nell'Unione europea e nei Paesi Eea (27 Stati membri più Norvegia e Islanda. Le informazioni e le conclusioni presenti nel documento sono il frutto dell’analisi e dell’interpretazione dei dati epidemiologici e virologici forniti dai Paesi al sistema europeo di sorveglianza Tessy attraverso la rete Eisn. Si spera che le principali lezioni apprese, sia da una prospettiva di salute pubblica che clinica, soprattutto quelle sul ruolo fondamentale della comunicazione, contribuiranno a perfezionare i piani e ad allocare risorse sufficienti per fare meglio la prossima volta (ad oggi tutti i dati disponibili suggeriscono che ci sarà una prossima volta), considerando che la severità di una futura pandemia potrebbe essere peggiore di quella provocata dal virus dell’A/H1N1v. Scarica il rapporto (pdf 1,2 Mb).

 


 

trova dati