Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

a cura del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità

qualità e percorsi assistenziali

Accesso alle cure: le ricerca al miglioramento e al mantenimento

Rapporto OCSE 2004

Capitolo 2


Molti paesi OCSE hanno come parametro di riferimento il paradigma "le stesse cure per gli stessi bisogni". Altri paesi invece accettano un certo grado di variabilità nell'accesso a determinati servizi, in particolare quelli percepiti come servizi di lusso o non strettamente necessari dal punto di vista medico. Il secondo capitolo torna sulla disparità evidente tra lo stato di salute di diverse fasce di popolazione in molti paesi. La questione dell’accesso alle cure pone nuovi interrogativi. In primo luogo, di natura etica. Le nuove tecnologie infatti rendono possibili interventi sanitari che modificano il concetto stesso di vita e di morte. E’ quindi necessario che tutti i paesi si pongano nella condizione di elaborare politiche e legislazioni che rispondano a queste nuove questioni etiche e, di conseguenza, regolamentino l’accesso dei cittadini alle nuove tecnologie mediche. Un altro aspetto critico dell’accesso è però quello economico. I paesi OCSE infatti hanno politiche sanitarie molto diverse e quindi anche la copertura dei servizi offerti differisce notevolmente. In alcuni casi, la copertura è essenzialmente di natura privata, situazione che risulta in una preoccupante porzione di popolazione non coperta e quindi privata di accesso al sistema. Le politiche assicurative sono estremamente diverse da un paese all’altro, così come i pacchetti di offerta. Il rischio di questa alta variabilità è che si verifichino discriminazioni nei confronti di quelle persone affette da condizioni croniche o da malattie genetiche, se le politiche assicurative non sono regolamentate in modo adeguato dagli stati. Esistono alcune esperienze che vedono l’intervento dello stato nel garantire l’accesso al sistema per quelle situazioni non coperte da assicurazione privata. Viene discusso anche il meccanismo di incentivazione fiscale per favorire l’accensione, da parte dei cittadini, di polizze di copertura.
Un altro problema discusso in questo capitolo è la necessità di offrire un numero adeguato di operatori sanitari per coprire i servizi necessari alle esigenze del paese. Si discute quindi delle misure di incentivazione e di adeguato dimensionamento della categoria degli operatori medici e infermieristici.

Clicca qui per il testo completo (versione pdf)


 

trova dati